COSA MANGIARE PER COMBATTERE IL MAL D’AUTUNNO

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

Alla fine, è arrivato anche l’autunno!
Lo sapete che esiste il mal d’autunno?
E che ignorato potrebbe tradursi in una vera e propria malattia se non abbiamo cura del nostro stato psicologico e fisico.
Vediamo quali sono gli alimenti che ci fanno stare in salute e che ci regalano il buonumore.

Ma cos’è il mal d’autunno?

È sinonimo di stanchezza, malinconia, depressione, poca energia e poca voglia di reagire.
Capito?
È una vera e propria mancanza di vitalità, di benessere, di positività che va ad influire sul nostro organismo portando i malanni di stagione.
Un ottimo rimedio per ritrovare il buon umore e la carica di vivere ci arriva dalla nostra alimentazione (corretta).

Share

Frutta e verdura di stagione, cosa mangiare a settembre.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

la spesa di settembre

Alimentarsi con frutta e verdura di stagione è una sana abitudine, innanzitutto perché abbiamo il vantaggio di nutrirci con prodotti freschi non congelati e la certezza di un acquisto eco – logico.
Questi frutti e queste verdure di stagione sono maturati naturalmente, senza l’uso di prodotti chimici per accelerarne il processo.

Per la produzione non vengono usati pesticidi, da sempre nemici della salute nostra e della terra.

Altro vantaggio sarà quello di poter variare la nostra alimentazione in base a quello che il periodo suggerisce.
In questa maniera assumiamo nutrienti e vitamine differenti per non farci mancare nulla.
Se la natura ha scelto un preciso periodo dell’anno per ogni suo prodotto, ci sarà un motivo!

Dopo questa premessa, torniamo al nostro argomento: quali prodotti ci dona la natura nel mese di settembre

Share

Cosa mangiare durante l’estate, a luglio e agosto?

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

luglio agosto cosa mangiare

Cosa mangiare durante l’estate, a luglio e agosto?
È meglio consumare frutta e verdura di stagione?

Allora di cosa possiamo nutrirci a luglio e ad agosto?
Purtroppo, siamo abituati a trovare frutta e verdura tutto l’anno!
Invece, come ci ricorda sempre la nostra dietista Sabrina, dovremmo mangiare sempre e solo quello che è di stagione perché più nutriente
e genuino. 

Per capirci meglio: albicocche e susine sono frutti estivi e contengono vitamine e sali minerali utili per preparare la nostra pelle all’abbronzatura.
Ancora, i peperoni, i pomodori sono ortaggi estivi che ci aiutano a mantenere la nostra pelle giovane, grazie alla presenza del licopene un ottimo antiossidante.

Share

La spesa di Giugno

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

spesa di giugno

frutta e verdura giugno

I consigli della nostra Dietista per il mese di Giugno

E anche Giugno è arrivato col suo bel carico di frutta: albicocche, fragole, ciliegie, le prime angurie ed il succoso e dolce melone.
In questo mese è un piacere fare la spesa perché abbiamo molta scelta.

La nostra Dietista Sabrina Zorzato dell’Ambulatorio Dietistico Anima e Mente di Monselice, ci ricorda che la frutta fa bene soprattutto quella di stagione, perché non solo aiuta a mantenere la pelle elastica ma previene malattie e disturbi vari.

Ai primi caldi ci viene in aiuto la macedonia, ricordate che se utilizzate frutta che si ossida è bene cospargere i pezzetti sbucciati con del succo di limone; in questa maniera eviterete che la frutta non si annerisca.

Vediamo quale frutta mangiare.

Share

Ti.drena capsule, il nostro consiglio per Giugno

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

ti.drena capsule

Finalmente siamo arrivati a questa “fase 2” che ci aiuterà ad eliminare (almeno in parte) la ritenzione idrica che abbiamo accumulato nella fase 1 dove era severamente vietato uscire di casa.

Lo stare fermi, anche se forzatamente, ci ha causato problemi di diversa natura:

    Peggioramento del microcircolo

    Aumento dello stress e disturbi del sonno

    Carenza di vitamina D

    Peggioramento estetico della pelle

Come potrà questa fase ad aiutarci a ridurre tutti questi inconvenienti?

Share

Frutta e verdura di Maggio, la spesa giusta.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

frutta e verdura maggio

frutta e verdura maggio

Cosa mettere nel nostro carrello della spesa a Maggio

Già in questi primi giorni di maggio, troviamo sul banco della frutta e della verdura articoli che seguono la scia del mese precedente, con molte riconferme di stagione, ma anche con qualche deliziosa novità nonché poche ma significative anteprime estive.

La nostra spesa ci guadagna in sapore, colore e profumo ma anche in nutrimento. Sempre restando attenti al portafoglio, scegliere la frutta e la verdura di stagione è un bene, principalmente per la nostra salute.


Vogliamo risparmiare?
Scegliamo prodotti di origine nostrana,
magari locale oppure a chilometro zero.

Share

Aprile, consigli per la spesa: frutta e verdura di stagione

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

asparagi

LA SPESA DI APRILE

 

Quale spesa facciamo in Aprile?

Mangiare frutta e verdura di stagione significa seguire un’alimentazione sana, naturale ed economica.
Se seguiamo la stagionalità di frutta e verdura, gli alimenti ci daranno l’energia giusta per affrontare le stagioni.

La spesa di questo mese inizia con una scorpacciata di verdure, abbiamo le bietole (dette anche coste), che al vapore conservano tutte le proprietà; sono ricche di calcio, potassio, fibre e vitamina A, si acquistano fresche ma possono essere conservate in frigo anche per 4/5 giorni.

Share

Come siamo messi a intolleranze? Provate il Test EAV

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

intollerante

Conosci il test EAV per scoprire
le tue intolleranze alimentari

L’Elettro Agopuntura secondo Voll (EAV) è un metodo indolore e non invasivo di rilevazione energetica attraverso un apparecchio su un determinato punto situato su un dito della mano.
La persona tiene in una mano un manipolo e con una punta piatta sull’altra mano vengono testate le sostanze poste su di un pozzetto, il tutto collegato alla macchina rilevatrice.

Share

I nostri consigli di Febbraio

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

La scorsa settimana vi abbiamo parlato dell’importanza del depurarsi.
Oltre ai consigli pratici che avete letto (per chi non lo avesse fatto, qui potete trovare tutto l’articolo), oggi la nostra dietista Sabrina Zorzato.
La nostra dietista vi indicherà due prodotti che in questo periodo dell’anno vi aiuteranno a depurare il vostro organismo.

Uno stile di vita non consono, una alimentazione non corretta e inquinamento dell’aria fa sì che ci sentiamo più stanchi.
Di conseguenza l’energia che vorremmo avere per affrontare le giornate e i nuovi impegni viene meno.
Quindi ad ogni cambio di stagione bere quotidianamente Ti.depura è il rimedio ideale per lavare via le tossine dall’organismo, disintossicare la mente e lo spirito.

La tisana Ti.depura della linea Plants & Nature è formulata secondo un’antica ricetta erboristica e si caratterizza per la presenza di piante dalla ben nota azione amaro/depurativa quali il Carciofo e il Rabarbaro.
Inoltre contiene piante che agiscono come antiossidanti e antiradicali liberi.
La particolare composizione la rende gradevole anche senza l’aggiunta di zucchero.

Erbe utilizzate: Carciofo, Sambuco fiori, Rapontico, Agrimonia, Rosmarino, Liquerizia, Arancio scorze, Tarassaco foglie, Menta, Fumaria, Asperula, Karkadè, Elicriso.

Aggiungiamo a questa tisana anche un integratore che ci aiuterà nel contrastare gli inestetismi della cellulite.

Vogliamo parlarvi di Ti.drena, un integratore naturale a base d’estratto d’Ananas. Questo frutto è noto per la sua azione drenante ed infiammatoria e naturalmente efficace per contrastare la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.
L’ Ananas può inoltre essere molto utile in caso di difficoltà digestive.
Gli acidi organici conferiscono al frutto un’azione diuretica ed infine la vitamina C, il manganese ed il betacarotene in esso contenuti sono ottimi per aiutare la pelle a rimanere sempre idratata, elastica e tonica.

Vi consigliamo l’assunzione di 2 capsule al giorno.

Share

Il ristagno linfatico cos’è e come va trattato.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

ristagno linfatico

Il ristagno linfatico va combattuto agendo su tutti i fronti, occorre attuare una cura combinata che abbina trattamenti diversi.
Vediamo quali:

Linfodrenaggio

Per ostacolare il ristagno linfatico bisogna favorire il deflusso dei liquidi stagnanti dei tessuti.
Questo lo possiamo fare con una particolare tecnica di massaggio:
il linfodrenaggio.
Una tecnica che si esegue con movimenti lenti e delicati che favorisce il drenaggio dei liquidi linfatici dai tessuti.
Combatte sia i gonfiori delle gambe che quelli del viso e delle mani.
Sulle gambe si usa anche il linfodrenaggio meccanico ovvero la pressoterapia.

Calze e bendaggi

Per le gambe sono molto validi i bendaggi vascolari che comprimono in maniera mirata le aree interessate da edemi evitando che le zone trattate con il linfodrenaggio possono gonfiarsi di nuovo.
Una volta diminuito il gonfiore si potranno usare delle calze elastiche su misura che servono per mantenere i risultati e anche come cura.

 Integratori

Quelli vegetali sono un valido aiuto per combattere il ristagno linfatico.
Tra quelli validi ci sono quelli con meliloto che contiene cumarina, un principio attivo con specifiche proprietà anti-edema, ananas e betulla drenanti.
Gli integratori vanno usati sempre sotto consiglio medico seguendo le dosi e i tempi.

Sport

La sedentarietà di certo non aiuta ed è il nemico principale della circolazione linfatica.
L’attività fisica deve essere dolce: possiamo provare il nuoto, la ginnastica o la camminata veloce due o tre volte a settimana.

Alimentazione

È l’ultima indicazione ma potremmo inserirla tra i primi posti.
La dieta deve essere il più equilibrata possibile.
L’alimentazione dovrebbe essere povera di grassi: diminuire quelli provenienti da animali, burro e formaggi.
Non abusare delle proteine che creano molte sostanze di scarto e inoltre occorrerà ridurre il sale.

Provate a seguire queste semplici regole e vedrete che riuscirete a migliorare il ristagno linfatico.

Vieni a fare una consulenza gratuita dalle nostre Beauty Specialist, loro ti sapranno consigliare il miglior percorso benessere per combattere il ristagno linfatico.

Share

Dieta e Bellezza

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

dieta e bellezza
dieta e bellezza

Quando il cibo ci fa belli oltre che sani

La chiamano la dieta della bellezza perché vogliamo e dobbiamo stare attente non solo a non ingrassare ma anche a mantenersi giovani e belle.

Ma cosa contiene questa dieta?
Innanzitutto è ricca di sostanze antiossidanti che aiutano la pelle a mantenersi giovane, a prevenire le rughe, la cellulite.
Vediamo allora questi ingredienti salva bellezza.

Il kiwi, grazie al suo altissimo contenuto di vitamina C, idrata la pelle.
Quindi una dieta ricca di vitamina C rende la nostra pelle idratata e diventa vellutata.

Lo yogurt magro, è pieno di proteine e calcio elementi indispensabili per la salute delle ossa, inoltre nello yogurt c’è un acido pantotenico e riboflavina, due vitamine del gruppo B che regolarizzano il drenaggio linfatico ed aiutano a sgonfiare le borse sotto gli occhi.

Share

Quale alimentazione per combattere la cellulite.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

alimentazione anti cellulite

Vi abbiamo parlato della cellulite, nemica numero uno di donne e uomini, e della differenza che c’è tra lei e le adiposità localizzate.

Abbiamo visto quali sono le possibili cause di queste patologie: alterazioni ormonali e vascolari, vita sedentaria, stress, malattie epatiche, alimentazione non corretta o sbilanciata, irregolarità della funzione intestinale e ritenzione idrica.

Per combattere la cellulite dobbiamo agire su tutti i fronti.

Ma come ci ricordava la nostra dietista dobbiamo adottare un’alimentazione corretta per riuscire a combattere gli inestetismi della cellulite.

Cosa dobbiamo mangiare per battere la cellulite e le adiposità?
Ricordate sempre che per curare la cellulite oltre l’alimentazione, dobbiamo fare attenzione anche a stile di vita, attività fisica e trattamenti estetici.

Ci sono dei cibi che favoriscono il drenaggio e la disintossicazione del corpo facilitando la riduzione della cellulite.

QUALE ALIMENTAZIONE PREFERIRE PER COMBATTERE LA CELLULITE

ANANAS
Contribuisce ad eliminare i liquidi in eccesso e aiuta la diuresi
TE VERDE
Combatte la ritenzione idrica e limita l’assorbimento di glucidi e lipidi
MELANZANA
È per eccellenza l’ortaggio anti-ritenzione idrica. Non fa ingrassare e sazia.
SPINACI
Verdura ricca di potassio, calcio, magnesio e fosforo. Stimola la circolazione ed aiuta a disintossicare l’intestino.
MIRTILLO NERO
Protegge i capillari e stimola il microcircolo.
TISANE
Ottime per aiutare l’organismo a smaltire le tossine accumulate, il loro uso favorisce la diuresi.
Ne possiamo trovare per tutti i gusti e per tutte le necessità.

alimentazione anti adiposità

QUALE ALIMENTAZIONE PREFERIRE PER COMBATTERE LE ADIPOSITÀ LOCALIZZATE.

AVENA
Accelera il metabolismo e danno un senso di sazietà prolungato, inoltre sono ipocaloriche, bruciano i grassi senza alzare i livelli di zucchero nel sangue.
AGRUMI
Brucia grassi per eccellenza, ricchissimi di vitamina C.
RUCOLA
Ricca di calcio con poche calorie, diuretica e favorisce la digestione.
CAVOLFIORI E BROCCOLI
Hanno un elevato potere depurativo, ricchi di fibre, vitamine, sali minerali. Inibiscono la conversione di zuccheri e carboidrati in grassi.
Prolungano il senso di sazietà.
TISANE
Ottime per aiutare l’organismo a smaltire le tossine accumulate, il loro uso favorisce la diuresi.
Ne possiamo trovare per tutti i gusti e per tutte le necessità.

Share

I broccoli, benefici e proprietà

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

broccoli

Conosciamo i broccoli

I broccoli appartengono alla famiglia delle Crocifere, la stessa famiglia dei cavoli, cavolfiori e rape.

Diversamente dagli altri vegetali appartenenti alla famiglia delle Crocifere ha un più alto contenuto di vitamine e minerali.

I broccoli sono originari dell’area mediterranea e ad oggi vengono coltivati un po’ in tutte le zone del mondo.
Come il cavolo sono un ortaggio invernale e, anche se è possibile trovarlo in commercio tutto l’anno.
E’ nella stagione fredda che vi è una maggiore disponibilità ed i prezzi quindi sono più bassi.

Perché i broccoli fanno bene?

Essendo una buona fonte di ferro che viene meglio assorbito dall’organismo grazi all’abbondanza di vitamina C e di acido folico.
Consigliamo alle donne in gravidanza e in allattamento e in tutte quelle situazioni dove si è più a rischio di sviluppare l’anemia, il consumo di questo ortaggio.

Proteggono dalle malattie cardiache: l’abbondanza di acido folico è importante per la prevenzione della patologia legate al cuore.
Inoltre assicura il mantenimento di una buona condizione mentale ed emotiva.

Le proprietà antiossidanti dei broccoli sono utili per purificare il corpo.
I broccoli stimolano il fegato a depurare il sangue dalle sostanze nocive.

Le fibre, assieme alla vitamina B6, utile per la formazione di alcuni enzimi digestivi, aiuta il processo digestivo e previene la stipsi.

Broccoli e vitamine

Grazie all’alta percentuale di antiossidanti che sono rappresentati dalla vitamina A, la vitamina C, i flavonoidi, il beta-carotene, la criptoxantina, la luteina e la zeaxantina.
Proprio per tutti questi componenti, i broccoli hanno ottime proprietà antitumorali.

Essendo una buona fonte di ferro che viene meglio assorbito dall’organismo grazi all’abbondanza di vitamina C e di acido folico. Consigliamo alle donne in gravidanza e in allattamento e in tutte quelle situazioni dove si è più a rischio di sviluppare l’anemia, il consumo di questo ortaggio.

Proteggono dalle malattie cardiache: l’abbondanza di acido folico è importante per la prevenzione della patologia legate al cuore.
Inoltre assicura il mantenimento di una buona condizione mentale ed emotiva.

Le proprietà antiossidanti dei broccoli sono utili per purificare il corpo.
I broccoli stimolano il fegato a depurare il sangue dalle sostanze nocive.

Le fibre, assieme alla vitamina B6, utile per la formazione di alcuni enzimi digestivi, aiuta il processo digestivo e previene la stipsi

E non è finita qui..

Prevengono le infezioni dovute alla presenza di vitamine A e C.
Rafforzano il sistema immunitario e conferiscono ai broccoli proprietà antinfettive.
Mangiare regolarmente broccoli equivale a prevenire eventuali infezioni dell’apparato respiratorio.

La vitamina A è necessaria per la salute degli occhi, soprattutto previene la degenerazione maculare della retina, frequente nelle persone anziane.

Essendo molto ricchi di potassio, un minerale che regolarizza il livello di liquidi nel corpo quindi di prevenire la ritenzione idrica.

Oltre alla vitamina A, troviamo il beta-carotene, la luteina e la zeaxantina che messe assieme lavorano per mantenere in salute le mucose e la pelle.

Assumere broccoli e verdure ricche di folati in gravidanza contribuisce a prevenire difetti al tubo neurale del figlio che deve nascere.

Il calcio, il potassio e il magnesio, contenuti nei broccoli contribuiscono, con le loro proprietà, a regolare la pressione arteriosa.

Il contenuto di fibra alimentare dei broccoli non è solo utile per la digestione ma è anche d’aiuto per l’eliminazione del colesterolo in eccesso dall’organismo.

Grazie al kempferolo un flavonoide presente nei broccoli, si è visto come questa sostanza sia in grado di ridurre gli effetti degli allergeni sul nostro organismo.

I broccoli sono una verdura a basso apporto calorico, ogni 100 gr abbiamo solo 34 calorie.

Attenzione c’è un però..

Attenzione, se siete soggetti con problemi di gastrite o gastrointestinali, mangiatene con moderazione.
Perché?
A causa del contenuto di fibre insolubili, possono provocare gas intestinali e quindi gonfiori addominali.

Se consumati crudi aumentano il fabbisogno di iodio da parte dell’organismo per cui potrebbero causare qualche problema alla tiroide.

Il miglior modo per sfruttare le proprietà ed i benefici dei broccoli è quello di consumarli crudi.
Ma potete mangiarli anche al vapore, con questo tipo di cottura il broccolo ha una minima perdita di proprietà organolettiche rispetto agli altri tipi di cottura.
La stessa cosa vale anche per la cottura al microonde che preserva gran parte delle loro proprietà.

Share

Il ristagno linfatico conoscerlo per capire cos’è e per combatterlo meglio.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

la cellulite non significa essere grassi
ristagno linfatico

Il ristagno linfatico è un tuo problema e non sai cosa fare?

Per combattere il ristagno linfatico è necessario agire su molti fronti e iniziare a trattare il ristagno, combinando la cura e trattamenti.
Ora vi spiegheremo come fare ma soprattutto cosa fare.

La prima cosa utile da fare per combattere questo disturbo è aiutare il deflusso dei liquidi stagnanti.
Come?
Attraverso una particolare tecnica di massaggio: il linfodrenaggio.
Il linfodrenaggio si esegue con movimenti lenti e delicati.
Contrasta gonfiori alle gambe al viso e alle mani.
Sulle gambe possiamo usare anche il linfodrenaggio meccanico ovvero la pressoterapia.

Per le gambe risultano molto utili i bendaggi vascolari che premendo in maniera mirata sulle aree interessate da edemi, impediscono che le zone trattate con il linfodrenaggio si gonfino di nuovo.
Passato il gonfiore andremo ad usare delle calze elastiche su misura che ci aiuteranno a mantenere i risultati.

Un valido aiuto lo possiamo trovare anche dagli integratori.
Quelli vegetali ci sono d’aiuto per combattere il ristagno linfatico.
Tra quelli più indicati abbiamo quelli con meliloto che contiene cumarina, un principio attivo con proprietà anti-edema, ananas e betulla drenanti.

Ricordate la sedentarietà non aiuta e possiamo considerarla il nemico principale della circolazione linfatica.
L’attività fisica non deve essere stile agonistico.  
Ottimi sport sono il nuoto, la ginnastica o la camminata veloce due o tre volte a settimana.

Ultima ma molto importante è l’alimentazione, si deve seguire una la dieta il più equilibrata possibile.
Un’alimentazione possibilmente povera di grassi: diminuite quelli animali, burro e formaggi per primi.
Non abusate di proteine perché creano molte sostanze di scarto.
Ricordatevi di diminuire il sale.

Se seguirete queste semplici regole, potrete vedere degli ottimi risultati e a contrastare il ristagno linfatico.

Vorresti ricevere
una consulenza gratuita
con le nostre Beauty Specialist

Share

Tornare in forma e depurarsi dopo le feste di Natale

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

depurarsi

8 Consigli per depurarsi dopo le feste di Natale

Le feste natalizie sono terminate e il nostro corpo, specie la pancia ne portano addosso i segni.
La pancia gonfia è una delle prime conseguenze di questo periodo pre e post natalizio.

Abbiamo chiesto alla nostra dietista Sabrina Zorzato che fare per rimettersi in forma. Lei ha detto una sola parola: Depurarsi.

Ecco 8 consigli che la dott.ssa Sabrina ci spiega per depurarci dopo le feste natalizie

1 – 5 pasti al giorno per controllare la fame

Mangiare in maniera completa e varia per assicurarci i nutrienti dei quali abbiamo bisogno e mantenersi in ottima forma.
Saltare i pasti per rimediare agli eccessi di Natale non serve a niente ed è nocivo al nostro corpo.
Questo non è depurarsi e non fa perdere chili!
Invece facendo 5 pasti al giorno, distribuirete i nutrienti e le calorie per tutta la giornata.
La prima colazione è il momento più importante e gli spuntini nell’arco della giornata: per esempio un frutto o uno yogurt a metà mattina e a merenda vi aiuteranno a tenere sotto controllo la fame e quindi non eccederete a pranzo e a cena.

2 – 5 porzioni di frutta e verdura al giorno

Grazie al contenuto di sali minerali e di vitamine la frutta e la verdura sono un ottimo aiuto per depurarsi e perdere peso.
La cosa migliore per depurarsi e avere un buon risultato è di consumarne almeno 5 porzioni al giorno.
Quali prediligere?
Sicuramente la frutta e la verdura con un potere depurativo: quindi i carciofi, ricchi di fibre; la mela, che aiuta a regolarizzare il transito intestinale; il limone, ricco di vitamina C, antiossidante che protegge dai radicali liberi.

3 – Condite, ma con l’olio d’oliva!

Nell’alimentazione equilibrata i grassi sono fondamentali, perciò non vanno aboliti ma vanno scegli quelli giusti!
Scegliamo i grassi di origine vegetale piuttosto di quelli di origine animale, che contengono acidi grassi saturi e di colesterolo.
Fate uso di olio extravergine, sia a crudo che per cucinare, perché grazie alle sue proprietà nutrizionali lo rendono perfetto contro le malattie cardiovascolari.
L’olio è ricco di polifenoli e vitamina E, che sono antiossidanti e aiutano contro i radicali liberi.

4 – Attenzione al sale

L’eccesso di sale vi espone a un rischio più elevato a patologie cardiovascolari e inoltre favorisce la ritenzione idrica.
Chi consuma poco sale ha un cuore più sano.
E cosa uso al posto del sale?
Spezie e erbe aromatiche, usatele per dare sapore alle vostre pietanze e preferite le cotture al vapore, che danno risalto al cibo il gusto, quindi servirà abbondare i condimenti.
Ricorda: il sale lo troviamo in molti alimenti – come salumi e cibi in scatola e precotti.
Un consiglio, leggete sempre le etichette degli alimenti per capire la presenza di sale.

5 – Bevete tanta acqua

L’acqua è fonte di sali minerali, aiuta la digestione, induce un senso di sazietà, aiuta a depurarsi.
Sarebbe una cosa buona berne almeno 2 litri al giorno per reintegrare i liquidi che si perdono durante la giornata.
Eliminate i superalcolici e fate un uso moderato di vino: l’ideale sarebbe un bicchiere al giorno, a pasto e non a stomaco vuoto.

6 – Fai movimento!

Assieme ad una alimentazione corretta, aggiungiamo anche una vita attiva.
Fare movimento sport aiuta a mantenere il giusto peso, protegge il sistema cardiovascolare, rinforza il sistema immunitario e allontana lo stress.
Se riuscite praticatelo con regolarità e sfruttate ogni momento della giornata fare movimento: per esempio fate le scale invece di prendere l’ascensore.

7 – Depuratevi con le tisane

Le tisane sono un ottimo aiuto per ritrovare l’equilibrio e aiutano a depurarsi dalle tossine.
Inoltre per chi beve poco durante la giornata, sono un’alternativa all’acqua.
Potete iniziare la giornata con una tisana a base di carciofo, tarassaco e cicoria.
Oppure potete berla a stomaco vuoto per far agire più efficacemente i suoi principi attivi sul fegato.
A fine giornata sul divano con una tisana rilassante a base di tiglio, melissa, camomilla, per un sonno rigenerante.

8 – Una flora batterica in equilibrio

Il nostro corpo umano ha più di 1.000 specie di batteri che servono all’organismo e aiutano l’intestino.
Però a causa di alcune cose come la cattiva alimentazione, l’età, la menopausa, lo stress, patologie e l’assunzione di medicine, fanno diminuire il loro numero.
Cosa succede?
Difese immunitarie più basse, cattiva digestione, gonfiore, pesantezza, rischio di infezioni intestinali.
Cosa fare?
Assumere i probiotici attraverso una sana alimentazione, mangiando cibi ricchi do probiotici, come lo yogurt.

E siccome noi siamo un Centro Dimagrimento vogliamo consigliarvi anche un percorso benessere per il Rimodellamento Corpo.
Come?
Con l’aiuto del nostro Metodo.
EasySlim è un percorso che abbiamo creato grazie alla nostro decennale esperienza nel campo del dimagrimento.

Share

Quali sono i benefici della mela?

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

mela

La mela e le sue virtù

La prima volta furono Adamo ed Eva, poi Paride ed Elena, la mela è sempre stata protagonista di miti e leggende.
Noi oggi la vediamo come un eroico alleato di bellezza e salute.

Tra le virtù della mela la più apprezzata è sicuramente la leggerezza: già, la mela non contiene grassi e apporta pochissimi zuccheri e pochissime calorie.

Ricca di vitamina C, ottima per combattere influenze e raffreddori aiutando anche le vie respiratorie e le difese immunitarie.
È di grande aiuto per combattere il colesterolo cattivo (LDL) e aiuta HDL, quello “buono”.
Grazie alla presenza dei bioflavonoidi, ottimi antiossidanti previene le malattie cardiovascolari e il cancro; quest’ultimo si deve alla presenza di Vitamina C e alla pectina, che durante la sua fermentazione produce Acido Butirrico, una sostanza base per alcuni farmaci sperimentali per la lotta al cancro.

La mela e gli altri frutti

A differenza di altri frutti, che si mangiano lontano dai pasti, la mela per le sue proprietà digestive facilita la digestione grazie all’acido malico e citrico.

Il fruttosio, che la mela contiene, è uno zucchero assorbito senza l’azione dell’insulina, quindi ottima per contrastare il diabete.
Poi, la grande quantità di fibre, come la pectina, aiuta a mantenere sotto controllo la glicemia.
Ottima contro la stipsi se mangiata cotta.
Mangiata cruda, ha un’azione astringente e digestiva e a fine pasto pulisce i denti e grazie alle fibre e al contenuto di acido ossalico dona un dolce sollievo alle gengive.

Anche unghie e capelli, beneficiano di questo frutto, essendo ricco di sali minerali e vitamine del gruppo B, utili alle mucose intestinali e della bocca.
Contrasta i radicali liberi, causa dell’invecchiamento cellulare.

Nelle mele troviamo la quercetina una sostanza antiossidante, che lavora contro le malattie neurovegetative.

Capito allora il famoso detto:
“Una mela al giorno……”

Share

Gennaio il momento giusto per depurare il nostro corpo.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

depurare

Gennaio un mese particolarmente impegnativo, perché?

Siamo stanchi per l’anno passato e soprattutto pieni di sensi di colpa per aver un ’bout esagerato con il mangiare durante le feste.
E’ il tempo di depurare il nostro organismo.

Dai non vergogniamoci a dircelo, tutti noi, durante le vacanze ci siamo concessi qualche sgarro in più.
La bellezza del Natale ha riempito non solo i nostri cuori ma anche le nostre pance.
E’ il tempo di depurare il nostro organismo.

È per questo che ci ritroviamo ad affrontare la fatica del ritorno alla “normalità” e soprattutto quei chiletti di troppo.
Calma non facciamoci prendere dal panico!
Respiriamo e tiriamoci su le maniche!
La parola d’ordine per questo periodo è: depurarsi.
Depurare il nostro corpo per liberare l’organismo dagli eccessi.

Che fare?

Per depurare il nostro corpo, proviamo a seguire alcuni piccoli consigli della nostra dietista, la dott.ssa Sabrina Zorzato:
Evitare il digiuno o una riduzione drastica delle calorie: passare da un estremo all’altro è controproducente ma soprattutto porta all’effetto opposto.
Bere acqua: almeno due litri di acqua al giorno, aiutano a depurarci e ad assumere meno calorie, molto spesso il nostro corpo confonde il senso di fame con il senso di sete.
Diminuire l’uso del sale e provate ad usare le spezie per insaporire i cibi.
Limitare bibite gasate, alcool e caffè.
-Svolgete attività fisica: non serve esagerare, basta integrare alla regolare passeggiata quotidiana esercizi di yoga o di ginnastica dolce.

Depurare il corpo mangiando in modo diverso

A tutto questo,per depurarsi, possiamo associare, corretta alimentazione, preferendo alcuni alimenti:
Cereali integrali: sono ricchi di fibre e contribuiscono al senso di sazietà. –Frutta e verdura: contengono vitamine e antiossidanti, permettendoci di tornare in forma più velocemente.

Depurarsi con le tisane

La nostra dietista, durante le sue consulenze, consiglia sempre, nel percorso di dimagrimento, l’uso di integratori.
Anima e Corpo da anni lavora con un’ottima azienda che realizza diverse tipologie di tisane derivanti dalle microalghe e dagli estratti delle piante officinali.
Bere tisane non è un rimedio banale e non efficace ma in realtà, anzi permette al nostro corpo di:

Favorire la reidratazione, per assicurare una buona circolazione e un’efficace depurazione renale, premesse essenziali per un corpo libero da tossine, accumuli, scorie.
Fare una pausa piacevole e gratificante per combattere gli attacchi di fame dovuti al nervosismo.
Sfruttare le proprietà delle piante che le costituiscono.

Share

Nutrigenetica e Test del Dna

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

test dna nutrigenetica

nutrigenetica

Parliamo di Nutrigenetica, avete mai sentito parlare di Test del DNA?

Il nostro organismo è costituito da una combinazione di geni cosiddetti “buoni e cattivi,” ma nessun messaggio genetico è scolpito sulla pietra!
E’ possibile modificare a nostro vantaggio questi input ereditari attraverso delle scelte nutrizionali intelligenti, interagendo con il nostro destino genetico.
Le nuove conoscenze sul Genoma Umano hanno permesso il consolidarsi di una nuova dimensione molecolare della medicina.
Parliamo di un settore chiamato “Medicina Predittiva” ovvero una medicina, che si basa sulle informazioni ricavabili dalla costituzione genetica di un individuo.
Quindi possa anticipare una stima del rischio di quest’ultimo di sviluppare una determinata patologia durante il corso della vita.
Questo progetto ha consegnato alla comunità scientifica una sequenza genetica di tre miliardi di paia di basi condivisa al 99,9% da tutti gli individui.
Le differenze sono costituite per la maggior parte da polimorfismi nucleotidici o SNPs, ovvero cambiamenti di una singola base nel DNA.

Ciascuno dei nostri geni possiede circa 10 SNPS nel suo «codice» rispetto al «gene standard», le varianti che ne conseguono vengono detti «alleli».

E’ ovvio che, non tutti i polimorfismi causano gravi implicazioni per la salute, la maggior parte di essi esibisce invece solo un lieve effetto sulla sua funzionalità.
Le differenze individuali che ne risultano possono spiegare perché non tutti reagiamo in modo identico alle varie sollecitazioni.
L’interesse per la componente genetica della suscettibilità a malattie complesse sta quindi assumendo sempre più importanza nella medicina moderna.
Perché?
Perché sta mettendo in evidenza il ruolo di alcuni polimorfismi genetici relativamente comuni.
Che se associati tra loro e combinati con specifiche componenti ambientali, possono elevare notevolmente il rischio di sviluppare patologie diffuse nella società industriale.

Perché è importante conoscere il genoma umano?

 -Conoscere la sequenza completa dei propri geni

– Identificare le differenze o polimorfismi

 -Studiare le associazioni con le malattie

 -Conoscersi fino in fondo scoprendo quello che non sappiamo

– Interagire con i propri geni

La medicina predittiva-preventiva grazie all’integrazione dei dati ottenuti dalla anamnesi completa del paziente con il test genetico, può stimare una predisposizione.
A che cosa?
Al rischio verso patologie e per ridurre la possibilità di incorrere nella malattia attraverso la correzione dello stile di vita, l’alimentazione e attraverso la prescrizione di specifiche sostanze (nutraceutici).
Quest’ultime hanno dimostrato scientificamente di poter aumentare la protezione verso alcune malattie.

Questo percorso è l’inizio di un percorso di benessere e prevenzione che si protrarrà negli anni e vedrà la dietista come trainer della salute del paziente.

La medicina predittiva è quindi una medicina personalizzata, la risposta alla scoperta della sequenza del nostro DNA.

La più importante conseguenza di questi progressi è la possibilità di prevenire le malattie sulla base di test predittivi e informativi intervenendo con terapie adeguate e tempestive e per la maggior parte dei casi risolutive.

UNA DIAGNOSI PRECOCE E TEMPESTIVA PUO’ EVITARE SERIE COMPLICAZIONI E PATOLOGIE DEGENERATIVE

I test predittivi GENOMA sono test di suscettibilità genetica che hanno perciò come funzione:

-Identificare i fattori di rischio

-Mirare alla prevenzione precoce

-Evitare o limitare la patologia

In definitiva, sebbene la predisposizione genetica individuale sia immutabile, sotto il profilo ambientale, in relazione cioè allo stile di vita dell’individuo, alla sua alimentazione sarà possibile agire su tale costituzione evitando completamente, ritardando o limitando l’espressione della patologia.

Attraverso il test, due saranno i passaggi fondamentali:

  • la Refertazione (definisce il fattore di rischio genetico)
  • il Trattamento Personalizzato (agisce sui fattori ambientali)
Share

Quali sono le regole per la giusta alimentazione?

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

Impara quali sono le regole a Tavola
giusta alimentazione

Facciamo un pò di chiarezza!

Quando parliamo di giusta alimentazione molto spesso la associamo ad una parola molto odiata e temuta: dieta.

Abbinata a questa potremo aggiungere: fame, rinuncia, sacrificio, grammatura e molte altre ancora.
A noi di Anima e Corpo e sopratutto alla nostra Dietista, la dott.ssa Sabrina Zorzato, piace associare a dieta le parole: sana alimentazione, corretta alimentazione, varia alimentazione.

Questo perché il segreto per stare meglio è imparare a mangiare in maniera giusta.
Cioè abbinando correttamente tutti i cibi e sopratutto mangiando tutti i “gruppi alimentari” nelle giuste proporzioni.
Noi la chiamiamo ri-educazione alimentare.

Ecco 10 consigli che la nostra dott.ssa Sabrina Zorzato dell’Ambulatorio Dietistico Anima e Mente ci spiega:

  • Non saltare mai i pasti!
  • Fai i pasti principali e 2 spuntini leggeri tra un pasto e l’altro per placare la fame.
  • La prima digestione avviene in bocca, quindi mangia con tranquillità e lentamente.
  • Per favorire una corretta idratazione ed eliminare le tossine, bevi almeno un litro e mezzo d’acqua.
  • Se puoi, cerca di evitare le bibite alcoliche, contengono molti zuccheri, se proprio non riesci farne a meno, scegli quelle a basso contenuto alcolico.
  • Bevi con moderazione e possibilmente durante i pasti.
  • Usate poco sale, l’uso eccessivo favorisce la ritenzione idrica.
  • In alternativa potete usare spezie ed erbe aromatiche che insaporiscono le pietanze.
  • Zuccherate con moderazione. E’ vero, lo zucchero dà energia, ma è privo di nutrimento.
  • Privilegiate i condimenti di origine vegetale, in particolare l’olio extra vergine, un cucchiaino a pasto.
  • Se puoi usa i grassi a crudo, evitando le fritture.
  • Frutta e verdura fresca a volontà, ricche di vitamine, minerali ed acqua. Aiutano il nostro organismo a combattere la perdita di collagene e di tessuto connettivo sottocutaneo. Inoltre sono a basso contenuto calorico e hanno un forte potere di sazietà.
  • Tutti i cereali, i legumi e le farine integrali fanno bene. Ricchi di carboidrati, proteggono dall’insorgenza di malattie e patologie, sono un pieno di minerali, vitamine e proteine. Le fibre contenute in questi alimenti. aiutano le funzioni fisiologiche del nostro corpo.
  • E’ l’ultimo dei consigli, ma potrebbe essere il primo, evitate le diete fai da te. E’ importante tenere sotto controllo il nostro peso, prestando attenzione a non avere un saliscendi di esso, proprio per evitare l’indurimento degli accumuli adiposi e la conseguente di elasticità delle pelle. Il risultato? Una pelle senza tonicità, smagliature e noduli che andranno via con difficoltà.
  • Affidatevi a persone competenti, ci sono, basta cercarle; lasciate perdere i guru del cibo.
Share

Smettete di fare la dieta! Fatevi un test!

scritto da nico il . Pubblicato in News, Salute & Alimentazione

basta dieta

basta dieta

Dieta e Benessere dal Test del tuo DNA

La Dieta e Benessere si basa sul tuo DNA.
Invece di continuare a cambiare diete, cambia il tuo modo di mangiare.
Conosci e capisci, una volta per tutte, quale cibo ti fa bene e quale male?
Ma non solo.
Il test del DNA ti dirà se sei intollerante al lattosio, valuterà la tua predisposizione genetica relativa a: metabolismo degli zuccheri e dei grassi, meccanismi di regolazione dell’appetito e dei livelli di sazietà e il tuo consumo energetico.
Dieta e Benessere non serve solo per dimagrire ma, e aggiungiamo soprattutto per farti stare bene.

Scopri chi sei, mangia ciò che ti fa bene e vivi meglio e più a lungo!

Pensa a quante volte hai cambiato la tua dieta.
A differenza delle normali analisi di laboratorio, il Test del DNA lo si fauna volta sola e per sempre.
Il test del Dna è rapido e non è invasivo, è un semplice tampone boccale, un tuo campione di saliva.

Il laboratorio analizzerà la tua saliva e in poche settimane riceverai i risultati del test e la nostra dietista ti spiegherà i risultati del test e preparerà la tua dieta genetica.
Riceverai un programma alimentare personalizzato che terrà in considerazione il tuo abituale profilo alimentare e quello genetico emerso dal test.

Non esistono cibi “buoni” o cibi”cattivi”, ma solo cattive abitudini che possiamo modificare, soprattutto se conosciamo chi siamo.

Share

EasySlim il metodo di Dimagrimento

Sei stanca di essere presa in giro dall'ennesima dieta,di non riuscire a perdere quei chili, che tanto detesti?
Già perchè è proprio questo che non riesci a mandare giù, non riuscire a eliminare quei chili di troppo.
Noi di EasySlim quando parliamo di dieta, intendiamo mangiare meglio! ...

Continua

Nutrigenetica

Abbiamo oltre 30.000 geni che compongono il nostro DNA, una sorta di “ricetta personale esclusiva” per regolare ogni funzione dell’organismo.
Il profilo genetico è unico e irripetibile per ciascun individuo (non esistono due profili DNA identici al mondo, tranne...

Continua

I Nostri Prodotti

La linea Anima e Corpo per la cura del viso e del corpo creata dalla ricerca cosmetica e dall’impegno nell’utilizzo di prodotti naturali, certificati, ingredienti e profumi biologici, attivi fitoterapici unici, dai quali è nata questa linea, per ritrovare l’equilibrio e il benessere che ci appartengono da sempre.
I prodotti sono certificati da enti biologici tra cui l’ICEA, l’Ente per la Certificazione Etica ....

Continua

Percorso Maternità

Anima e Corpo ha pensato una serie di trattamenti specifici dedicati alla donna in maternità. Dai trattamenti estetici passando per la Cranio Sacrale e ultimo ma sicuramente il più bello Acquore il massaggio in acqua calda.
La maternità non toglie nulla alla bellezza e alla femminilità della donna, anzi ne è parte importante.

Continua

Spazio Bimbi

Avendo anche noi dei figli, abbiamo pensato a loro e all’interno del nostro centro abbiamo creato un piccolo spazio dove i vostri angeli possono stare al sicuro, divertendosi per l’ora che voi dedicate a voi. Senza avere l’incubo di non sapere dove o a chi lasciare i bambini.

Continua

Porta un amico...

La Condivisione è conveniente!
Porta un nuova amica da Anima e Corpo e otterrai uno sconto alla prossima visita.
Lo sconto lo faremo anche a lei al suo primo appuntamento.
Se vieni per la prima volta su consiglio di una nostra cliente abituale, dicci il suo nome e riceverà un omaggio alla sua prossima visita.

Continua