La spesa di Giugno

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

spesa di giugno

frutta e verdura giugno

I consigli della nostra Dietista per il mese di Giugno

E anche Giugno è arrivato col suo bel carico di frutta: albicocche, fragole, ciliegie, le prime angurie ed il succoso e dolce melone.
In questo mese è un piacere fare la spesa perché abbiamo molta scelta.

La nostra Dietista Sabrina Zorzato dell’Ambulatorio Dietistico Anima e Mente di Monselice, ci ricorda che la frutta fa bene soprattutto quella di stagione, perché non solo aiuta a mantenere la pelle elastica ma previene malattie e disturbi vari.

Ai primi caldi ci viene in aiuto la macedonia, ricordate che se utilizzate frutta che si ossida è bene cospargere i pezzetti sbucciati con del succo di limone; in questa maniera eviterete che la frutta non si annerisca.

Vediamo quale frutta mangiare.

Le fragole contengono moltissima vitamina C, più delle arance, oltre a sali minerali e organici alcalini mentre il loro zucchero è adatto anche a chi soffre di diabete.
Sono depurative, battericide e remineralizzanti.
Attenzione che se sono troppo scure sono anche troppo mature e quindi dovrete consumarle in poco tempo.

Tutti al mare e anche qui la natura ci viene in soccorso con le sue primizie.

Bere succo di carote prepara la pelle all’esposizione solare favorendo la produzione di melanina.
Provate centrifugandole, assieme con mezzo limone, oppure un’arancia e un pezzetto di zenzero fresco; il risultato sarà un preparato rinfrescante e nutriente.

Studi recenti sembrerebbero dimostrare che bere 2 bicchieri di succo di carote al giorno rinvigorisce le protezioni immunitarie addirittura del 70%.
Inoltre, contiene betacarotene (vitamina A) che aiuta a mantenere la pelle liscia e morbida.
La carota protegge addirittura contro gli agenti inquinanti e secondo la tradizione contrasta la vista debole.

È anche indicata per combattere le affezioni polmonari, gastro-duodenali, dell’insufficienza epato-biliare e delle dermatosi.

Non è finita…

Troviamo il melone giallo o bianco, ricchi di vitamine, in particolare la A e la C, gustateli quando sono maturi, altrimenti non sa di nulla!
Verificate schiacciando la scorza alle estremità, deve essere molle e picchiettandolo, deve uscirne un suono sordo.
Niente di meglio del piatto estivo per eccellenza, prosciutto e melone!

Largo a centrifugati e frullati a base di melone e carota, magari rinfrescati con foglioline di menta.

Oppure melone con la mela oppure con le con le fragole.
Se possibile, mai con il latte!

Tra le verdure di giugno possiamo scegliere: peperoni, lattuga, asparagi, patate novelle, piselli, zucchine e melanzane.
Risotti e timballi vanno a braccetto con le verdure estive così come le insalate di pasta fredda.

Giugno è un mese privilegiato anche per il pesce.
Se fosse possibile, mangiatelo due volte la settimana.

Troviamo: pesce azzurro, muggine, dentice, nasello, orata, sardina, sogliola, spigola e pesce spada.

Come ci ricorda la nostra Dietista Sabrina Zorzato, l’importanza di comprare verdure di stagione, è più buona e soprattutto costa di meno, se poi acquistiamo direttamente dal produttore, il risparmio, ma in particolare la qualità è garantita.

Share

Ti.drena capsule, il nostro consiglio per Giugno

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

ti.drena capsule

Finalmente siamo arrivati a questa “fase 2” che ci aiuterà ad eliminare (almeno in parte) la ritenzione idrica che abbiamo accumulato nella fase 1 dove era severamente vietato uscire di casa.

Lo stare fermi, anche se forzatamente, ci ha causato problemi di diversa natura:

    Peggioramento del microcircolo

    Aumento dello stress e disturbi del sonno

    Carenza di vitamina D

    Peggioramento estetico della pelle

Come potrà questa fase ad aiutarci a ridurre tutti questi inconvenienti?

Ora puoi fare due (ma anche tre..) passi all’aperto e questo ti aiuterà a:
– Assaporare di nuovo la libertà, e a questa sensazione il nostro corpo reagirà sicuramente in maniera positiva
– L’esposizione al sole ci darà oltre che una piccola ricarica di vitamina D, anche un miglioramento dei ritmi del sonno
– Passeggiare all’aperto migliorerà le condizioni del microcircolo

Poi, a tutto questo potete aggiungere TI.DRENA CAPSULE

Non conosci questo prodotto?

Ti.drena è un integratore naturale a base d’estratto d’ananas, noto per la sua azione drenante ed antinfiammatoria efficace per contrastare la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.

La confezione Ti.drena contiene 60 capsule da 550 mg.

INGREDIENTI

Estratto secco di Ananas (Ananas Comosus L. Merr.) gambo tit. bromelina 2500 GDU\g, Spirea (Filipendula Ulmaria Max) foglie, Equiseto (Equisetum arvense L.) erba. agente di carica: maltodestrine da mais, antiagglomerante: Magnesio stearato.

I PRINCIPI ATTIVI DI TI.DRENA

L’attività fitoterapica dell’ananas è legata principalmente alla Bromelina contenuta nel gambo.
La Bromelina, infatti, è un complesso enzimatico proteolitico ad azione antinfiammatoria e drenante, utile per contrastare efficacemente la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.
L’ananas può inoltre essere molto utile in caso di difficoltà digestive,
gli acidi organici conferiscono al frutto un’azione diuretica ed infine la vitamina C, il manganese ed il betacarotene in esso contenuti sono ottimi per aiutare la pelle a rimanere sempre idratata, elastica e tonica.

Due capsule ogni mattina a stomaco vuoto bevendo un abbondante bicchiere di acqua.

Share

Conoscere la cellulite per combatterla.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

stadi della cellulite

Cellulite se la conosci, la eviti.

Il nemico più odiato da tutte le donne è senza dubbio la cellulite.
Ecco perché è bene conoscerla bene, distinguerne gli stadi, ma più importante ancora è essere coscienti di ciò che la causa e dei rimedi adatti per contrastarla!

Il vero nome della nostra cara cellulite è Pannicolopatia Edemato-Fibro Sclerotica (P.E.F.S.)
La cellulite è un inestetismo della pelle, causato da un disequilibrio a livello di pannicolo adiposo, cioè del tessuto posto che si trova sotto la nostra cute.
I lipociti, ossia le cellule grasse, sono la riserva energetica del nostro organismo, un combustibile che il nostro corpo usa in caso di necessità.
Cosa succede, quando la nostra alimentazione non è corretta, l’organismo non riesce più a smaltire i grassi in eccesso che vengono quindi accumulati, aumentando nel tempo.

Gli stadi della cellulite

I tre stadi della cellulite sono i seguenti:

1° Stadio: Cellulite Edematosa

2° Stadio: Cellulite Fibrosa

3° e 4° Stadio: Cellulite Sclerotica

Conosciamoli più a fondo questi stadi.

La cellulite edematosa

La cellulite edematosa presenta un ristagno di liquidi definito edema.
La cute non presenta ancora i segni comunemente definiti a “buccia d’arancia” ma iniziamo ad avvertire un senso di pesantezza alle gambe:
se schiacciamo la pelle con le dita questa rimane leggermente più chiara.
In questo stato è più facile combattere la cellulite rispetto agli altri stadi.

La cellulite fibrosa

In questo stadio si iniziano a percepire disturbi a livello microcircolatorio che portano a un drenaggio inferiore delle scorie, fragilità capillare e cattiva ossigenazione.
Questo porta allo sviluppo della cellulite fibrosa.
I nostri amici lipociti che abbiamo accumulato cambiano di aspetto e diventano noduli, quello che chiamiamo “pelle a buccia d’arancia”.
Ora possono presentarsi teleangectasie ovvero delle dilatazioni di piccoli vasi sanguigni.

La cellulite sclerotica

Questo è l’ultimo stadio di formazione della cellulite e presenta un forte rallentamento del flusso sanguigno e linfatico.
I noduli hanno dimensioni maggiori e molto spesso risultano dolorosi al tatto a causa della sclerotizzazione.
L’insufficienza circolatoria e la conseguente carenza di ossigeno causa un raffreddamento del tessuto.
La nostra pelle si presenta col tipico aspetto “a materasso”.

Noi abbiamo il Metodo, le Tecnologie e la Cosmesi
giusta per ogni contrastare la cellulite.


Share

Cellulite e Adiposità, quali differenze?

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

cellulite e adiposità
cellulite e adiposità

Prima di svelarvi il nostro metodo per rimodellare il corpo e per ridarvi quel tanto desiderio di benessere perduto; vogliamo innanzitutto cercare di scoprire le differenze che ci sono tra cellulite e adiposità localizzate.
Perché solo capendo la differenza potremo individuare il metodo e la strategia più adatta e adeguata.
La Cellulite
È quel processo infiammatorio che ha inizio con un accumulo d’acqua nei tessuti. Poi si formano agglomerati di adipociti e a seguire noduli privi di irrorazione sanguigna.
Tutto questo comporta una poca ossigenazione dei tessuti e quindi il ristagno dei liquidi e delle scorie.
A seguito di questi processi il tessuto si infiamma dando vita a quella che chiamiamo buccia d’arancia.
Uno dei fattori scatenanti sono gli ormoni estrogeni, causa dell’accumulo di tessuto adiposo e della ritenzione idrica.

Share

Frutta e verdura di Maggio, la spesa giusta.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

frutta e verdura maggio

frutta e verdura maggio

Cosa mettere nel nostro carrello della spesa a Maggio

Già in questi primi giorni di maggio, troviamo sul banco della frutta e della verdura articoli che seguono la scia del mese precedente, con molte riconferme di stagione, ma anche con qualche deliziosa novità nonché poche ma significative anteprime estive.

La nostra spesa ci guadagna in sapore, colore e profumo ma anche in nutrimento. Sempre restando attenti al portafoglio, scegliere la frutta e la verdura di stagione è un bene, principalmente per la nostra salute.


Vogliamo risparmiare?
Scegliamo prodotti di origine nostrana,
magari locale oppure a chilometro zero.

Tra le delizie di questo mese possiamo segnalare il primo sedano di stagione, dal gusto intenso e dalle pochissime calorie.
Ricco di potassio, Vitamina A e acqua, è una verdura validissima per contrastare la ritenzione idrica, ridurre i trigliceridi e il colesterolo. Possiamo mangiarlo, cotto, crudo e centrifugato, grazie all’alto potere diuretico è un toccasana per i reni.
Purifica, ripulisce e disintossica l’apparato digerente dalle scorie e dalle tossine, dai gas e dagli avanzi di cibo che ristagnano.
Non colleghiamo questa verdura al concetto di dieta e privazione, il sedano possiede un valore inestimabile e tra l’altro stimola l’attività delle ghiandole surrenali e sessuali, grazie alla presenza degli ormoni steroidi delta-16.

Maggio è il mese dell’aglio, una vera primizia che troverà spazio nei mesi estivi.

Malgrado la sua pessima nomea, l’aglio è un ingrediente fondamentale per la cucina e la salute. è un antibiotico naturale, grazie alla presenza dell’allicina, ma anche per via della garlicina.
Ricco di sostanze minerali e oligominerali come magnesio, calcio, fosforo, iodio e ferro; ma anche zinco, manganese, selenio, Vitamina C (solo nell’aglio fresco), provitamina A e Vitamine B1-B2-PP.
Dona alla pelle luminosità, favorisce la crescita dei capelli.
E’ un ottimo alleato contro il diabete, perché abbassa i valori di glucosio nel sangue, regola la pressione arteriosa, riduce il rischio di sclerosi delle arterie, previene la formazione di trombi e regolarizza il tasso di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Non solo aglio..

Troviamo anche la barba di frate, novità di marzo, gli asparagi saporiti e gustosi e le fave del mese di aprile.
Utilissimi per il nostro corpo, il broccolo, il carciofo, la carota, la cicoria, i cipollotti, le coste, l’erba cipollina, i fagiolini, il finocchio, l’indivia, la lattuga, il luppolo, l’ortica, la pasqualina, i primi piselli di serra, il radicchio rosso, la rapa, il ravanello, la rucola, gli spinaci e il disintossicante tarassaco.

C’è anche la frutta…

Con la frutta non sono molte le novità, a parte la presenza di agrumi quali arance, limoni e mandarini ancora in scia finale dell’inverno.
Ma segnaliamo le fragole, ora nel pieno della loro presenza e del gusto. Immancabili sulla tavola di maggio, proprio perché ora possono esprimere il loro potere e tutto il loro incredibile sapore.
Ma accanto a loro il mese di maggio offre l’arrivo della pera, della nespola del Giappone, un’anteprima delle albicocche e delle pesche a fine mese ma, principalmente, delle ciliegie.

Le ciliegie

Le ciliegie ricche di zuccheri, Vitamina A e C, potassio, fosforo, calcio, ferro, sodio, magnesio, una piccola percentuale di proteine e un 80% di acqua. Frutta ottimale anche per i diabetici e per contrastare i radicali liberi, depura, disintossica ed è un valido diuretico e lassativo naturale.

Un alto consumo di ciliegie favorirebbe la riduzione di colesterolo nel nostro organismo, oltre che il sonno grazie all’alta percentuale di melatonina presente.
Una ricetta facile e veloce per gustare i benefici della frutta del mese, si può ottenere unendo le proprietà delle fragole e delle ciliegie.

Problemi Alimentari? Qualche chiletto in più?
Chiamaci per una Consulenza Gratuita
con la nostra Dietista.

Share

Aprile, consigli per la spesa: frutta e verdura di stagione

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

asparagi

LA SPESA DI APRILE

 

Quale spesa facciamo in Aprile?

Mangiare frutta e verdura di stagione significa seguire un’alimentazione sana, naturale ed economica.
Se seguiamo la stagionalità di frutta e verdura, gli alimenti ci daranno l’energia giusta per affrontare le stagioni.

La spesa di questo mese inizia con una scorpacciata di verdure, abbiamo le bietole (dette anche coste), che al vapore conservano tutte le proprietà; sono ricche di calcio, potassio, fibre e vitamina A, si acquistano fresche ma possono essere conservate in frigo anche per 4/5 giorni.

Una valanga di verdure

Esposti nei banchi in bei mazzetti troviamo gli asparagi, ottimi con le uova, nelle torte salate o nel risotto.
Gli asparagi sono poveri di grassi ma contengono molto calcio, fosforo, magnesio e potassio.
Hanno un buon contenuto di vitamina A, B6 e C e alte proprietà antiossidanti.

Ad Aprile possiamo trovare ancora le cicorie.
Anche se non è così rinomata come la bieta o gli asparagi, la cicoria, è altrettanto gustosa, con il suo retrogusto amarognolo.

Arrivano anche le prime fragole, sono ricche di vitamina C, A, B1, B2, acidi organici, mucillagine e zuccheri.

In questo periodo fioriscono anche le nespole.
Il frutto, regolarizza le funzioni intestinali, è ricca di fibre, zuccheri, sali minerali, acidi organici e vitamina A.
Altra frutta che troviamo sui banchi del mercato sono i kiwi ed i pompelmi.

LA CUCINA DI SABRINA

CEREALI:

Avena, segale, mais, grano, farro, orzo, riso, miglio, grano saraceno.

Segale alle erbe aromatiche

Ingr. per 4 persone: 200 gr. di segale – acqua – sale – 1 cipolla – 2 foglie di alloro – peperoncino – 2 C. di erbe aromatiche tritate – olio e. v. d’oliva.
Cuocere la segale (come da ricetta base) con le foglie di alloro e la cipolla tritata.
A fine cottura lasciare riposare almeno 10 m., condire con le erbe aromatiche tritate (basilico – prezzemolo – maggiorana – menta – erba cipollina o altro) e aggiungere l’olio crudo.

VERDURA :

Asparagi, carciofi, carote, acetose, barbe dei frati, bietola da coste, cicorietta, erbette, finocchi, lattughino, pasqualina, porri, radicchio, rape, ravanelli, sedano, spinaci.

Crostata di spinaci

Per la pasta: 250 gr. di farina – 1 uovo – 4 C. d’olio – ½ bustina di lievito.
Per il ripieno: 700 gr. di spinaci – 1 cipolla – 2 uova – 100 gr. di parmigiano – 50 gr. di groviera – 1 dl. di panna – olio – sale
Preparare la pasta lavorando la farina con l’uovo, l’olio, il sale, il lievito e un po’ d’acqua se servisse.
Lavare e cuocere gli spinaci scolandoli quando sono ancora al dente.
Affettare la cipolla e farla stufare per 10 m. in poco olio assieme agli spinaci strizzati, aggiungere la panna, il sale.
Si può evitare la cottura degli spinaci e stufarli direttamente con la cipolla.
Sbattere in una ciotola l’uovo, unirvi il parmigiano e il gruviera grattugiati e quindi versare il composto sugli spinaci mescolando accuratamente.
Tirare la pasta sulla spianatoia infarinata, trasferirla in una teglia ben oliata, tirandola accuratamente sui bordi in modo da ricoprirli; versarvi il composto di spinaci.
Fare cuocere in forno a media temperatura per 40 m. circa fino a formare una crosticina.

Asparagi alla veneta

Ingredienti: Kg 1,5 di asparagi – 4 uova – olio – aceto – sale e pepe q.b.
Preparazione: Dopo aver mondato e lavato gli asparagi lessateli a vapore.
Nel frattempo fate rassodare le uova (bollire 6 minuti in acqua), privatele del guscio, mettetele in una ciotola e schiacciatele con i rebbi di una forchetta.
Aggiungete olio, poco aceto, sale e pepe a piacere, ed emulsionate la salsina. Scolate gli asparagi, sistemateli su un largo piatto di portata con le punte rivolte dalla stessa parte, coprite con la salsa preparata e servite.

FRUTTA

Arance, mele, pere, frutta secca.

Crostata di frutta fresca

Ingredienti: Farina 180 gr. – zucchero integrale 60 gr. – Tahin 60 gr. – 1 uovo – 2 c. di lievito – 1 bustina vanillina – 1 pizzico di sale – Agar-agar (gelatina).
Impastare tutti gli ingredienti e far cuocere in forno a temperatura media la pasta.
Quando sarà cotta e raffreddata, guarnire con frutta di stagione a scelta.
Cospargere di gelatina e mettere in luogo fresco.

LA TISANA

Tè di melissa
1 cucchiaio di foglie di melissa secche o diverse foglie fresche -per tazza in ebollizione.
Fare riposare per 10-12 minuti.
Questa bevanda fortifica il sistema nervoso, aiuta la memoria, allenta la tensione, ridà forza agli esauriti, restaura l’umore.

Share

Come siamo messi a intolleranze? Provate il Test EAV

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

intollerante

Conosci il test EAV per scoprire
le tue intolleranze alimentari

L’Elettro Agopuntura secondo Voll (EAV) è un metodo indolore e non invasivo di rilevazione energetica attraverso un apparecchio su un determinato punto situato su un dito della mano.
La persona tiene in una mano un manipolo e con una punta piatta sull’altra mano vengono testate le sostanze poste su di un pozzetto, il tutto collegato alla macchina rilevatrice.

Nella nostra società, oggi più dei tempi passati, difficilmente un soggetto non presenta alcuna intolleranza alimentare, essendo sempre sottoposto a sostanze inquinanti e situazioni di stress.
Conosciamo gli effetti dannosi del continuo utilizzo di alimenti ai quali una persona è intollerante:
cefalea ed emicrania, irritabilità, gonfiore addominale e flatulenza, stanchezza, difficoltà digestive, stitichezza e diarrea, eccessiva produzione di muco, reazioni epidermiche, ecc.

Con il test EAV possiamo rilevare la reazione energetica personale dell’individuo in quel determinato momento ad una specifica sostanza.

Il test EAV si basa sulla misurazione della variazione delle micro-correnti nel momento in cui l’organismo viene a contatto con alimenti da lui non tollerati.
Il test bioenergetico non pretende di ottenere da solo una diagnosi definitiva.
Però nel contesto dell’indagine diagnostica (colloquio, anamnesi, esame obiettivo, diagnostica di laboratorio ecc.) offre importanti ed interessanti informazioni. 
Queste informazioni non sono ancora rilevabili attraverso i sistemi diagnostici tradizionali o raggiungibili solo attraverso metodiche al momento molto complesse.

La differenza tra allergia e intolleranza e spesso fonte di confusione.

L’allergia si basa su di un percorso immunologico ben definito e conosciuto.
Per lo più si tratta di reazioni IgE mediate, cioè che coinvolgono gli anticorpi IgE.
Questi anticorpi legandosi alla sostanza allergenica e ad alcune cellule del sistema immunitario provocano la nota reazione infiammatoria-allergica.
Si tratta, di norma, di reazioni immediate e, a volte, anche violente, sono considerate reazioni “fisse”.
Vuol dire che se c’è un cibo che mi crea allergia e non lo mangio per mesi o per anni, tornando a mangiarlo mi causerà comunque una reazione allergica.

E le intolleranze?

La medicina ufficiale prende in considerazione pochissime intolleranze.
Il glutine e il lattosio sono tra queste e sono scientificamente dimostrabili.
Per quanto riguarda le altre, la medicina è molto scettica perché le “intolleranze alimentari” di cui tanto si parla oggi non sono, per il momento, dimostrabili con nessun tipo di test riconosciuto.
Ma è esperienza di molti medici verificare giornalmente come numerosi pazienti, negativi ai test convenzionali per le allergie, presentino comunque dei quadri molto simili ad un vero stato allergico e come questi pazienti possano migliorare seguendo una dieta che escluda certi cibi o impostata con alimenti diversi dai soliti assunti.

Potete effettuare il Test Eav per le intolleranze alimentari presso il nostro centro previo appuntamento.

Share

I nostri consigli di Febbraio

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

La scorsa settimana vi abbiamo parlato dell’importanza del depurarsi.
Oltre ai consigli pratici che avete letto (per chi non lo avesse fatto, qui potete trovare tutto l’articolo), oggi la nostra dietista Sabrina Zorzato.
La nostra dietista vi indicherà due prodotti che in questo periodo dell’anno vi aiuteranno a depurare il vostro organismo.

Uno stile di vita non consono, una alimentazione non corretta e inquinamento dell’aria fa sì che ci sentiamo più stanchi.
Di conseguenza l’energia che vorremmo avere per affrontare le giornate e i nuovi impegni viene meno.
Quindi ad ogni cambio di stagione bere quotidianamente Ti.depura è il rimedio ideale per lavare via le tossine dall’organismo, disintossicare la mente e lo spirito.

La tisana Ti.depura della linea Plants & Nature è formulata secondo un’antica ricetta erboristica e si caratterizza per la presenza di piante dalla ben nota azione amaro/depurativa quali il Carciofo e il Rabarbaro.
Inoltre contiene piante che agiscono come antiossidanti e antiradicali liberi.
La particolare composizione la rende gradevole anche senza l’aggiunta di zucchero.

Erbe utilizzate: Carciofo, Sambuco fiori, Rapontico, Agrimonia, Rosmarino, Liquerizia, Arancio scorze, Tarassaco foglie, Menta, Fumaria, Asperula, Karkadè, Elicriso.

Aggiungiamo a questa tisana anche un integratore che ci aiuterà nel contrastare gli inestetismi della cellulite.

Vogliamo parlarvi di Ti.drena, un integratore naturale a base d’estratto d’Ananas. Questo frutto è noto per la sua azione drenante ed infiammatoria e naturalmente efficace per contrastare la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.
L’ Ananas può inoltre essere molto utile in caso di difficoltà digestive.
Gli acidi organici conferiscono al frutto un’azione diuretica ed infine la vitamina C, il manganese ed il betacarotene in esso contenuti sono ottimi per aiutare la pelle a rimanere sempre idratata, elastica e tonica.

Vi consigliamo l’assunzione di 2 capsule al giorno.

Share

Il ristagno linfatico cos’è e come va trattato.

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

ristagno linfatico

Il ristagno linfatico va combattuto agendo su tutti i fronti, occorre attuare una cura combinata che abbina trattamenti diversi.
Vediamo quali:

Linfodrenaggio

Per ostacolare il ristagno linfatico bisogna favorire il deflusso dei liquidi stagnanti dei tessuti.
Questo lo possiamo fare con una particolare tecnica di massaggio:
il linfodrenaggio.
Una tecnica che si esegue con movimenti lenti e delicati che favorisce il drenaggio dei liquidi linfatici dai tessuti.
Combatte sia i gonfiori delle gambe che quelli del viso e delle mani.
Sulle gambe si usa anche il linfodrenaggio meccanico ovvero la pressoterapia.

Calze e bendaggi

Per le gambe sono molto validi i bendaggi vascolari che comprimono in maniera mirata le aree interessate da edemi evitando che le zone trattate con il linfodrenaggio possono gonfiarsi di nuovo.
Una volta diminuito il gonfiore si potranno usare delle calze elastiche su misura che servono per mantenere i risultati e anche come cura.

 Integratori

Quelli vegetali sono un valido aiuto per combattere il ristagno linfatico.
Tra quelli validi ci sono quelli con meliloto che contiene cumarina, un principio attivo con specifiche proprietà anti-edema, ananas e betulla drenanti.
Gli integratori vanno usati sempre sotto consiglio medico seguendo le dosi e i tempi.

Sport

La sedentarietà di certo non aiuta ed è il nemico principale della circolazione linfatica.
L’attività fisica deve essere dolce: possiamo provare il nuoto, la ginnastica o la camminata veloce due o tre volte a settimana.

Alimentazione

È l’ultima indicazione ma potremmo inserirla tra i primi posti.
La dieta deve essere il più equilibrata possibile.
L’alimentazione dovrebbe essere povera di grassi: diminuire quelli provenienti da animali, burro e formaggi.
Non abusare delle proteine che creano molte sostanze di scarto e inoltre occorrerà ridurre il sale.

Provate a seguire queste semplici regole e vedrete che riuscirete a migliorare il ristagno linfatico.

Vieni a fare una consulenza gratuita dalle nostre Beauty Specialist, loro ti sapranno consigliare il miglior percorso benessere per combattere il ristagno linfatico.

Share

Dieta e Bellezza

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

dieta e bellezza
dieta e bellezza

Quando il cibo ci fa belli oltre che sani

La chiamano la dieta della bellezza perché vogliamo e dobbiamo stare attente non solo a non ingrassare ma anche a mantenersi giovani e belle.

Ma cosa contiene questa dieta?
Innanzitutto è ricca di sostanze antiossidanti che aiutano la pelle a mantenersi giovane, a prevenire le rughe, la cellulite.
Vediamo allora questi ingredienti salva bellezza.

Il kiwi, grazie al suo altissimo contenuto di vitamina C, idrata la pelle.
Quindi una dieta ricca di vitamina C rende la nostra pelle idratata e diventa vellutata.

Lo yogurt magro, è pieno di proteine e calcio elementi indispensabili per la salute delle ossa, inoltre nello yogurt c’è un acido pantotenico e riboflavina, due vitamine del gruppo B che regolarizzano il drenaggio linfatico ed aiutano a sgonfiare le borse sotto gli occhi.

Share

EasySlim il metodo di Dimagrimento

Sei stanca di essere presa in giro dall'ennesima dieta,di non riuscire a perdere quei chili, che tanto detesti?
Già perchè è proprio questo che non riesci a mandare giù, non riuscire a eliminare quei chili di troppo.
Noi di EasySlim quando parliamo di dieta, intendiamo mangiare meglio! ...

Continua

Nutrigenetica

Abbiamo oltre 30.000 geni che compongono il nostro DNA, una sorta di “ricetta personale esclusiva” per regolare ogni funzione dell’organismo.
Il profilo genetico è unico e irripetibile per ciascun individuo (non esistono due profili DNA identici al mondo, tranne...

Continua

I Nostri Prodotti

La linea Anima e Corpo per la cura del viso e del corpo creata dalla ricerca cosmetica e dall’impegno nell’utilizzo di prodotti naturali, certificati, ingredienti e profumi biologici, attivi fitoterapici unici, dai quali è nata questa linea, per ritrovare l’equilibrio e il benessere che ci appartengono da sempre.
I prodotti sono certificati da enti biologici tra cui l’ICEA, l’Ente per la Certificazione Etica ....

Continua

Percorso Maternità

Anima e Corpo ha pensato una serie di trattamenti specifici dedicati alla donna in maternità. Dai trattamenti estetici passando per la Cranio Sacrale e ultimo ma sicuramente il più bello Acquore il massaggio in acqua calda.
La maternità non toglie nulla alla bellezza e alla femminilità della donna, anzi ne è parte importante.

Continua

Spazio Bimbi

Avendo anche noi dei figli, abbiamo pensato a loro e all’interno del nostro centro abbiamo creato un piccolo spazio dove i vostri angeli possono stare al sicuro, divertendosi per l’ora che voi dedicate a voi. Senza avere l’incubo di non sapere dove o a chi lasciare i bambini.

Continua

Porta un amico...

La Condivisione è conveniente!
Porta un nuova amica da Anima e Corpo e otterrai uno sconto alla prossima visita.
Lo sconto lo faremo anche a lei al suo primo appuntamento.
Se vieni per la prima volta su consiglio di una nostra cliente abituale, dicci il suo nome e riceverà un omaggio alla sua prossima visita.

Continua