notizie dell'anima

Le future mamme e la loro pelle (molto delicata)

future mamme

CONDIVIDI

Durante la gravidanza la pelle delle future mamme va trattata con molta attenzione.
Gli ormoni femminili in questo periodo possono causare iperpigmentazioni, soprattutto nella zona dell’interno coscia, nel ventre, nelle ascelle e nelle areole mammarie.
Questo accade al 90% delle donne in gravidanza, la causa di tutto ciò è l’ormone MSH che stimola la melanogenesi.
Altro problemino dovuto all’iperpigmentazioni è il melasma, meglio conosciuto come mascherina della gravidanza perché il naso, le guance e la fronte assumono un colore più scuro.
Aggiungiamo anche, sempre a causa degli ormoni, una maggiore peluria sia sul viso che sul corpo.

Non è finita, l’incubo forse peggiore di macchie e acne, sono le smagliature.
Queste odiatissime striature, si verificano poiché la pelle è poco elastica ed idratata e sono causate dal brusco cambio volume della zona interessata.
Al primo stadio sono di colore rosso porpora e possono evolvere fino al bianco, lo stadio, purtroppo, in cui il danno al tessuto può considerarsi permanente.
Per poter evitare tutto questo è indispensabile trattarle quando sono ancora rosse.

Ma cosa possiamo per prevenire tutto questo?

La prevenzione inizia da una sana alimentazione e da un corretto stile di vita.

• Bere molta acqua, sia per il benessere generale ma anche per la bellezza della pelle.

• Praticare sport, non solo per il benessere generale di mamma e bimbo ma anche per mantenere sana e tonica la pelle poiché limita l’aumento di peso e quindi la formazione di smagliature.

A tavola, per prevenire le smagliature preferire:

Cibi contenenti Omega-3 che mantengono le membrane cellulari sane e illuminano la pelle, come: pesce, olio di pesce, noci, uova e ostriche.

Alimenti ricchi in vitamina E, per salvaguardare le membrane cellulari, come frutta secca, semi, avocado, broccoli e cavoli.

Pietanze ricche di antiossidanti come spinaci, mirtilli, fragole e altra frutta e verdura fresca.

Cibi ricchi in vitamina A come carote, patate dolci, mango, zucca e peperoni rossi.

Dal punto di vista estetico ecco come trattare la pelle:

– Scegliere sempre cosmetici con principi attivi naturali e senza parabeni, sles (sodiolaurylsolfato) e sostanze dannose.
– Applicare, specie in estate, sempre il filtro solare sulla pelle per prevenire ulteriore formazione di macchie.
Non utilizzare detergenti con solfati, pomate antibiotiche o con acido acetilsalicilico per trattare eventuali brufoletti.
– Non utilizzare creme depilatorie, peeling a base di acidi.
Applicare quotidianamente creme e oli idratanti sulle zone soggette a smagliature, se necessario anche più volte al giorno.
– Limitarsi ai trattamenti estetici che agiscono solo sullo strato superficiale della pelle e non in profondità, per le smagliature è consigliabile la microdermoabrasione e l’applicazione di oli o sieri dalle proprietà elasticizzanti e rigeneranti.

Articoli Correlati

follow

i nostri  social ...