Rassodare l’addome con la radiofrequenza!

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

rassodare addome radiofrequenza
rassodare addome

Le cause di inestetismi a livello dell’addomepossono essere causate da perdite di peso improvviso, gravidanze, invecchiamento cutaneo o semplice assenza di esercizio fisico.

Altre cause sono: adipe in eccesso, centimetri in più sul girovita e pelle poco elastica e soda, problemi che coinvolgono donne, ma anche uomini.
Sicuramente l’esercizio fisico e una corretta alimentazione possono venirci incontro per migliorare la situazione, molte volte assistiamo soltanto al rassodamento della massa muscolare ma non ad una tonificazione della pelle.

Ecco che in questi casi la radiofrequenza diventa un ottimo aiuto per combattere queste imperfezioni.

Parliamo della radiofrequenza estetica (non ablativa) che sfrutta l’effetto termolitico delle onde radioelettriche.
La radiofrequenza è una tecnologia non invasiva che, tramite un manipolo induce la generazione di calore all’interno dei tessuti cutanei arrivando in profondità e stimolando la produzione di fibroblasti ed elastina.
Oltre a stimolare la produzione di nuovo collagene, modifica il collagene esistente accorciandone la molecola e provocandone l’ispessimento: dando alla pelle un naturale effetto lifting.
Inoltre, il calore prodotto provoca un incremento della microcircolazione favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso e riducendo il pannicolo adiposo.

Vorresti sapere o capire se anche il tuo addome ha bisogno di essere trattato con la radiofrequenza?
Fissa una consulenza con le nostre Beauty Specialist e cercheremo di trovare la giusta soluzione per te.

Share

Come ringiovanire il collo con la radiofrequenza

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

Ringiovanire il collo con la radiofrequenza
Ringiovanire il collo con la radiofrequenza

Ringiovanire il collo

La pelle del nostro collo è sottile e ha meno tessuto adiposo rispetto ad altre zone del corpo, di conseguenza è meno oleata: e per questo motivo invecchia prima.
La pelle del collo non è agganciata a nessuna struttura ossea di sopporto ed è caratterizzata da un microcircolo molto lento.
Questa zona va incontro molto prima a macchie e rughe entrando in contrasto con un viso ben idratato e curato, rivelando la nostra età.

Che fare per rallentare il processo di invecchiamento?

Allora, la prima cosa da fare è dare a questa zona del corpo degli spazi nella nostra beauty routine di ogni giorno.
Troppo spesso ci si concentra su altre zone come viso e gambe, dimenticando il collo.
Ricordate di utilizzare dei buoni cosmetici che abbiano principi attivi idratanti e liftanti, abbinati a un valido esfoliante che vi aiuterà a rendere la grana della pelle più compatta.
Ma se l’invecchiamento è già avanti e i cosmetici non bastano a ridare luce al collo, una strada da scegliere è quella di ricorrere dall’estetista per un vero e proprio trattamento.
In questi casi la radiofrequenza é sicuramente la scelta migliore e non invasiva.
La radiofrequenza vi permette di avere fin dalle prime sedute un ottimo effetto liftante e di mantenerlo nelle sedute successive.

I principali effetti della radiofrequenza sono:

– lo spianamento delle rughe
– la tonificazione della pelle

che insieme concorrono a delineare un collo più giovane e tonico.
Vieni a trovarci al nostro centro e chiedi una consulenza alle nostre Beauty Specialist, per trovare la soluzione migliore per te.

Share

La fotoepilazione con laser a diodo

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in L'Estetica, Notizie dell'anima

laser al diodo
Il laser a diodo 808 nm rappresenta la nuova frontiera dell’epilazione definitiva affidata alla tecnologia del laser.

L’apparecchiatura infatti genera un raggio laser di una particolare lunghezza d’onda (808nm) in grado di attraversare la cute ed essere assorbita dai pigmenti dei peli all’interno dei bulbi piliferi, con conseguente aumento della temperatura e distruzione definitiva delle cellule germinative del bulbo stesso, ottenendo quindi l’effetto di una depilazione permanente tramite il principio della fototermolisi selettiva.

La Luce Pulsata, pur restando una tecnologia ancora all’avanguardia ed efficace e soprattutto versatile potendo trattare anche macchie, acne, teleangectasie e ringiovanimento cutaneo ha, tuttavia, delle caratteristiche che la pongono in inferiorità, per quel che riguarda la fotoepilazione, nei riguardi del Diodo Laser.

Vediamo di analizzarne i motivi.

Il diodo laser 808 nm emette solo luce rossa pura con lunghezza d’onda di 808 nm, ideale per colpire più efficacemente il cromoforo melanina.
Invece la luce pulsata emette, tramite il filtro dai 600 nm ai 1200 nm, luce rossastra (arancio, rosso, porpora).
Con i trattamenti di luce pulsata dunque la pelle non si riscalda a sufficienza per mancanza di luce rossa pura.
Altra luce, oltre a quella rossa, viene inutilmente assorbita dalla pelle.
Nel caso del diodo laser invece tutta la luce viene assorbita dalla pelle, trasformandola in calore.

Share

La radiofrequenza, il lifting senza bisturi

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

viso_radiofrequenza
viso_radiofrequenza

Conosciamo la radiofrequenza per il viso

Il nostro viso ha due nemici, le zampe di gallina e le rughe di espressione, che segnano la sua bellezza.
È una cosa buona apprezzarle in quanto segni del tempo trascorso, ma possiamo anche contrastarle per sentirsi un po’ più giovani e radiosi.

Ci sono diversi metodi, ai quali possiamo ricorrere per contrastare l’invecchiamento della pelle, ma ricordando quello che ci dice sempre la nostra Dietista Sabrina Zorzato, un’alimentazione sana, ricca di acqua e frutta, rende più efficaci queste tecniche.
Possiamo lavorare innanzitutto con creme e prodotti che dall’esterno veicolano sostanze come l’acido ialuronico alla nostra pelle, oppure ricorrere a trattamenti estetici che stimolano la produzione di tali sostanze da parte del nostro corpo.
La tecnologia estetica per il viso ci offre la radiofrequenza, un macchinario che più si presta a contrastare i segni dell’età.

Ma perché funziona la radiofrequenza?

Perché la radiofrequenza funziona? Semplice, un solo motivo.
Per la sua efficacia in tempi brevi!

Non servono tante sedute di radiofrequenza per vedere i primi risultati.
La radiofrequenza sfrutta la capacità delle onde elettriche di generare un effetto termolitico, ovvero modificare la struttura di composti, come il collagene, e rigenerarli.
La radiofrequenza non è invasiva e viene veicolata da un apposito manipolo, che genera calore e che a si propaga in profondità.
La temperatura alzandosi provoca un accorciamento delle fibre di collagene ed elastina e ne stimola la produzione da parte dei fibroblasti. Questo processo dona al viso un aspetto riposato, disteso ed elastico regalandogli una ventata di freschezza e portandosi via qualche anno.

Ti piacerebbe dimostrare qualche anno in meno?

Chiamaci e viene a fare una consulenza con le nostre specialiste del benessere, durante la consulenza vedremo di risolvere o definire un programma per il tuo viso.

Share

Come avere un seno alto e sodo.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

seno alto e sodo

Volete un seno alto e sodo, ecco i nostri suggerimenti

Per ogni donna avere un seno sodo, con una bella pelle è un desiderio di grande importanza.

Sono molte oggi le tecnologie e le tecniche che il centro estetico può offrire per migliorare l’aspetto del seno; andiamo dai trattamenti e massaggi con creme ed oli essenziali ai trattamenti con tecnologie estetiche come la radiofrequenza.

Quali creme, olio o principio attivo possiamo usare per effettuare un trattamento al seno?

Innanzitutto, diciamo che il seno è una parte del nostro corpo molto delicata, quindi bisogna evitare sostanze dannose e indirizzare il nostro acquisto e uso su prodotti con certificazione bio e privi di parabeni,
sles e petrolati.
Questi prodotti devono lavorare per aiutare la pelle a mantenere l’elasticità.

Possiamo preparare la pelle al trattamento anche con il leggero scrub all’acido glicolico, evitando con cura la zona dell’areola.
Trattamenti come questo permettono di unificare l’incarnato e di schiarire eventuali macchie della pelle.

Altra cosa buona da fare nel dopo trattamento è quello di idratare la pelle con un buon massaggio o con un trattamento estetico.

Anche la tecnologia ci aiuta.

La tecnologia ci aiuta con la radiofrequenza, il calore generato da questo macchinario nei tessuti, andrà a stimolare la rigenerazione del collagene aumentando l’elasticità della pelle.
Vi consigliamo la radiofrequenza perché è molto utile nei casi di rilassamento dei tessuti, svuotamento e smagliature.

Hai bisogno di una consulenza estetica?

Chiama il nostro centro e fissa una consulenza con le nostre professioniste della bellezza e cercheremo di dare una risposta alle tue esigenze.

Share

Conoscere la cellulite per combatterla.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

combattere la cellulite

Cellulite se la conosci, la eviti.

Il nemico più odiato da tutte le donne è senza dubbio la cellulite.
Ecco perché è bene conoscerla bene, distinguerne le fasi, ma più importante ancora è essere coscienti di ciò che la causa e dei rimedi adatti per contrastarla!

Il vero nome della nostra cara cellulite è Pannicolopatia Edemato-Fibro Sclerotica (P.E.F.S.)
La cellulite è un inestetismo della pelle, causato da un disequilibrio a livello di pannicolo adiposo, cioè del tessuto posto che si trova sotto la nostra cute.
I lipociti, ossia le cellule grasse, sono la riserva energetica del nostro organismo, un combustibile che il nostro corpo usa in caso di necessità.
Cosa succede, quando la nostra alimentazione non è corretta, l’organismo non riesce più a smaltire i grassi in eccesso che vengono quindi accumulati, aumentando nel tempo.

Gli stadi della cellulite

I tre stadi della cellulite sono i seguenti:

1° Stadio: Cellulite Edematosa

2° Stadio: Cellulite Fibrosa

3° e 4° Stadio: Cellulite Sclerotica

Conosciamoli più a fondo questi stadi.

La cellulite edematosa

La cellulite edematosa presenta un ristagno di liquidi definito edema.
La cute non presenta ancora i segni comunemente definiti a “buccia d’arancia” ma iniziamo ad avvertire un senso di pesantezza alle gambe:
se schiacciamo la pelle con le dita questa rimane leggermente più chiara.
In questo stato è più facile combattere la cellulite rispetto agli altri stadi.

La cellulite fibrosa

In questo stadio si iniziano a percepire disturbi a livello microcircolatorio che portano a un drenaggio inferiore delle scorie, fragilità capillare e cattiva ossigenazione.
Questo porta allo sviluppo della cellulite fibrosa.
I nostri amici lipociti che abbiamo accumulato cambiano di aspetto e diventano noduli, quello che chiamiamo “pelle a buccia d’arancia”.
Ora possono presentarsi teleangectasie ovvero delle dilatazioni di piccoli vasi sanguigni.

La cellulite sclerotica

Questo è l’ultimo stadio di formazione della cellulite e presenta un forte rallentamento del flusso sanguigno e linfatico.
I noduli hanno dimensioni maggiori e molto spesso risultano dolorosi al tatto a causa della sclerotizzazione.
L’insufficienza circolatoria e la conseguente carenza di ossigeno causa un raffreddamento del tessuto.
La nostra pelle si presenta col tipico aspetto “a materasso”.

Noi abbiamo il Metodo, le Tecnologie e la Cosmesi
giusta per ogni contrastare la cellulite.


Share

La bellezza femminile durante il ciclo

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

la bellezza durante il ciclo

La bellezza femminile in 28 Giorni

Perché durante la fase ovarica il benessere generale e quello della vostra pelle cambia notevolmente?

Ora vi parleremo di come gli ormoni possono influire sul nostro corpo, ma soprattutto di cosa possiamo fare per aiutare la nostra pelle, durante questo periodo.

Iniziamo con il dire che i principali responsabili di bellezza della nostra pelle sono gli estrogeni, ormoni i quali danno il massimo di loro stessi prima della fase di ovulazione, circa a metà ciclo.
A partire dal nono fino al quattordicesimo giorno del ciclo la nostra pelle è idrata, i pori più stretti e il nostro aspetto è luminoso.
Dopo l’ovulazione l’effetto benefico degli estrogeni inizia a diminuire, fino ad arrivare ai giorni che precedono il ciclo; durante questi giorni il nostro livello di estrogeni diminuisce mentre si alza il livello di ormoni androgeni, di cui il testosterone fa parte.
Il Testosterone e i suoi amici ormoni androgeni sono responsabili degli “effetti collaterali” del ciclo come i brufoli, la pelle grassa.
È il primo giorno di ciclo il momento peggiore sia dal punto di vista fisico che estetico, è il giorno in cui l’inizio dell’emorragia causa una minor pressione arteriosa e in cui le prostaglandine contribuiscono a sentirsi gonfie e ci danno un aspetto spento e non uniforme.
Nei giorni di flusso la nostra pelle è spenta, quindi sarebbe bene idratarla ed utilizzare cosmetici lenitivi.

Come aiutare la nostra pelle a coadiuvare gli effetti degli ormoni?

Ecco i nostri consigli

– Tra la terza e quarta settimana del ciclo, siamo nella fase progestinica, periodo in cui l’organismo è portato ad accumulare molti liquidi. per combattere la ritenzione idrica su cosce e glutei, sarebbero ottime delle sedute di pressomassaggio,

– Alcuni giorni prima del ciclo sarebbe una cosa buona pulire a fondo la pelle del viso magari con un’igiene cosmetica, che permette di liberare i pori occlusi e di evitare la formazione di comedoni e brufoletti.
A seguito del trattamento è bene applicare una maschera lenitiva o un siero con attivi dermo purificanti.

– Durante il ciclo consigliamo di effettuare sedute di radiofrequenza al viso.
Perché indurre calore nei tessuti stimola i naturali processi di collagenogenesi e migliora la microcircolazione cutanea apportando una maggiore ossigenazione ai tessuti, ecco che la pelle del vostro viso sarà più luminosa.

Share

Perché il Sistema Linfatico deve funzionare bene

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

sistema linfatico
sistema linfatico funzionante

Perché il Sistema Linfatico deve funzionare bene

Nel nostro corpo umano ci sono diversi apparati, organi e vasi che lavorano assieme, il corpo umano è una macchina perfetta.
Come ben saprete il nostro corpo è composto per la maggioranza da liquidi.

Oggi vogliamo parlarvi del sistema linfatico, un sistema che assieme al sistema circolatorio ha il compito di ripulire il nostro organismo da rifiuti metabolici, tossine e fluidi in eccesso.
La funzione del sistema linfatico è quella di portare le sostanze di scarto e i liquidi interstiziali dalla periferia del corpo al dotto toracico, dove nelle vene toraciche la linfa viene purificata e rimessa in circolo.

Questo sistema è un importante componente del sistema immunitario, che svolge diverse funzioni:

• rimozione dei fluidi in eccesso dai tessuti.

• assorbimento di acidi grassi e conseguente trasporto di grasso verso il sistema circolatorio.

• produzione e trasporto di cellule immunitarie come linfociti, monociti.

• trasporto di cellule APC dai tessuti ai linfonodi, sede di stimolazione della risposta immunitaria.

• produzione di anticorpi.

Sul tragitto dei vasi e dei tronchi linfatici ci sono i linfonodi, stazioni di filtraggio della linfa che hanno il compito di:

• filtraggio della linfa.

• distruzione dei microorganismi (virus, batteri) e sostanze tossiche.

• moltiplicazione di linfociti.

• produzione di globuline.

E se funziona male?

Il sistema circolatorio ha come pompa il cuore, mentre il sistema linfatico funziona grazie al movimento dei nostri muscoli.

Se facciamo poco movimento, se siamo in sovrappeso, la predisposizione naturale o l’impossibilità di movimento possiamo trovarci con gambe e caviglie gonfie.
Gli arti inferiori sono più colpiti da problematiche al sistema circolatorio linfatico, i sintomi che abbiamo citato sopra potrebbero essere dei segnali che qualcosa, nel nostro corpo non va.

Che fare?

Il pressomassaggio è la tecnica più efficiente per aiutare il sistema linfatico negli arti inferiori.

La pressoterapia è l’equivalente di un massaggio linfatico manuale.
Conosciuta anche come pressoterapia, sequenziale o intermittente, è un massaggio svolto attraverso un’onda pressoria applicata agli arti superiori/inferiori, attraverso appositi gambali/bracciali.
Le tecnologie di pressoterapia consiste in macchinari che permettono di gonfiare e sgonfiare questi gambali e bracciali, andando a stimolare la circolazione linfatica e sanguigna nel corpo umano.

Il pressomassaggio risulta utile in caso di:

•fasi iniziali di cattiva circolazione

•insufficienza venosa

•linfodrenaggio

•fornire alle gambe leggerezza e sollievo

•cellulite

•rottura dei capillari

•scarso tono della pelle

•distorsioni

•edema linfatico

•sciatica

Share

Ecco perché il Laser al Diodo è il miglior metodo di epilazione.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

epilazione definitiva

Ecco perché il Laser a Diodo è il miglior sistema di epilazione definitiva

Siete anche voi di quelli che passeranno l’estate a programmare sedute di cerette o depilazioni casalinghe, aggiungiamo tutti gli effetti collaterali come follicoliti, peli incarniti e ricrescite immediate.

La stagione migliore sarebbe l’autunno, ma potete iniziare anche domani, anche se il problema dei peli in autunno è secondario grazie ai vestiti.
Volete pensare di eliminare il problema alla radice?
Iniziate i trattamenti di epilazione definitiva con il laser a diodo.

Che cos’è il laser a diodo?

È un laser defocalizzato, per l’estetica si usa quello con una lunghezza d’onda di 808 nm.
Il Laser al Diodo emette un fascio di luce monocromatico che raggiunge il bulbo pilifero colpendolo con il calore senza ledere i tessuti circostanti.
Questa luce colpisce solo la melanina del bulbo, eliminandolo.

Come si svolge una seduta di epilazione definitiva con laser a diodo?

Questo innovativo metodo di epilazione definitivo innanzitutto è veloce e senza effetti collaterali o fastidi durante il trattamento.
La prima seduta è un po’ più lunga, perché l’operatore dovrà fare un’anamnesi per capire lo stato di salute del ricevente.  
Non serve arrivare rasati, l’operatore avrà cura di accorciare il pelo in cabina.
Per effettuare il trattamento laser si utilizza un gel neutro conduttivo per garantire anche una migliore scorrevolezza del manipolo.
Il trattamento viene eseguito sulla zona di pertinenza in maniera reticolare per assicurarsi di poter colpire il maggior numero di bulbi piliferi.
Per una zona come l’inguine o le ascelle il trattamento richiede circa 5 minuti.
Al termine del trattamento l’estetista vi sconsiglierà l’esposizione solare per almeno una settimana dopo il trattamento.
Il nostro metodo prevede anche l’uso di un prodotto da usare a casa tra un trattamento e l’altro; una crema ritardante peli per aumentare l’azione del laser.

Perché l’epilazione laser è il miglior metodo di epilazione?

Primo perché è più veloce sia come durata dei trattamenti che come numero.
Non presenta difficoltà né fastidi nello svolgimento e già dopo 5-6 sedute è possibile notare un evidente diminuzione del proprio patrimonio pilifero nella zona trattata.
Il Laser al Diodo non conosce stagionalità poiché permette di effettuare trattamenti anche sulle pelli leggermente abbronzate.

Se queste ragioni non ti sembrano buoni e validi motivi
per dire finalmente addio ai peli.

Share

Le rughe, conoscerle, combatterle per accettarle meglio.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

trattamenti antiage

La nostra pelle è sottoposta ad una serie di azioni (purtroppo) negative causate, da una parte dall’invecchiamento naturale (senescenza) e dall’altra da fattori esterni come i raggi solari, l’inquinamento ambientale, fumo, alcool, stress ecc. che causano: perdita di compattezza, di resistenza, di elasticità, di tono, di morbidezza.

I nostri trattamenti Anti-age puntano a rendere la pelle più liscia, tonica ed elastica, grazie alla produzione di nuovo collagene ed alla formazione di uno strato superficiale completamente nuovo.

Che tipo di ruga sei?

Le rughe sono categorizzate in quattro categorie:

  • Rughe d’espressione sono quei solchi che si formano sul volto a causa dell’azione esercitata sulla pelle dai muscoli mimici. Durante l’adolescenza scompaiono non appena cessa l’azione del muscolo. Dopo i 30 anni cominciano a rimanere accentuandosi sempre più.
  • Rughe attiniche sono il risultato del fotoinvecchiamento.
    Queste rughe appaiono come un’accentuazione della normale trama cutanea e sono più evidenti su pelle chiara esposta per tempi prolungati ai raggi ultravioletti.
  • Rughe gravitazionali sono il risultato del cedimento del sistema fibroso (collagene ed elastina) per effetto del cronoinvecchiamento e quindi non più in grado di controbilanciare la forza di gravità.
    Questi segni sono molto evidenti nella parte inferiore e superiore delle palpebre, sulle guance e sul collo.
  • Rughe da sonno si sviluppano solo su un lato del viso, perché causate dalla postura notturna prevalente. All’inizio sono reversibili cioè scompaiono variando la posizione del sonno, ma con il passare del tempo tendono a divenire permanenti.

Ma come possiamo trattare le rughe?

La scienza e la tecnologia in questi anni hanno fatto passi da gigante: gli interventi chirurgici oggi sono sempre meno invasivi e stressanti; ma non sempre le soluzioni chirurgiche sono accettate volentieri dalle persone, sia per gli effetti collaterali e anche per i costi.

Per noi la soluzione migliore rimane sempre la prevenzione e il mantenimento nel tempo di una pelle sana attraverso le diverse tecnologie esistenti:


Share

EasySlim il metodo di Dimagrimento

Sei stanca di essere presa in giro dall'ennesima dieta,di non riuscire a perdere quei chili, che tanto detesti?
Già perchè è proprio questo che non riesci a mandare giù, non riuscire a eliminare quei chili di troppo.
Noi di EasySlim quando parliamo di dieta, intendiamo mangiare meglio! ...

Continua

Nutrigenetica

Abbiamo oltre 30.000 geni che compongono il nostro DNA, una sorta di “ricetta personale esclusiva” per regolare ogni funzione dell’organismo.
Il profilo genetico è unico e irripetibile per ciascun individuo (non esistono due profili DNA identici al mondo, tranne...

Continua

I Nostri Prodotti

La linea Anima e Corpo per la cura del viso e del corpo creata dalla ricerca cosmetica e dall’impegno nell’utilizzo di prodotti naturali, certificati, ingredienti e profumi biologici, attivi fitoterapici unici, dai quali è nata questa linea, per ritrovare l’equilibrio e il benessere che ci appartengono da sempre.
I prodotti sono certificati da enti biologici tra cui l’ICEA, l’Ente per la Certificazione Etica ....

Continua

Percorso Maternità

Anima e Corpo ha pensato una serie di trattamenti specifici dedicati alla donna in maternità. Dai trattamenti estetici passando per la Cranio Sacrale e ultimo ma sicuramente il più bello Acquore il massaggio in acqua calda.
La maternità non toglie nulla alla bellezza e alla femminilità della donna, anzi ne è parte importante.

Continua

Spazio Bimbi

Avendo anche noi dei figli, abbiamo pensato a loro e all’interno del nostro centro abbiamo creato un piccolo spazio dove i vostri angeli possono stare al sicuro, divertendosi per l’ora che voi dedicate a voi. Senza avere l’incubo di non sapere dove o a chi lasciare i bambini.

Continua

Porta un amico...

La Condivisione è conveniente!
Porta un nuova amica da Anima e Corpo e otterrai uno sconto alla prossima visita.
Lo sconto lo faremo anche a lei al suo primo appuntamento.
Se vieni per la prima volta su consiglio di una nostra cliente abituale, dicci il suo nome e riceverà un omaggio alla sua prossima visita.

Continua