Come aver cura della nostra pelle in Autunno

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

autumn

autumn

La pelle in Autunno

La pelle del viso, e con lei le mani, è la più esposta agli agenti esterni, in tutte le stagioni.
Gli agenti atmosferici – sole, vento, freddo, caldo – aggrediscono il nostro viso tutti i giorni all’anno.
Aggiungiamo l’inquinamento, con polveri e sostanze chimiche che ogni giorno si depositano sulla nostra pelle.

Non solo le stagioni

Il nostro viso riflette anche i nostri stati d’animo, è lo specchio della bellezza di ogni donna.
Per questo è necessario dare alla nostra pelle del viso particolari cure e attenzioni, ogni giorno.
Una pelle del viso luminosa, distesa, ci regalerà un bell’aspetto, rendendoci piacevoli al mondo esterno.

Alcune regole da rispettare

Prima regola del benessere del nostro corpo è una sana alimentazione.
Tre sono gli elementi fondamentali per la salute della pelle:

Gli Omega3: preziosissimi alleati della salute, questi acidi grassi sono importantissimi per l’idratazione della pelle.
Li troviamo nel pesce (in particolare il pesce azzurro) e nelle frutta secca.
Le vitamine: quella A e quella C, che stimolano la produzione di collagene. Sono contenute in grandi quantità negli agrumi, ma anche nei kiwi e in alcuni ortaggi come cavolfiore e peperoni.
Il Beta carotene favorisce la produzione di vitamina A e si trova, oltre che nelle carote, nelle pesche, nel mango,nei broccoli e nei peperoni.

Non basta solo l’alimentazione

Per avere una pelle sana e luminosa, non dobbiamo mai trascurare la pulizia del viso, da effettuare alla sera.
Per rimuovere il trucco e tutte le sostanze che si sono depositate sul nostro viso nel corso della giornata – e al mattino, per riequilibrare le quantità di sebo che tendono ad aumentare durante la notte.

I nostri consigli

Impariamo ad abbinare, mattina e sera, una crema idratante che sia adeguata per il vostro tipo di pelle (normale, secca o mista).
Una o due volte a settimana fate uno scrub delicato che vi aiuta a rimuovere le cellule morte, eliminare le impurità, levigare la pelle e uniformare il colorito.
Ricordatevi sempre di bere molta acqua.
Anche in autunno, l’idratazione è fondamentale per il benessere di tutte le cellule del nostro corpo.


Ecco la nostra proposta autunnale per il corpo.

DRENA – SCIOGLI – RASSODA

Share

Abbronzatura? Ecco i consigli per averla, sana e duratura.

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Nostri Prodotti, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

abbronzatura sicura

Tanned young girl sitting on the beach

Prepara la tua pelle prima di prendere il sole

Abbronzatura che passione!

Durante l’estate ci sono un sacco di persone che puntano verso spiagge, piscine o località montane per fare il pieno di sole per ottenere la tanto amata tintarella.
Abbronzatura sì, ma con le dovute regole.
La nostra esperienza ci ha insegnato che il sole può essere pericoloso e portare con sé non solo un bel colore ma anche scottature ed eritemi.

Come ottenerne una perfetta?

Per avere una bella abbronzatura è bene integrare l’alimentazione con tisane e preparati a base di sostanze capaci di favorire la naturale produzione di melanina.
E’ importante inoltre esfoliare dolcemente la pelle, effettuando uno scrub almeno una volta al mese.

Un esposizione al sole fatta con moderazione

All’inizio l’esposizione deve essere limitata per poi aumentare gradualmente nei giorni successivi.
Meglio non esporsi direttamente ai raggi solari nelle ore più calde (dalle 12 alle 15) ed anche sotto l’ombrellone applicare un solare protettivo.

Scegli il solare adatto per la tua abbronzatura

Selezioniamo il fattore di protezione in base al nostro fototipo ed in base al tempo che trascorreremo sotto il sole, avendo cura di applicare il prodotto almeno mezz’ora prima dell’esposizione e di rinnovare ogni 2 ore l’applicazione.
La scelta del solare è importante, privilegiamo la qualità ed utilizziamo i fattori di protezione elevati nei punti più delicati, lobi e bordo delle orecchie, naso, labbra,collo ecc
Applichiamo il prodotto anche quando la pelle è già abbronzata.

Bevi, bevi, bevi

Bevi molta acqua e con frequenza per reidratare adeguatamente l’organismo.

Share

10 consigli per una sana alimentazione in estate

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

ricetta del mese

 

Salute-del-cuore

Dieci consigli utili per una corretta alimentazione nel periodo estivo

L’estate ci porta giornate più lunghe, temperature più calde, si suda di più.
Di conseguenza si perdono tanti sali minerali, guadagnando stanchezza e spossatezza. Per questi motivi le nostre esigenze alimentari cambiano rispetto al resto dell’anno.
Ma c’è dell’altro, quando andiamo in vacanza, approfittiamo di occasioni in cui si mangia fuori e purtroppo l’attenzione alla qualità degli alimenti e alle calorie viene meno.

Per questo la nostra dietista Sabrina Zorzato ci invita a seguire alcuni consigli alimentari, che ci saranno utili per affrontare l’afa estiva.
Non solo, ma anche per ridurre il rischio di disidratazione, una problematica che interessa soprattutto bambini, anziani e donne in gravidanza.
Ma soprattutto per risparmiare quei chiletti in più che rovinerebbero gli sforzi fatti per la nostra prova costume.

Vediamo quali:

5 pasti al giorno
E’ fondamentale per il benessere fisico e il fabbisogno calorico giornaliero consumare 5 pasti al giorno, partendo da un’abbondante colazione fino ad arrivare ad una cena sana e genuina.

Movimento fisico da bagnasciuga
Bastano 20 o 30 minuti al giorno di camminata leggera per sentirsi meglio, senza eccedere con sforzi e attività fisica massacrante.

Acqua
Come sempre, bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno.
In estate è ancora più facile e necessario, viste le alte temperature ed il rischio di disidratazione del corpo.

Frutta
Per placare la fame e saziarci nel modo più giusto e nutriente cuciniamo alimenti a base di frutta e verdura, come il pesto o le insalate, sempre all’insegna della leggerezza.

Formaggio fresco
Il formaggio fresco magro è un ottimo amico della dieta da bagnasciuga, ricco di proteine e vitamine, è un caricabatterie molto efficace e facilmente digeribile.
70/100 grammi al giorno di fiocchi di latte, ad esempio, soddisfano il fabbisogno giornaliero di calcio che il corpo di un adulto richiede.

No alle fritture
Che siano di pesce o di verdure, che siano dolci o leccornie, il fritto è da bandire perché appesantisce e sovraccarica l’organismo di grassi e crea problemi digestivi.

Sempre in orario
La fame nervosa, golosa o da noia è il primo sintomo di una scorretta alimentazione.
Stabilire e mantenere orari prefissati per i 5 pasti giornalieri aiuta a mantenere il metabolismo regolare.

Concedersi piccole gratificazioni
Senza eccedere, uno sfizio culinario una volta alla settimana può regalare un attimo di benessere. Che sia un dolce o un bicchiere di vino, piuttosto che un buon piatto di pasta, piccole distrazioni estive sono concesse.

Colore
L’occhio vuole la sua parte e presentare i piatti creando delle composizioni gioiose stuzzica la voglia di mangiare e non trasmette senso di pesantezza.

La cucina è wellness
Preparare i pasti o gli spuntini, da soli o in compagnia, deve essere un piacere per il corpo e per la mente.
Dare importanza agli alimenti e all’atto del cucinare porta benessere e fa vivere la cucina come un vero centro benessere.

Share

Dieta e Benessere dal tuo DNA con la Nutrigenetica

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, nutrigenetica, Salute, Salute & Alimentazione

dieta e benessere dal tuo dna
Dieta e Benessere con nutrigenetica

La Nutrigenetica è una scienza applicata che studia le modalità con cui la genetica (DNA) di una persona risponde all’introduzione di alimenti e la predisposizione a patologie correlate con la dieta.

Il test del DNA si basa sull’analisi di Polimorfismi a Singolo Nucleotide in modo da offrire alla nostra Dietista Sabrina Zorzato uno strumento in più per sviluppare un’alimentazione personalizzata.

Cosa fa la Nutrigenetica

Con questo test del DNA andremo a rilevare la predisposizione genetica alle intolleranze e sensibilità alimentari più comuni.
Quali? Predisposizione alla celiachia, intolleranza al lattosio, intolleranza al fruttosio, sensibilità alla caffeina, sensibilità ai solfiti, etc.
Il test è indicato per chi desidera ritrovare la salute e il benessere.
Grazie alle informazioni contenute nel nostro DNA possiamo studiare un piano alimentare personalizzato.
Per prevenire il danno cardiovascolare, ritrovare il peso forma e controllare i fattori di rischio che predispongono a diverse patologie.

A chi si rivolge questo test?

  • A quelle persone che presentano una sintomatologia tipica causata dalle principali sensibilità e intolleranze alimentari.
  • Una sintomatologia non altrimenti spiegata ma riconducibile a intolleranze o sensibilità.
  • Per chi desidera perdere peso o mantenersi in forma.
  • Alle persone che presentano fattori di rischio per le patologie cardiovascolari (età avanzata, diabete, ipertensione, ipercolesterolemia e obesità).
  • A chi desidera mantenersi in salute.


Share

Che cos’è l’adiposità localizzata

scritto da nico il . Pubblicato in cellulite, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

cos'è l'adiposità localizzata

Ma cos’è l’adiposità

L’adiposità localizzata è un inestetismo che provoca disarmonia nella silhouette.

La formazione di “cuscinetti di grasso” deriva principalmente dall’eccesso di calorie assunte rispetto quelle effettivamente consumate.

Nelle donne la predisposizione ad accumulare grasso è maggiore nella zona delle culotte de cheval, glutei e ginocchia, nell’uomo invece è maggiore nell’area addominale.

Le diverse aree sono più soggette ad accumulare grasso perché più ricche di adipociti (cellule che contengono i lipidi).

Anche fattori ormonali possono favorire l’insorgenza di questa problematica.
Con l’avanzare dell’età e la diminuzione di estrogeni nella donna e testosterone nell’uomo, è stato riscontrato un aumento dell’adiposità localizzata.

Lo stile di vita influisce particolarmente sulla formazione dei cuscinetti di grasso localizzato: persone sedentarie soffrono maggiormente di questo problema a causa della mancanza di movimento in determinate aree del corpo.
Un eccesso di carboidrati e una dieta povera di carne può annientare il meccanismo che si occupa di metabolizzare i grassi.

Da cosa dipende?

Diversi fattori possono favorire l’accumulo di adiposità localizzata:

  • Dieta scorretta (es. ipercalorica, ricca di grassi, eccesso di carboidrati ecc.)
  • Predisposizione genetica
  • Abitudine ad indossare capi a vita bassa o stretti
  • Vita sedentaria e senza attività fisica o sportiva
  • Scarso apporto di liquidi
  • Stress
  • Eccesso di alcol

Ti piacerebbe perdere quei chiletti che tanto ti infastidiscono?
Prenota una CONSULENZA GRATUITA con le nostre Beauty Specialist e cercheremo di trovare la soluzione adatta per te.

Share

I consigli di Giugno: ti.drena capsule

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

ti.drena capsule

Ti.drena è un integratore naturale a base d’estratto d’ananas, noto per la sua azione drenante ed antinfiammatoria efficace per contrastare la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.

La confezione contiene 60 capsule da 550 mg.

INGREDIENTI

Estratto secco di Ananas (Ananas Comosus L. Merr.) gambo tit. bromelina 2500 GDU\g, Spirea (Filipendula Ulmaria Max) foglie, Equiseto (Equisetum arvense L.) erba. agente di carica: maltodestrine da mais, antiagglomerante: Magnesio stearato.

PRINCIPIO ATTIVO

L’attività fitoterapica dell’ananas è legata principalmente alla Bromelina contenuta nel gambo.
La Bromelina, infatti, è un complesso enzimatico proteolitico ad azione antinfiammatoria e drenante, utile per contrastare efficacemente la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.
L’ananas può inoltre essere molto utile in caso di difficoltà digestive,
gli acidi organici conferiscono al frutto un’azione diuretica ed infine la vitamina C, il manganese ed il betacarotene in esso contenuti sono ottimi per aiutare la pelle a rimanere sempre idratata, elastica e tonica.

Share

Conoscere la cellulite per combatterla.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

combattere la cellulite

Cellulite se la conosci, la eviti.

Il nemico più odiato da tutte le donne è senza dubbio la cellulite.
Ecco perché è bene conoscerla bene, distinguerne le fasi, ma più importante ancora è essere coscienti di ciò che la causa e dei rimedi adatti per contrastarla!

Il vero nome della nostra cara cellulite è Pannicolopatia Edemato-Fibro Sclerotica (P.E.F.S.)
La cellulite è un inestetismo della pelle, causato da un disequilibrio a livello di pannicolo adiposo, cioè del tessuto posto che si trova sotto la nostra cute.
I lipociti, ossia le cellule grasse, sono la riserva energetica del nostro organismo, un combustibile che il nostro corpo usa in caso di necessità.
Cosa succede, quando la nostra alimentazione non è corretta, l’organismo non riesce più a smaltire i grassi in eccesso che vengono quindi accumulati, aumentando nel tempo.

Gli stadi della cellulite

I tre stadi della cellulite sono i seguenti:

1° Stadio: Cellulite Edematosa

2° Stadio: Cellulite Fibrosa

3° e 4° Stadio: Cellulite Sclerotica

Conosciamoli più a fondo questi stadi.

La cellulite edematosa

La cellulite edematosa presenta un ristagno di liquidi definito edema.
La cute non presenta ancora i segni comunemente definiti a “buccia d’arancia” ma iniziamo ad avvertire un senso di pesantezza alle gambe:
se schiacciamo la pelle con le dita questa rimane leggermente più chiara.
In questo stato è più facile combattere la cellulite rispetto agli altri stadi.

La cellulite fibrosa

In questo stadio si iniziano a percepire disturbi a livello microcircolatorio che portano a un drenaggio inferiore delle scorie, fragilità capillare e cattiva ossigenazione.
Questo porta allo sviluppo della cellulite fibrosa.
I nostri amici lipociti che abbiamo accumulato cambiano di aspetto e diventano noduli, quello che chiamiamo “pelle a buccia d’arancia”.
Ora possono presentarsi teleangectasie ovvero delle dilatazioni di piccoli vasi sanguigni.

La cellulite sclerotica

Questo è l’ultimo stadio di formazione della cellulite e presenta un forte rallentamento del flusso sanguigno e linfatico.
I noduli hanno dimensioni maggiori e molto spesso risultano dolorosi al tatto a causa della sclerotizzazione.
L’insufficienza circolatoria e la conseguente carenza di ossigeno causa un raffreddamento del tessuto.
La nostra pelle si presenta col tipico aspetto “a materasso”.

Noi abbiamo il Metodo, le Tecnologie e la Cosmesi
giusta per ogni contrastare la cellulite.


Share

La bellezza femminile durante il ciclo

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

la bellezza durante il ciclo

La bellezza femminile in 28 Giorni

Perché durante la fase ovarica il benessere generale e quello della vostra pelle cambia notevolmente?

Ora vi parleremo di come gli ormoni possono influire sul nostro corpo, ma soprattutto di cosa possiamo fare per aiutare la nostra pelle, durante questo periodo.

Iniziamo con il dire che i principali responsabili di bellezza della nostra pelle sono gli estrogeni, ormoni i quali danno il massimo di loro stessi prima della fase di ovulazione, circa a metà ciclo.
A partire dal nono fino al quattordicesimo giorno del ciclo la nostra pelle è idrata, i pori più stretti e il nostro aspetto è luminoso.
Dopo l’ovulazione l’effetto benefico degli estrogeni inizia a diminuire, fino ad arrivare ai giorni che precedono il ciclo; durante questi giorni il nostro livello di estrogeni diminuisce mentre si alza il livello di ormoni androgeni, di cui il testosterone fa parte.
Il Testosterone e i suoi amici ormoni androgeni sono responsabili degli “effetti collaterali” del ciclo come i brufoli, la pelle grassa.
È il primo giorno di ciclo il momento peggiore sia dal punto di vista fisico che estetico, è il giorno in cui l’inizio dell’emorragia causa una minor pressione arteriosa e in cui le prostaglandine contribuiscono a sentirsi gonfie e ci danno un aspetto spento e non uniforme.
Nei giorni di flusso la nostra pelle è spenta, quindi sarebbe bene idratarla ed utilizzare cosmetici lenitivi.

Come aiutare la nostra pelle a coadiuvare gli effetti degli ormoni?

Ecco i nostri consigli

– Tra la terza e quarta settimana del ciclo, siamo nella fase progestinica, periodo in cui l’organismo è portato ad accumulare molti liquidi. per combattere la ritenzione idrica su cosce e glutei, sarebbero ottime delle sedute di pressomassaggio,

– Alcuni giorni prima del ciclo sarebbe una cosa buona pulire a fondo la pelle del viso magari con un’igiene cosmetica, che permette di liberare i pori occlusi e di evitare la formazione di comedoni e brufoletti.
A seguito del trattamento è bene applicare una maschera lenitiva o un siero con attivi dermo purificanti.

– Durante il ciclo consigliamo di effettuare sedute di radiofrequenza al viso.
Perché indurre calore nei tessuti stimola i naturali processi di collagenogenesi e migliora la microcircolazione cutanea apportando una maggiore ossigenazione ai tessuti, ecco che la pelle del vostro viso sarà più luminosa.

Share

Come affrontare quel problemino chiamato cellulite.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

combattere la cellulite
combattere la cellulite

La cellulite una delle problematiche che tutti (uomini e donne) vorrebbero risolvere.

La cellulite il cui vero nome è pannicolopatia edemato-fibro sclerotica (P.E.F.S.) è un inestetismo della pelle dovuta ad un disequilibrio a livello di pannicolo adiposo che si trova di sotto della cute.
Questo inestetismo è causato da abitudini poco salutari e da poca attività fisica, poi aggiungiamo fumo e sedentarietà, altri due fattori che favoriscono la cellulite e che bisognerebbe evitare.
Non scordiamo di nominare anche uno squilibrio ormonale, una postura scorretta, stress e predisposizione genetica.

Vediamo alcuni consigli che potrebbero essere d’aiuto per eliminare questo problema.

Iniziamo dalla tavola

Il sale andrebbe diminuito inoltre bisognerebbe evitare gli alimenti salati perché vanno a favorire il ristagno dei liquidi.
Se volete insaporire il cibo potete utilizzare spezie aglio e peperoncino, che tra l’altro hanno molte proprietà benefiche.
Scegliete alimenti ricchi di vitamina C e bioflavonoidi, sostanze che aiutano il benessere dei capillari e ne impediscono la fuoriuscita di liquidi.
Tra questi frutti di bosco, ciliegie ed agrumi, ananas e papaia contengono enzimi che contrastano la ritenzione idrica.
Ricordate consumare frutta e verdura ricca di potassio come banane, spinaci e sedano, contrasta l’effetto negativo del sodio e ricche di
antiossidanti e stimolanti della circolazione.
Bevete molta acqua e thè verde.

E l’attività fisica?

Tutti gli sport aiutano a diminuire gli inestetismi della cellulite perché stimolano la circolazione periferica.
Se riuscite un’ora di sport aerobico per 2/3 volte a settimana, senza strafare, per evitare la formazione eccessiva di acido lattico, che potrebbe compromettere la giusta ossigenazione dei tessuti e portare ad un effetto opposto a quello sperato.

Trattamenti estetici?

Presso il nostro centro sono molti i trattamenti che potete trovare per combattere la cellulite.
Dal massaggio manuale con i nostri prodotti cosmeceutici ricchi di principi attivi drenanti e liporiducenti come la caffeina, la betulla e limone oltre ad essere rilassanti se fatti con costanza possono migliorare la texture della pelle. Gli attivi presenti in questi cosmetici possono stimolare la microcircolazione e migliorare l’elasticità dei tessuti.

Non possiamo non parlare delle nostre tecnologie estetiche come la radiofrequenza, la pressoterapia, Lpg Endermologie, l’Osmosi Ultrasonica Inversa, questi macchinari possono ridurre gli inestetismi in poche sedute agendo in profondità, riducendo le cellule adipose e stimolando la circolazione.
I trattamenti con queste tecnologie possono garantire ottimi risultati in poche sedute.
Se poi volete qualcosa in più, potrete aggiungere o integrare a questi trattamenti EasySlim il nostro metodo di Rimodellamento Corporeo, un percorso che integra le tecnologie, i prodotti cosmeceutici e la ri-educazione alimentare.
Fare felici i nostri clienti e aiutarli a raggiungere il loro obiettivo-benessere è possibile se si lavora in maniera integrata sugli inestetismi.

Share

E tu, quale detergente intimo usi?

scritto da nico il . Pubblicato in I Nostri Prodotti, News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

detergente intimo

Quale detergente scegliere?

Scegliere un detergente intimo è importante per la corretta pulizia dei genitali e il mantenimento della loro salute.

Prima regola, un buon detergente deve rispettare il ph fisiologico e la flora batterica per favorire la naturale protezione da virus e batteri.

Il ph fisiologico si modifica in base all’età della donna: nel periodo fertile gli estrogeni favoriscono la crescita di alcuni lactobacilli responsabili dell’aumento dell’acidità del ph.
In questa fase, il valore del ph si aggira intorno al 4, quindi useremo un detergente con ph 3.5 – 5.5 per rispettare la naturale acidità ambientale.

Durante la gravidanza, il ph si abbassa ulteriormente, quindi è bene prediligere un detergente con ph basso.

Nel periodo della pubertà e durante la menopausa, a causa della mancanza di estrogeni il valore del ph è quasi neutro, intorno al 6: per evitare irritazioni, suggerisco un detergente delicato con ph più alto (6-7).

Cosa non deve contenere un detergente intimo

Siccome il detergente intimo entra in contatto con le mucose vaginali, deve rispettare l’equilibrio fisiologico di questa parte del nostro corpo senza alterare la sua flora batterica.
Evitiamo perciò l’uso di tensioattivi troppo aggressivi, che non rispettando la flora vaginale, andranno ad indebolire la mucosa causando sgradevoli sensazioni di secchezza, prurito o irritazioni.

Pure i detergenti addizionati con profumi sintetici possono causare allergie o arrossamenti.
Preferite sempre un detergente neutro o con profumazione priva di allergeni.

Stessa cosa vale per l’utilizzo dei deodoranti intimi.
Ricordate: un odore sgradevole è molto volte sintomo di un disagio da risolvere, non certo da coprire!

Le altre caratteristiche del detergente

Il detergente intimo dovrebbe avere una moderata azione antisettica per lenire bruciori o irritazioni.
Lavarsi le parti intime con i prodotti che usiamo per tutto il corpo non va bene: i sali di ammonio, presenti in questi prodotti aggrediscono le mucose vaginali, alterando l’acidità e causando infiammazioni e prurito.

Scegliete detergenti ad azione antisettica in caso di gravidanza o di abbondanti perdite.
Il detergente intimo deve possedere un’azione deodorante e rinfrescante, un requisito che non è essenziale dal punto di vista medico ma è sicuramente piacevole per la sensazione di freschezza e di benessere che produce.
Ottima anche la presenza di estratti vegetali adatti alle singole esigenze.
Ad esempio, la camomilla ha un’azione lenitiva, che combatte la fastidiosa secchezza locale presente soprattutto in menopausa.

Dopo aver parlato delle proprietà che dovrebbe avere un buon detergente intimo, vogliamo presentarvi il nostro detergente:

DETERGENTE INTIMO PROPOLIS TEA TREE OIL

Una miscela di erbe attive che aiuta a mantenere un corretto ambiente intimo e a ridurre la comparsa di irritazioni e altri inconvenienti.

CONTIENE

Lichene islandico: antibatterico
Propolis: cicatrizzante. antimicotico. antibatterico
Eucalipto: rinfrescante. antibatterico
Bardana: antibatterico
Biancospino: lenitivo. cicatrizzante
Menta: rinfrescante
Salvia: disinfettante
Malva: decongestionante, calmante
Timo: antibatterico
Camomilla: lenitiva
Tea tree oil: antibatterico

Modo d’uso

Stemperare poco prodotto nel palmo della mano. quindi detergete delicatamente le parti interessate.
Risciacquate abbondantemente con acqua.
NON CONTIENE SLES (SODIOLAURYLSOLFATO) E PARABENI

Share

EasySlim il metodo di Dimagrimento

Sei stanca di essere presa in giro dall'ennesima dieta,di non riuscire a perdere quei chili, che tanto detesti?
Già perchè è proprio questo che non riesci a mandare giù, non riuscire a eliminare quei chili di troppo.
Noi di EasySlim quando parliamo di dieta, intendiamo mangiare meglio! ...

Continua

Nutrigenetica

Abbiamo oltre 30.000 geni che compongono il nostro DNA, una sorta di “ricetta personale esclusiva” per regolare ogni funzione dell’organismo.
Il profilo genetico è unico e irripetibile per ciascun individuo (non esistono due profili DNA identici al mondo, tranne...

Continua

I Nostri Prodotti

La linea Anima e Corpo per la cura del viso e del corpo creata dalla ricerca cosmetica e dall’impegno nell’utilizzo di prodotti naturali, certificati, ingredienti e profumi biologici, attivi fitoterapici unici, dai quali è nata questa linea, per ritrovare l’equilibrio e il benessere che ci appartengono da sempre.
I prodotti sono certificati da enti biologici tra cui l’ICEA, l’Ente per la Certificazione Etica ....

Continua

Percorso Maternità

Anima e Corpo ha pensato una serie di trattamenti specifici dedicati alla donna in maternità. Dai trattamenti estetici passando per la Cranio Sacrale e ultimo ma sicuramente il più bello Acquore il massaggio in acqua calda.
La maternità non toglie nulla alla bellezza e alla femminilità della donna, anzi ne è parte importante.

Continua

Spazio Bimbi

Avendo anche noi dei figli, abbiamo pensato a loro e all’interno del nostro centro abbiamo creato un piccolo spazio dove i vostri angeli possono stare al sicuro, divertendosi per l’ora che voi dedicate a voi. Senza avere l’incubo di non sapere dove o a chi lasciare i bambini.

Continua

Porta un amico...

La Condivisione è conveniente!
Porta un nuova amica da Anima e Corpo e otterrai uno sconto alla prossima visita.
Lo sconto lo faremo anche a lei al suo primo appuntamento.
Se vieni per la prima volta su consiglio di una nostra cliente abituale, dicci il suo nome e riceverà un omaggio alla sua prossima visita.

Continua