KINESIOLOGIA E MAL DI SCHIENA 1 parte

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

mal di schiena

I dolori alla schiena sono una delle problematiche fisiche più comuni e diffuse; la maggior parte di chi ne soffre ha la percezione di un dolore limitato a se stesso, da ricondurre magari ad un piccolo incidente o a uno sforzo eccessivo. Nella gran parte dei casi, esso è invece originato da una disfunzione più profonda che deve essere individuata. Particolarmente utile per una risoluzione del problema si rivela una visione olistica dell’organismo, dei muscoli e del loro collegamento con il resto del corpo. La Kinesiologia tradizionale, in questo senso, offre un valido aiuto nell’individuazione della causa che origina il mal di schiena e nel conseguente trattamento cui sottoporsi.

La motivazione per cui un soggetto richiede la consulenza di un kinesiologo è nella maggioranza dei casi algica. Il paziente lamenta un dolore localizzato e il medico cerca di capire quale sia la radice profonda di quel sintomo per operare su di esso, oppure saprà consigliare il paziente sulla scelta dello specialista più adatto. Considerando che il paziente che lamenta un dolore spesso non è in grado di segnalare con esattezza al medico il punto dove avverte il sintomo, il kinesiologo potrà individuare, mediante esami e test, il preciso segmento vertebrale all’origine del disturbo. In base alla conoscenza dell’anatomia, delle fasce muscolari che interessano il tratto individuato e i loro collegamenti a livello organico con il resto del corpo, il kinesiologo può offrire un quadro globale del problema del suo paziente.

 

Share

LA DONNA IN AYURVEDA: FISIOLOGIA E CICLO MESTRUALE

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

ciclo donne

ciclo donne

Costituzione ayurvedica Vata

La donna di costituzione Vata tende ad essere molto magra e non riesce a guadagnare peso in nessun modo.
Spesso soffre di stitichezza, disturbi circolatori,
ha poca energia, il sistema immunitario non la sostiene.
Parla molto, interrompe gli altri, ha sempre fretta.
Nello stato positivo la donna di costituzione Vata è molto creativa e intuitiva, quasi medianica, con qualità di leggerezza, gioia ed entusiasmo.

Nel periodo immediatamente prima e dopo il ciclo la donna di costituzione Vata sperimenta una forte ansia senza motivo apparente, mentre in situazioni di forte stress il ciclo può scomparire per diversi mesi.
Tende alla secchezza vaginale ed è molto stanca nel periodo mestruale.

Costituzione ayurvedica Pitta

La donna di costituzione Pitta ha un fisico medio, è formosa, non grassa, dopo i 40 anni tende però ad accumulare un po’ di peso.
Le compaiono presto i capelli bianchi, presenta forfora e problemi al cuoio capelluto. La pelle tende ad essere infiammata e ipersensibile.
Ha un carattere forte e tende alla critica e al comando.

Nello stato positivo la donna di costituzione Pitta è molto intelligente, capisce la natura delle persone e delle situazioni, è decisa e riesce a trovare sempre le soluzioni migliori per tutti.

Nella fase pre-mestruale diventa nervosa e intollerante con chi le sta intorno e si arrabbia senza motivo.
Quando compare il ciclo prova un senso di sollievo e una certa stanchezza nel primo giorno. Tende ad avere infezioni vaginali o alle vie urinarie.

Costituzione ayurvedica Kapha

La donna di costituzione Kapha è robusta, tende a ingrassare facilmente fin dalla giovane età, deve fare molta attenzione alla dieta.

Ha bei capelli fluenti, un po’ grassi e una pelle liscia e chiara, che si abbronza bene e mantiene l’abbronzatura.
Ha un buon sistema immunitario, soffre di ritenzione idrica e disturbi circolatori.

Nello stato positivo la donna di costituzione Kapha è molto amorevole e materna, irradia sicurezza e stabilità, è paziente e saggia.

Nella fase pre-mestruale manifesta uno stato di vulnerabilità emotiva con il bisogno di sentirsi amata e rassicurata. Durante il ciclo si sente inadeguata, con sensi di colpa e l’impressione di non essere mai amata abbastanza.
Trattiene i liquidi e manifesta gonfiore con tensione a seno e addome.
In genere tende all’accumulo e può sviluppare fibromi o tumori benigni.

Fonte www.ayurvedaitalia.it

Share

Il Meridiano dell’Intestino Tenue

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

intestino tenueQuello dell’Intestino Tenue è un meridiano di tipo Yang e il suo elemento è il Fuoco.

Le funzioni dell’Intestino Tenue sono connesse all'assorbimento dei nutrienti, alla digestione ed all'eliminazione degli scarti.

Il meridiano comincia il suo percorso dall'angolo interno del mignolo, passa sopra l'estremità superiore della piega posteriore dell'ascella, sulla parte posteriore della spalla, a lato del collo, sulla guancia, per finire davanti all'orecchio in un percorso di 19 punti.

La sua massima forza è espressa tra le ore 13 e le ore 15.
 

Alcuni dei punti più interessanti nel percorso del meridiano sono i seguenti:

 

Share

Il Meridiano del Maestro del Cuore

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

maestro del cuore

LA FUNZIONE DEL MAESTRO DEL CUORE

Questo meridiano è associato al Meridiano del Triplice Riscaldatore, entrambi lavorano assieme nella “circolazione” e nella “protezione”, ovvero fanno in modo che il corpo sia sempre pieno di vitalità ed in grado di difendersi.

È di polarità negativa ed il suo flusso è discendente: parte dal lato esterno del capezzolo, passa nella parte anteriore del braccio, dal centro del palmo della mano e termina nel dito medio.

La sua funzione principale è quella di regolare il funzionamento della circolazione sanguigna e linfatica, dell’energizzazione del cuore, dell’aorta, di vene e arterie, dei dotti linfatici.

LA DISFUNZIONE DEL MAESTRO DEL CUORE

Il Maestro del Cuore è in correlazione con il centro del petto che è in rapporto con l’amore e l’affetto nei confronti dei membri della famiglia e del partner. Una continua tensione in questi ambiti può causare una disfunzione al meridiano anche in assenza di un vero e proprio conflitto.

In alcune persone la causa di disfunzione di questo meridiano è risultata essere una eccessiva pressione o tensione in ambito lavorativo, laddove la persona è particolarmente attaccata quasi sentimentalmente a quel tipo di lavoro.

La pressione sanguigna è indice dello stato di salute di questo meridiano, l’effetto più evidente della sua disfunzione.

A lungo andare, la manifestazione patologica fisica classica è l’aterosclerosi.

Dal punto di vista mentale, una persona con disfunzione al questo meridiano avverte un continuo stato di tensione nervosa, un senso di soffocamento, un continuo senso di ansietà e preoccupazione, difficoltà di concentrazione ed al rilassamento.

Lo svuotamento energetico di questo meridiano può essere causa di tendenza alla depressione mentre l’eccesso energetico di agitazione, isteria, epilessia.

Fisicamente la sua disfunzione si manifesta con palpitazioni, dolore al petto angina pectoris, difficoltà alla respirazione, contrattura del collo e del braccio, sensazione di calore alla testa e freddo nelle estremità.

Spesso la persona risulta predisposta a continue infiammazioni nel cavo orale, alla stomatite, al singhiozzo, alla tendenza all’ulcera duodenale per iperacidità.

Talvolta si manifesta una sensazione di calore all’incavo della mano e lungo il percorso del meridiano.

Le malattie vascolari e l’ipertensione arteriosa sono causate dalla disfunzione cronica del Meridiano del Maestro del Cuore.

 

Share

Le caratteristiche del dosha Kapha

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

dosha kapha

dosha kapha

Cosa sono i Dosha?

I Dosha sono le tre tipologie di costituzione dell’Ayurveda, creati dalla combinazione dei cinque grandi elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra.
A loro volta, le tre qualità dette dosha si combinano tra loro determinando la costituzione unica e speciale di ogni individuo.

Ognuno di noi è un individuo unico nel suo genere, la cui tipologia costituzionale, secondo l’Ayurveda, è determinata dall’influsso, maggiore o minore, di tre qualità principali, i dosha: vata, pitta e kapha; la loro particolare combinazione ci rende ciò che siamo e ci insegna, in una prospettiva ayurvedica, a comprendere quale sia il modo migliore per prenderci cura della nostra salute.

Letteralmente la parola kapha significa “ciò che unisce”.

Il dosha kapha è composto dall’unione degli elementi Acqua e Terra.

Kapha rappresenta nell’organismo umano il principio che conserva e stabilizza.
Ha sede sopra il cuore, nella parte alta del corpo, sostiene la funzione del sistema linfatico e di quello immunitario
e contribuisce alla formazione del corpo attraverso lo scheletro e la struttura cellulare.
È dolce pesante, solido, tenero, freddo, oleoso, grasso, lento, opaco, umido.

Le persone con kapha dominante sono pazienti, belle, forti, dotate di autocontrollo, generose, consapevoli dei propri obblighi e per nulla egoiste; sono costanti nei loro rapporti, ma a volte possono essere un po’ maldestre e lente. Tendono all’obesità (terra e acqua unendosi formano materia) alla ritenzione idrica e alla lentezza interiore; hanno sonno profondo e prolungato, acquisiscono le informazioni con lentezza, hanno digestione lenta, tendono alla possessività e all’attaccamento.

Se Kapha non è in equilibrio

Kapha viene disturbato da alimenti dolci, acidi, salati, freddi, grassi; da vino, zucchero, carne di animali d’acqua;
da un’alimentazione eccessiva, dall’assunzione di cibo quando ancora non è stato digerito il pasto precedente;
vivere in un ambiente umido.

I problemi che sorgono sono legati al sistema linfatico, sonnolenza, apatia, perdita delle energie fisiche, patina sulla lingua, raffreddore cronico, bronchite.

Riconosciamo Kapha nella stagione della primavera, nelle fasi del giorno che vanno dalle 6 alle 10 e dalle 18 alle 22, nelle fasi della vita da 0 a 16 anni.

Tratto dal sito leviedeldharma.it

 

Share

Il Meridiano di Milza e Pancreas

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

meridiano milza pancreas

Meridiano di Milza

– Zu Tai Yin – (Pi)

meridiano milza pancreas

  • MOVIMENTO: Terra
  • CICLO CIRCADIANO: Dalle 09.00 alle 11.00
  • STAGIONE: Tarda estate e passaggio a una stagione a un'altra
  • DIREZIONE: Centro
  • ENERGIE COSMICHE: Umidità
  • MUTAZIONI: Trasformazione e Mutazione
  • COLORE: Giallo
  • SAPORE: Dolce
  • SUONO: Hu
  • VISCERE: Stomaco
  • ORGANO D'APERTURA: Bocca
  • PARTI DEL CORPO: Carne
  • EMOZIONI: Riflessione e pensiero
  • SECREZIONI CORPOREE: Saliva
  • STRUTTURA INDIVIDUO: Dolce, Saldo, Centrato
 

Decorso meridiano Milza: Il meridiano di milza è costituito da 21 punti di agopuntura e parte dal lato ungueale esterno dell'alluce e decorre lungo la superficie mediale del piede. Sale sulla gamba davanti al malleolo interno e decorre lungo il margine posteriore della tibia. Oltrepassa il lato mediale del ginocchio e decorre sulla coscia tra muscolo sartoreo e gracile penetrando nel pube e salendo a lato dei muscoli addominali fino all'altezza del torace al di sotto della clavicola. Poi ridiscende sotto l'ascella sulla linea di mezzeria per terminare nel 6° spazio intercostale.

FUNZIONI: Nella visione occidentale l'organo di milza è un organo linfoide secondario non indispensabile per la sopravvivenza. Le sue funzioni più importanti sono il filtraggio meccanico, che rimuove i globuli rossi senescenti, e il controllo delle infezioni.

Mentre in medicina tradizionale cinese la milza insieme allo stomaco governa la centralità energetica dell'individuo. il suo ruolo è quello di completare l'elaborazione e diffusione del cibo inizialmente operato dallo stomaco. Trasformando le sostanze nutritive in Gu Qi per poi portare verso l'alto la parti più raffinate e lasciare ai livelli più bassi le elaborazioni meno raffinate. Diffondendo ai vari organi e visceri il loro nutrimento.

Le caratteristiche della milza sono 4 e sono:

 

Share

Il Meridiano dello Stomaco

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

Meridiano di Stomaco

– Zu Yang Ming –

  • MOVIMENTO: Terra
  • CICLO CIRCADIANO: Dalle 07.00 alle 09.00
  • STAGIONE: Tarda estate e passaggio a una stagione a un'altra
  • DIREZIONE: Centro
  • ENERGIE COSMICHE: Umidità
  • MUTAZIONI: Trasformazione e Mutazione
  • COLORE: Giallo
  • SAPORE: Dolce
  • SUONO: Hu
  • ORGANO: Milza
  • ORGANO D'APERTURA: Bocca
  • PARTI DEL CORPO: Carne
  • EMOZIONI: Riflessione e pensiero
  • SECREZIONI CORPOREE: Saliva
  • STRUTTURA INDIVIDUO: Dolce, Saldo, Centrato

Decorso meridiano di stomaco: Il meridiano di stomaco è costituito da 44 punti di agopuntura. Il primo ramo del meridiano parte dalla palpebra inferiore sotto il centro della pupilla.

Scende perpendicolarmente costeggiando naso e labbra fino a raggiungere la mandibola. Qui il meridiano si divide un 2 rami.

Una parte curva e risale in direzione postero laterale costeggiando l'orecchio raggiungendo la parte alta della fronte fino a terminare 1 cun oltre l'attaccatura dei capelli. L'altra invece scende lungo il collo fino all'altezza della clavicola, spostandosi verso l'esterno e discendendo ulteriormente intersecando la mezzeria del capezzolo fino a raggiungere il 5° spazio intercostale. Qui si sposta a 2 cun dalla mezzeria del corpo scendendo fino all'altezza del pube. Poi prosegue anteriormente lungo la coscia in direzione del ginocchio e sulla gamba a lato della tibia fino al piede, terminando esteriormente al lato ungueale del 2° dito.

 

Share

I Dosha in Ayurveda – Vata

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

dosha vata

dosha vata

Cosa sono i Dosha? – Vata

I Dosha, le tre tipologie di costituzione, sono un concetto fondamentale dell’Ayurveda. Ognuno di noi è un individuo unico nel suo genere ed esistono tante tipologie costituzionali quanti sono gli esseri umani. Secondo l’Ayurveda tutti i tipi di costituzione sono però determinati dall’influsso, maggiore o minore, di tre qualità principali, i doshavata, pitta e kapha.
Tutti noi conteniamo vata, pitta e kapha, in maggiore o minore misura (misura che peraltro può cambiare nel corso della nostra vita, dall’infanzia alla vita adulta alla vecchiaia); la loro particolare combinazione ci rende ciò che siamo e ci insegna, in una prospettiva ayurvedica, a comprendere quale sia il modo migliore per prenderci cura della nostra salute.

I dosha: Vata, “ciò che si muove”

Letteralmente Vata significa “ciò che si muove”.

Vata è composto dall’unione degli elementi Etere e Aria.

Share

Il Meridiano dell’Intestino Crasso

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

meridiano intestino crasso

Meridiano di Intestino Crasso

meridiano intestino crasso

– Shou Yang Ming –

  • MOVIMENTO: Metallo
  • CICLO CIRCADIANO: Dalle 05.00 Alle 07.00
  • STAGIONE: Autunno
  • DIREZIONE: Ovest
  • ENERGIE COSMICHE: Secchezza
  • MUTAZIONI: Messa in riserva
  • COLORE: Bianco
  • SAPORE: Piccante
  • SUONO: Shi
  • ORGANO ASSOCIATO: Polmone
  • ORGANO D'APERTURA: Naso
  • PARTI DEL CORPO: Pelle e Peli
  • EMOZIONI: Tristezza
  • SECREZIONI CORPOREE: Muco nasale
  • STRUTTURA INDIVIDUO: Longilineo, pallido e dinamico

Decorso meridiano intestino crasso: Parte dal lato ungueale esterno del dito indice, Sale verso l'alto sul lato radiale del dito indice passando attraverso l'interspazio tra il 1° e il 2° osso metacarpale, prosegue lungo la zona antero laterale dell'avambraccio raggiungendo il bordo del gomito antero laterale e risale sul braccio e poi sulla spalla. Per convergere all'incrocio della spina della scapola e l'estremità acromiale della clavicola salendo lungo il collo e poi la guancia decorrendo a lato della bocca passando tra labbro superiore e naso per terminare a lato del naso.

Funzione intestino crasso: Sostanzialmente la funzione dell'intestino crasso consiste nell'evacuazione delle sostanze impure dall'organismo. In quest'ultima fase gli scarti intestinali prodotti dalle precedenti elaborazioni transitano per poter essere evacuate come feci.

 

Share

Il Meridiano del Polmone

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

meridiano polmone

Meridiano di Polmone

meridiano polmone

– Shou Tai yin – (Fei)

  • MOVIMENTO: Metallo
  • CICLO CIRCADIANO: Dalle 03.00 Alle 05.00 A.M.
  • STAGIONE: Autunno
  • DIREZIONE: Ovest
  • ENERGIE COSMICHE: Secchezza
  • MUTAZIONI: Messa in riserva
  • COLORE: Bianco
  • SAPORE: Piccante
  • SUONO: Shi
  • VISCERE ASSOCIATO: Intestino Crasso
  • ORGANO D'APERTURA: Naso
  • PARTI DEL CORPO: Pelle e Peli
  • EMOZIONI: Tristezza
  • SECREZIONI CORPOREE: Muco nasale
  • STRUTTURA INDIVIDUO: Longilineo, pallido e dinamico
 

Decorso meridiano polmone: E composto da 11 punti di agopuntura.

Il Meridiano parte 2 dita sotto la clavicola a 6 cun dalla linea di mezzeria del torace. P1. Risale sotto la clavicola stessa. P2. Discende lungo il lato del braccio esternamente al muscolo bicipite; raggiunge la fossa cubitale (P5) all'altezza della piega del gomito. Prosegue lungo l'avambraccio sempre esternamene dalla parte del pollice, raggiungendo l'articolazione del polso. P9. Prosegue sull'eminenza tenar del pollice per terminare al lato dell'unghia del pollice sempre esternamente.

Funzioni: Il ruolo del polmone è quello di assimilare il Qi dall'esterno e di portarlo all'interno del corpo umano, permettendo così a tutti i metabolismi delle grandi circolazione di essere sincronizzati. Fisicamente è situato al di sopra di tutti gli Zang Fu Quindi la sua direzione meridiano energetica dovrà essere necessariamente quella di discendere verso il basso. Se questo non avviene vedremo insorgere sintomi come tosse e respiro corto. Non a caso nel circolo energetico del ciclo circadiano dei 12 meridiani principali e dal canale di polmone che parte il flusso energetico che attraversa il corpo nell'arco delle 24 ore. In fondo quando nasciamo la respirazione è il primo movimento svolto dall'infante per incanalare aria nei polmoni e Qi nei meridiani autonomamente. Ma vediamo adesso in maniera molto schematica tutte le caratteristiche di quest'organo:

 

Share

EasySlim il metodo di Dimagrimento

Sei stanca di essere presa in giro dall'ennesima dieta,di non riuscire a perdere quei chili, che tanto detesti?
Già perchè è proprio questo che non riesci a mandare giù, non riuscire a eliminare quei chili di troppo.
Noi di EasySlim quando parliamo di dieta, intendiamo mangiare meglio! ...

Continua

Nutrigenetica

Abbiamo oltre 30.000 geni che compongono il nostro DNA, una sorta di “ricetta personale esclusiva” per regolare ogni funzione dell’organismo.
Il profilo genetico è unico e irripetibile per ciascun individuo (non esistono due profili DNA identici al mondo, tranne...

Continua

I Nostri Prodotti

La linea Anima e Corpo per la cura del viso e del corpo creata dalla ricerca cosmetica e dall’impegno nell’utilizzo di prodotti naturali, certificati, ingredienti e profumi biologici, attivi fitoterapici unici, dai quali è nata questa linea, per ritrovare l’equilibrio e il benessere che ci appartengono da sempre.
I prodotti sono certificati da enti biologici tra cui l’ICEA, l’Ente per la Certificazione Etica ....

Continua

Percorso Maternità

Anima e Corpo ha pensato una serie di trattamenti specifici dedicati alla donna in maternità. Dai trattamenti estetici passando per la Cranio Sacrale e ultimo ma sicuramente il più bello Acquore il massaggio in acqua calda.
La maternità non toglie nulla alla bellezza e alla femminilità della donna, anzi ne è parte importante.

Continua

Spazio Bimbi

Avendo anche noi dei figli, abbiamo pensato a loro e all’interno del nostro centro abbiamo creato un piccolo spazio dove i vostri angeli possono stare al sicuro, divertendosi per l’ora che voi dedicate a voi. Senza avere l’incubo di non sapere dove o a chi lasciare i bambini.

Continua

Porta un amico...

La Condivisione è conveniente!
Porta un nuova amica da Anima e Corpo e otterrai uno sconto alla prossima visita.
Lo sconto lo faremo anche a lei al suo primo appuntamento.
Se vieni per la prima volta su consiglio di una nostra cliente abituale, dicci il suo nome e riceverà un omaggio alla sua prossima visita.

Continua