La cattiva circolazione è proprio cattiva?

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

cattiva circolazione
cattiva circolazione anima e corpo

Che cos’è la cattiva circolazione?

La cattiva circolazione dipende da due sistemi circolatori presenti nel nostro corpo:

  • Flusso sanguigno
  • Sistema linfatico

Il flusso sanguigno si occupa di portare nutrimento e ossigeno ai tessuti mediante le arterie, eliminando le sostanze di scarto come l’anidride carbonica attraverso le vene.
Il cuore è la “pompa” che coordina e attiva i diversi flussi.
Quando questo equilibrio si altera possono verificarsi delle problematiche come:

  • Vene varicose
  • Varici
  • Trombosi
  • Flebiti

Il sistema linfatico si occupa di trasportare la linfa dalle estremità del corpo al dotto toracico, zona in cui le sostanze di scarto e liquidi interstiziali vengono eliminate.
Inoltre si occupa di eliminare i fluidi dai tessuti, assorbire i grassi, produrre e trasportare linfociti, monociti e anticorpi.
Questo sistema è attivato dall’attività muscolare.
I linfonodi sono stazioni di “filtraggio” della linfa lungo il corpo.
Disfunzioni a questo importante sistema possono causare stasi di liquidi e di conseguenza gambe gonfie e pesanti, più grave invece sono le infiammazioni ai linfonodi che potrebbero segnalare un’infiammazione in corso e quindi una maggiore attività del sistema linfatico.
I due sistemi funzionano “parallelamente” e sono fondamentali per il nostro benessere, è quindi importante mantenerli in salute!

Da cosa dipende la cattiva circolazione?

  • Una dieta scorretta (es. ipercalorica, ricca di sale o di grassi, ecc.)
  • Uno scarso apporto di liquidi
  • Stress
  • Abuso di fumo ed alcool
  • Uso di abbigliamento troppo aderente, capi stretti o scarpe con tacchi alti
  • Una vita sedentaria e senza attività fisica o sportiva
  • Il mantenimento della stessa posizione per lungo tempo

Come trattarla?

La cattiva circolazione, sia a livello cardio-circolatorio che linfatico può dare problematiche non solo estetiche ma anche patologie serie.
Ecco alcuni consigli che vi aiuteranno a stimolare l’attività circolatoria
e linfatica:

  • Fate attività fisica, se possibile, quotidianamente
  • Non mantenete a lungo la stessa posizione.

Fate trattamenti con tecnologie estetiche come:

Ti ritrovi in almeno uno di questi problemi?

Prenota una consulenza gratuita con le nostre Personal Beauty, ti sapranno indicare il giusto trattamento per risolvere queste problematiche.

Share

La ritenzione idrica, conoscerla per contrastarla.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

Che cos’è la ritenzione idrica?

Quando i nostri tessuti trattengono più liquidi rispetto quello che dovrebbero si verifica la ritenzione idrica.
Questi liquidi in eccesso ristagnano nello spazio intercellulare e danno origine ad antiestetici cuscinetti o rigonfiamenti.

Lo squilibrio tra il potassio all’interno delle cellule e il sodio presente nel liquido extracellulare è all’origine di questo problema.
Il sodio, se presente in eccesso provoca il ristagno di liquidi, causando l’edema.

È un disturbo che si verifica principalmente nelle donne, è presente nel 30% di esse.
La ritenzione idrica colpisce tutte le zone del corpo, anche il viso, un esempio sono le borse sotto gli occhi.

La ritenzione idrica colpisce sia le donne che gli uomini, soprattutto negli sportivi, lo stress è tra le cause dell’insorgenza di questo inestetismo: l’aldosterone, che è un ormone prodotto dall’organismo quando è sotto sforzo, richiama l’acqua nei tessuti e ne inibisce l’eliminazione.
Se sottovalutata è una problematica che potrebbe portare a disturbi più gravi come la cellulite sclerotica.

Da cosa dipende?

Predisposizioni ereditarie, abitudini alimentari e comportamentali concorrono a favorire l’insorgenza della ritenzione idrica.

Una dieta ricca di sodio, cibi salati, alimenti confezionati e uno scarso apporto di acqua favoriscono il ristagno di liquidi.

Il fattore ormonale è tra le cause di un maggiore accumulo di liquidi.
Durante l’allattamento la ritenzione idrica è maggiore a causa di una maggiore presenza di prolattina.
Anche l’ipotiroidismo genera un rallentamento nel metabolismo.

Farmaci come le pillole anticoncezionali, steroidi, antidepressivi, e farmaci anti calvizie possono provocare ritenzione idrica.

L’abbigliamento troppo aderente non favorisce la normale circolazione può rendere meno agevole il ricambio dei liquidi.

I reni che sono l’organismo preposto alla depurazione dei liquidi del nostro corpo, la ritenzione idrica potrebbe essere un effetto alla disfunzione di questi organi.

Se il fegato ha disfunzioni a livello circolatorio addominale si assiste ad un blocco che può causare ritenzione di liquidi.

Come possiamo trattarla?

La prima cosa importante per prevenire la ritenzione idrica è avere un corretto stile di vita, cioè:

  • Bere molta acqua
  • Curare l’alimentazione integrandola con cibi drenanti quali ananas, cipolla, pompelmo, finocchi e insalata
  • Praticare sport

Al corretto stile di vita possiamo abbinare dei trattamenti estetici mirati come:

  • Massaggi
  • Pressoterapia
  • Trattamenti di Radiofrequenza

Vorresti iniziare a prenderti cura di te stessa?

Prenota la tua consulenza gratuita con la nostra Dietista
e con le nostre Personal Beauty,
loro sapranno indicarti il percorso migliore per
contrastare la ritenzione idrica.

Share

LA TISANA DI LUGLIO

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Nostri Prodotti, News, Notizie dell'anima

la tisana del mese di luglio

FACCIOATTIVITA

La Tisana Ti Riduce

La tisana ti.riduce si caratterizza per la presenza di piante dalla ben nota azione tonica e drenante come il Fucus e il Frassino, e da piante che agiscono sul gonfiore addominale come il Finocchio.
Adatta all’uomo attento alla forma fisica che vuole un corpo asciutto e tonico, ma anche alla donna che vuole ritrovare la linea in modo veloce.
La particolare composizione la rende gradevole anche senza l’aggiunta di zucchero.

Secondo recenti studi, un’alimentazione sana e un’attività fisica regolare, per esempio jogging, passeggiate a piedi o in bicicletta o una nuotata di 30 minuti, per almeno tre giorni alla settimana e la tisana ti. riduce aiutano a ritrovare un corpo perfetto.


Share

Dieta e Benessere dal tuo DNA con la Nutrigenetica

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

dieta e benessere dal tuo dna
Dieta e Benessere con nutrigenetica

La Nutrigenetica è una scienza applicata che studia le modalità con cui la genetica (DNA) di una persona risponde all’introduzione di alimenti e la predisposizione a patologie correlate con la dieta.

Il test del DNA si basa sull’analisi di Polimorfismi a Singolo Nucleotide in modo da offrire alla nostra Dietista Sabrina Zorzato uno strumento in più per sviluppare un’alimentazione personalizzata.

Cosa fa la Nutrigenetica

Con questo test del DNA andremo a rilevare la predisposizione genetica alle intolleranze e sensibilità alimentari più comuni.
Quali? Predisposizione alla celiachia, intolleranza al lattosio, intolleranza al fruttosio, sensibilità alla caffeina, sensibilità ai solfiti, etc.
Il test è indicato per chi desidera ritrovare la salute e il benessere.
Grazie alle informazioni contenute nel nostro DNA possiamo studiare un piano alimentare personalizzato.
Per prevenire il danno cardiovascolare, ritrovare il peso forma e controllare i fattori di rischio che predispongono a diverse patologie.

A chi si rivolge questo test?

  • A quelle persone che presentano una sintomatologia tipica causata dalle principali sensibilità e intolleranze alimentari.
  • Una sintomatologia non altrimenti spiegata ma riconducibile a intolleranze o sensibilità.
  • Per chi desidera perdere peso o mantenersi in forma.
  • Alle persone che presentano fattori di rischio per le patologie cardiovascolari (età avanzata, diabete, ipertensione, ipercolesterolemia e obesità).
  • A chi desidera mantenersi in salute.


Share

Cosa sono le smagliature e quali sono le cause di questo inestetismo.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

quali sono le cause delle smagliature
smagliature

Le smagliature intanto sono un fastidioso inestetismo, sono delle microlesioni del tessuto epidermico, causate dalla perdita di elasticità
della pelle.

Si manifestano sotto forma di strisce quasi parallele tra loro verticali od orizzontali a seconda della zona in cui si manifestano.

Le zone maggiormente colpite dalle smagliature sono:

–              Pancia

–              Glutei

–              Fianchi

–              Braccia

–              Seno

Perché abbiamo le smagliature?

Di solito appaiono in occasioni di grandi perdite o aumento di peso repentini che non danno il tempo alla pelle di distendersi o compattarsi alla stessa velocità dei tessuti sottocutanei.

La gravidanza per le donne è una delle principali cause.

Come possiamo trattarle?

La soluzione migliore sono sicuramente i trattamenti estetici per eliminare questi fastidiosi inestetismi molto frequenti nelle donne ma anche negli uomini.

Le migliori tecnologie per il trattamento di questi inestetismi sono:

Share

Che cos’è l’adiposità localizzata

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

cos'è l'adiposità localizzata

Ma cos’è l’adiposità

L’adiposità localizzata è un inestetismo che provoca disarmonia nella silhouette.

La formazione di “cuscinetti di grasso” deriva principalmente dall’eccesso di calorie assunte rispetto quelle effettivamente consumate.

Nelle donne la predisposizione ad accumulare grasso è maggiore nella zona delle culotte de cheval, glutei e ginocchia, nell’uomo invece è maggiore nell’area addominale.

Le diverse aree sono più soggette ad accumulare grasso perché più ricche di adipociti (cellule che contengono i lipidi).

Anche fattori ormonali possono favorire l’insorgenza di questa problematica.
Con l’avanzare dell’età e la diminuzione di estrogeni nella donna e testosterone nell’uomo, è stato riscontrato un aumento dell’adiposità localizzata.

Lo stile di vita influisce particolarmente sulla formazione dei cuscinetti di grasso localizzato.
Perciò persone sedentarie soffrono maggiormente di questo problema a causa della mancanza di movimento in determinate aree del corpo.
Un eccesso di carboidrati e una dieta povera di carne può annientare il meccanismo che si occupa di metabolizzare i grassi.

Da cosa dipende?

Diversi fattori possono favorire l’accumulo di adiposità localizzata:

  • Dieta scorretta (es. ipercalorica, ricca di grassi, eccesso di carboidrati ecc.)
  • Predisposizione genetica
  • Abitudine ad indossare capi a vita bassa o stretti
  • Vita sedentaria e senza attività fisica o sportiva
  • Scarso apporto di liquidi
  • Stress
  • Eccesso di alcol

Ti piacerebbe perdere quei chiletti che tanto ti infastidiscono?
Prenota una CONSULENZA GRATUITA con le nostre Beauty Specialist e cercheremo di trovare la soluzione adatta per te.

Share

Rassodare l’addome con la radiofrequenza!

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

rassodare gli inestetismi con la radiofrequenza
rassodare addome

Le cause di inestetismi a livello dell’addomepossono essere causate da perdite di peso improvviso, gravidanze, invecchiamento cutaneo o semplice assenza di esercizio fisico.

Altre cause sono: adipe in eccesso, centimetri in più sul girovita e pelle poco elastica e soda, problemi che coinvolgono donne, ma anche uomini.
Sicuramente l’esercizio fisico e una corretta alimentazione possono venirci incontro per migliorare la situazione, molte volte assistiamo soltanto al rassodamento della massa muscolare ma non ad una tonificazione della pelle.

Ecco che in questi casi la radiofrequenza all’addome diventa un ottimo aiuto per combattere queste imperfezioni.

Parliamo della radiofrequenza estetica (non ablativa) che sfrutta l’effetto termolitico delle onde radioelettriche.
La radiofrequenza è una tecnologia non invasiva che, tramite un manipolo induce la generazione di calore all’interno dei tessuti cutanei arrivando in profondità e stimolando la produzione di fibroblasti ed elastina.
Oltre a stimolare la produzione di nuovo collagene, modifica il collagene esistente accorciandone la molecola e provocandone l’ispessimento: dando alla pelle un naturale effetto lifting.
Inoltre, il calore prodotto provoca un incremento della microcircolazione favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso e riducendo il pannicolo adiposo.

Vorresti sapere o capire se anche il tuo addome ha bisogno di essere trattato con la radiofrequenza?
Fissa una consulenza con le nostre Beauty Specialist e cercheremo di trovare la giusta soluzione per te.

Share

Come ringiovanire il collo con la radiofrequenza

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

Ringiovanire il collo con la radiofrequenza
Ringiovanire il collo con la radiofrequenza

Ringiovanire il collo

La pelle del nostro collo è sottile e ha meno tessuto adiposo rispetto ad altre zone del corpo, di conseguenza è meno oleata: e per questo motivo invecchia prima.
La pelle del collo non è agganciata a nessuna struttura ossea di sopporto ed è caratterizzata da un microcircolo molto lento.
Questa zona va incontro molto prima a macchie e rughe entrando in contrasto con un viso ben idratato e curato, rivelando la nostra età.

Che fare per rallentare il processo di invecchiamento?

Allora, la prima cosa da fare è dare a questa zona del corpo degli spazi nella nostra beauty routine di ogni giorno.
Troppo spesso ci si concentra su altre zone come viso e gambe, dimenticando il collo.
Ricordate di utilizzare dei buoni cosmetici che abbiano principi attivi idratanti e liftanti, abbinati a un valido esfoliante che vi aiuterà a rendere la grana della pelle più compatta.
Ma se l’invecchiamento è già avanti e i cosmetici non bastano a ridare luce al collo, una strada da scegliere è quella di ricorrere dall’estetista per un vero e proprio trattamento.
In questi casi la radiofrequenza é sicuramente la scelta migliore e non invasiva.
La radiofrequenza vi permette di avere fin dalle prime sedute un ottimo effetto liftante e di mantenerlo nelle sedute successive.

I principali effetti della radiofrequenza sono:

– lo spianamento delle rughe
– la tonificazione della pelle

che insieme concorrono a delineare un collo più giovane e tonico.
Vieni a trovarci al nostro centro e chiedi una consulenza alle nostre Beauty Specialist, per trovare la soluzione migliore per te.

Share

La radiofrequenza, il lifting senza bisturi

scritto da nico il . Pubblicato in cellulite, L'Estetica, News, Notizie dell'anima

radiofrequenza al viso
viso_radiofrequenza

Conosciamo la radiofrequenza per il viso

Il nostro viso ha due nemici, le zampe di gallina e le rughe di espressione, che segnano la sua bellezza.
È una cosa buona apprezzarle in quanto segni del tempo trascorso, ma possiamo anche contrastarle per sentirsi un po’ più giovani e radiosi.

Ci sono diversi metodi, ai quali possiamo ricorrere per contrastare l’invecchiamento della pelle, ma ricordando quello che ci dice sempre la nostra Dietista Sabrina Zorzato, un’alimentazione sana, ricca di acqua e frutta, rende più efficaci queste tecniche.
Possiamo lavorare innanzitutto con creme e prodotti che dall’esterno veicolano sostanze come l’acido ialuronico alla nostra pelle, oppure ricorrere a trattamenti estetici che stimolano la produzione di tali sostanze da parte del nostro corpo.
La tecnologia estetica per il viso ci offre la radiofrequenza, un macchinario che più si presta a contrastare i segni dell’età.

Ma perché funziona la radiofrequenza?

Perché la radiofrequenza funziona? Semplice, un solo motivo.
Per la sua efficacia in tempi brevi!

Non servono tante sedute di radiofrequenza per vedere i primi risultati.
La radiofrequenza sfrutta la capacità delle onde elettriche di generare un effetto termolitico, ovvero modificare la struttura di composti, come il collagene, e rigenerarli.
La radiofrequenza non è invasiva e viene veicolata da un apposito manipolo, che genera calore e che a si propaga in profondità.
La temperatura alzandosi provoca un accorciamento delle fibre di collagene ed elastina e ne stimola la produzione da parte dei fibroblasti. Questo processo dona al viso un aspetto riposato, disteso ed elastico regalandogli una ventata di freschezza e portandosi via qualche anno.

Ti piacerebbe dimostrare qualche anno in meno?

Chiamaci e viene a fare una consulenza con le nostre specialiste del benessere, durante la consulenza vedremo di risolvere o definire un programma per il tuo viso.

Share

Come avere un seno alto e sodo.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

seno alto e sodo con la radiofrequenza

Volete un seno alto e sodo, ecco i nostri suggerimenti

Per ogni donna avere un seno sodo, con una bella pelle è un desiderio di grande importanza.

Sono molte oggi le tecnologie e le tecniche che il centro estetico può offrire per migliorare l’aspetto del seno; andiamo dai trattamenti e massaggi con creme ed oli essenziali ai trattamenti con tecnologie estetiche come la radiofrequenza.

Quali creme, olio o principio attivo possiamo usare per effettuare un trattamento al seno?

Innanzitutto, diciamo che il seno è una parte del nostro corpo molto delicata, quindi bisogna evitare sostanze dannose e indirizzare il nostro acquisto e uso su prodotti con certificazione bio e privi di parabeni,
sles e petrolati.
Questi prodotti devono lavorare per aiutare la pelle a mantenere l’elasticità.

Possiamo preparare la pelle al trattamento anche con il leggero scrub all’acido glicolico, evitando con cura la zona dell’areola.
Trattamenti come questo permettono di unificare l’incarnato e di schiarire eventuali macchie della pelle.

Altra cosa buona da fare nel dopo trattamento è quello di idratare la pelle con un buon massaggio o con un trattamento estetico.

Anche la tecnologia ci aiuta.

La tecnologia ci aiuta con la radiofrequenza, il calore generato da questo macchinario nei tessuti, andrà a stimolare la rigenerazione del collagene aumentando l’elasticità della pelle.
Vi consigliamo la radiofrequenza perché è molto utile nei casi di rilassamento dei tessuti, svuotamento e smagliature.

Hai bisogno di una consulenza estetica?

Chiama il nostro centro e fissa una consulenza con le nostre professioniste della bellezza e cercheremo di dare una risposta alle tue esigenze.

Share

La bellezza femminile durante il ciclo

scritto da nico il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

la bellezza durante il ciclo

La bellezza femminile in 28 Giorni

Perché durante la fase ovarica il benessere generale e quello della vostra pelle cambia notevolmente?

Ora vi parleremo di come gli ormoni possono influire sul nostro corpo, ma soprattutto di cosa possiamo fare per aiutare la nostra pelle, durante questo periodo.

Iniziamo con il dire che i principali responsabili di bellezza della nostra pelle sono gli estrogeni, ormoni i quali danno il massimo di loro stessi prima della fase di ovulazione, circa a metà ciclo.
A partire dal nono fino al quattordicesimo giorno del ciclo la nostra pelle è idrata, i pori più stretti e il nostro aspetto è luminoso.
Dopo l’ovulazione l’effetto benefico degli estrogeni inizia a diminuire, fino ad arrivare ai giorni che precedono il ciclo; durante questi giorni il nostro livello di estrogeni diminuisce mentre si alza il livello di ormoni androgeni, di cui il testosterone fa parte.
Il Testosterone e i suoi amici ormoni androgeni sono responsabili degli “effetti collaterali” del ciclo come i brufoli, la pelle grassa.
È il primo giorno di ciclo il momento peggiore sia dal punto di vista fisico che estetico, è il giorno in cui l’inizio dell’emorragia causa una minor pressione arteriosa e in cui le prostaglandine contribuiscono a sentirsi gonfie e ci danno un aspetto spento e non uniforme.
Nei giorni di flusso la nostra pelle è spenta, quindi sarebbe bene idratarla ed utilizzare cosmetici lenitivi.

Come aiutare la nostra pelle a coadiuvare gli effetti degli ormoni?

Ecco i nostri consigli

– Tra la terza e quarta settimana del ciclo, siamo nella fase progestinica, periodo in cui l’organismo è portato ad accumulare molti liquidi. per combattere la ritenzione idrica su cosce e glutei, sarebbero ottime delle sedute di pressomassaggio,

– Alcuni giorni prima del ciclo sarebbe una cosa buona pulire a fondo la pelle del viso magari con un’igiene cosmetica, che permette di liberare i pori occlusi e di evitare la formazione di comedoni e brufoletti.
A seguito del trattamento è bene applicare una maschera lenitiva o un siero con attivi dermo purificanti.

– Durante il ciclo consigliamo di effettuare sedute di radiofrequenza al viso.
Perché indurre calore nei tessuti stimola i naturali processi di collagenogenesi e migliora la microcircolazione cutanea apportando una maggiore ossigenazione ai tessuti, ecco che la pelle del vostro viso sarà più luminosa.

Share

Perché il Sistema Linfatico deve funzionare bene

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

sistema linfatico
sistema linfatico funzionante

Perché il Sistema Linfatico deve funzionare bene

Nel nostro corpo umano ci sono diversi apparati, organi e vasi che lavorano assieme, il corpo umano è una macchina perfetta.
Come ben saprete il nostro corpo è composto per la maggioranza da liquidi.

Oggi vogliamo parlarvi del sistema linfatico, un sistema che assieme al sistema circolatorio ha il compito di ripulire il nostro organismo da rifiuti metabolici, tossine e fluidi in eccesso.
La funzione del sistema linfatico è quella di portare le sostanze di scarto e i liquidi interstiziali dalla periferia del corpo al dotto toracico, dove nelle vene toraciche la linfa viene purificata e rimessa in circolo.

Questo sistema è un importante componente del sistema immunitario, che svolge diverse funzioni:

• rimozione dei fluidi in eccesso dai tessuti.

• assorbimento di acidi grassi e conseguente trasporto di grasso verso il sistema circolatorio.

• produzione e trasporto di cellule immunitarie come linfociti, monociti.

• trasporto di cellule APC dai tessuti ai linfonodi, sede di stimolazione della risposta immunitaria.

• produzione di anticorpi.

Sul tragitto dei vasi e dei tronchi linfatici ci sono i linfonodi, stazioni di filtraggio della linfa che hanno il compito di:

• filtraggio della linfa.

• distruzione dei microorganismi (virus, batteri) e sostanze tossiche.

• moltiplicazione di linfociti.

• produzione di globuline.

E se funziona male?

Il sistema circolatorio ha come pompa il cuore, mentre il sistema linfatico funziona grazie al movimento dei nostri muscoli.

Se facciamo poco movimento, se siamo in sovrappeso, la predisposizione naturale o l’impossibilità di movimento possiamo trovarci con gambe e caviglie gonfie.
Gli arti inferiori sono più colpiti da problematiche al sistema circolatorio linfatico, i sintomi che abbiamo citato sopra potrebbero essere dei segnali che qualcosa, nel nostro corpo non va.

Che fare?

Il pressomassaggio è la tecnica più efficiente per aiutare il sistema linfatico negli arti inferiori.

La pressoterapia è l’equivalente di un massaggio linfatico manuale.
Conosciuta anche come pressoterapia, sequenziale o intermittente, è un massaggio svolto attraverso un’onda pressoria applicata agli arti superiori/inferiori, attraverso appositi gambali/bracciali.
Le tecnologie di pressoterapia consiste in macchinari che permettono di gonfiare e sgonfiare questi gambali e bracciali, andando a stimolare la circolazione linfatica e sanguigna nel corpo umano.

Il pressomassaggio risulta utile in caso di:

•fasi iniziali di cattiva circolazione

•insufficienza venosa

•linfodrenaggio

•fornire alle gambe leggerezza e sollievo

•cellulite

•rottura dei capillari

•scarso tono della pelle

•distorsioni

•edema linfatico

•sciatica

Share

Le rughe, conoscerle, combatterle per accettarle meglio.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

trattamenti antiage per le rughe

La nostra pelle è sottoposta ad una serie di azioni (purtroppo) negative causate, da una parte dall’invecchiamento naturale (senescenza) e dall’altra da fattori esterni come i raggi solari, l’inquinamento ambientale, fumo, alcool, stress ecc. che causano: perdita di compattezza, di resistenza, di elasticità, di tono, di morbidezza.

I nostri trattamenti Anti-age puntano a rendere la pelle più liscia, tonica ed elastica, grazie alla produzione di nuovo collagene ed alla formazione di uno strato superficiale completamente nuovo.

Che tipo di ruga sei?

Le rughe sono categorizzate in quattro categorie:

  • Rughe d’espressione sono quei solchi che si formano sul volto a causa dell’azione esercitata sulla pelle dai muscoli mimici. Durante l’adolescenza scompaiono non appena cessa l’azione del muscolo. Dopo i 30 anni cominciano a rimanere accentuandosi sempre più.
  • Rughe attiniche sono il risultato del fotoinvecchiamento.
    Queste rughe appaiono come un’accentuazione della normale trama cutanea e sono più evidenti su pelle chiara esposta per tempi prolungati ai raggi ultravioletti.
  • Rughe gravitazionali sono il risultato del cedimento del sistema fibroso (collagene ed elastina) per effetto del cronoinvecchiamento e quindi non più in grado di controbilanciare la forza di gravità.
    Questi segni sono molto evidenti nella parte inferiore e superiore delle palpebre, sulle guance e sul collo.
  • Rughe da sonno si sviluppano solo su un lato del viso, perché causate dalla postura notturna prevalente. All’inizio sono reversibili cioè scompaiono variando la posizione del sonno, ma con il passare del tempo tendono a divenire permanenti.

Ma come possiamo trattare le rughe?

La scienza e la tecnologia in questi anni hanno fatto passi da gigante: gli interventi chirurgici oggi sono sempre meno invasivi e stressanti; ma non sempre le soluzioni chirurgiche sono accettate volentieri dalle persone, sia per gli effetti collaterali e anche per i costi.

Per noi la soluzione migliore rimane sempre la prevenzione e il mantenimento nel tempo di una pelle sana attraverso le diverse tecnologie esistenti:


Share

Le future mamme e la loro pelle (molto delicata)

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

gravidanza

Durante la gravidanza la pelle delle future mamme va trattata con molta attenzione.
Gli ormoni femminili in questo periodo possono causare iperpigmentazioni, soprattutto nella zona dell’interno coscia, nel ventre, nelle ascelle e nelle areole mammarie.
Questo accade al 90% delle donne in gravidanza, la causa di tutto ciò è l’ormone MSH che stimola la melanogenesi.
Altro problemino dovuto all’iperpigmentazioni è il melasma, meglio conosciuto come mascherina della gravidanza perché il naso, le guance e la fronte assumono un colore più scuro.
Aggiungiamo anche, sempre a causa degli ormoni, una maggiore peluria sia sul viso che sul corpo.

Non è finita, l’incubo forse peggiore di macchie e acne, sono le smagliature.
Queste odiatissime striature, si verificano poiché la pelle è poco elastica ed idratata e sono causate dal brusco cambio volume della zona interessata.
Al primo stadio sono di colore rosso porpora e possono evolvere fino al bianco, lo stadio, purtroppo, in cui il danno al tessuto può considerarsi permanente.
Per poter evitare tutto questo è indispensabile trattarle quando sono ancora rosse.

Ma cosa possiamo per prevenire tutto questo?

La prevenzione inizia da una sana alimentazione e da un corretto stile di vita.

• Bere molta acqua, sia per il benessere generale ma anche per la bellezza della pelle.

• Praticare sport, non solo per il benessere generale di mamma e bimbo ma anche per mantenere sana e tonica la pelle poiché limita l’aumento di peso e quindi la formazione di smagliature.

A tavola, per prevenire le smagliature preferire:

Cibi contenenti Omega-3 che mantengono le membrane cellulari sane e illuminano la pelle, come: pesce, olio di pesce, noci, uova e ostriche.

Alimenti ricchi in vitamina E, per salvaguardare le membrane cellulari, come frutta secca, semi, avocado, broccoli e cavoli.

Pietanze ricche di antiossidanti come spinaci, mirtilli, fragole e altra frutta e verdura fresca.

Cibi ricchi in vitamina A come carote, patate dolci, mango, zucca e peperoni rossi.

Dal punto di vista estetico ecco come trattare la pelle:

– Scegliere sempre cosmetici con principi attivi naturali e senza parabeni, sles (sodiolaurylsolfato) e sostanze dannose.
– Applicare, specie in estate, sempre il filtro solare sulla pelle per prevenire ulteriore formazione di macchie.
Non utilizzare detergenti con solfati, pomate antibiotiche o con acido acetilsalicilico per trattare eventuali brufoletti.
– Non utilizzare creme depilatorie, peeling a base di acidi.
Applicare quotidianamente creme e oli idratanti sulle zone soggette a smagliature, se necessario anche più volte al giorno.
– Limitarsi ai trattamenti estetici che agiscono solo sullo strato superficiale della pelle e non in profondità, per le smagliature è consigliabile la microdermoabrasione e l’applicazione di oli o sieri dalle proprietà elasticizzanti e rigeneranti.

Share

E tu, quale detergente intimo usi?

scritto da nico il . Pubblicato in I Nostri Prodotti, News, Notizie dell'anima

detergente intimo

Quale detergente scegliere?

Scegliere un detergente intimo è importante per la corretta pulizia dei genitali e il mantenimento della loro salute.

Prima regola, un buon detergente deve rispettare il ph fisiologico e la flora batterica per favorire la naturale protezione da virus e batteri.

Il ph fisiologico si modifica in base all’età della donna: nel periodo fertile gli estrogeni favoriscono la crescita di alcuni lactobacilli responsabili dell’aumento dell’acidità del ph.
In questa fase, il valore del ph si aggira intorno al 4, quindi useremo un detergente con ph 3.5 – 5.5 per rispettare la naturale acidità ambientale.

Durante la gravidanza, il ph si abbassa ulteriormente, quindi è bene prediligere un detergente con ph basso.

Nel periodo della pubertà e durante la menopausa, a causa della mancanza di estrogeni il valore del ph è quasi neutro, intorno al 6: per evitare irritazioni, suggerisco un detergente delicato con ph più alto (6-7).

Cosa non deve contenere un detergente intimo

Siccome il detergente intimo entra in contatto con le mucose vaginali, deve rispettare l’equilibrio fisiologico di questa parte del nostro corpo senza alterare la sua flora batterica.
Evitiamo perciò l’uso di tensioattivi troppo aggressivi, che non rispettando la flora vaginale, andranno ad indebolire la mucosa causando sgradevoli sensazioni di secchezza, prurito o irritazioni.

Pure i detergenti addizionati con profumi sintetici possono causare allergie o arrossamenti.
Preferite sempre un detergente neutro o con profumazione priva di allergeni.

Stessa cosa vale per l’utilizzo dei deodoranti intimi.
Ricordate: un odore sgradevole è molto volte sintomo di un disagio da risolvere, non certo da coprire!

Le altre caratteristiche del detergente

Il detergente intimo dovrebbe avere una moderata azione antisettica per lenire bruciori o irritazioni.
Lavarsi le parti intime con i prodotti che usiamo per tutto il corpo non va bene: i sali di ammonio, presenti in questi prodotti aggrediscono le mucose vaginali, alterando l’acidità e causando infiammazioni e prurito.

Scegliete detergenti ad azione antisettica in caso di gravidanza o di abbondanti perdite.
Il detergente intimo deve possedere un’azione deodorante e rinfrescante, un requisito che non è essenziale dal punto di vista medico ma è sicuramente piacevole per la sensazione di freschezza e di benessere che produce.
Ottima anche la presenza di estratti vegetali adatti alle singole esigenze.
Ad esempio, la camomilla ha un’azione lenitiva, che combatte la fastidiosa secchezza locale presente soprattutto in menopausa.

Dopo aver parlato delle proprietà che dovrebbe avere un buon detergente intimo, vogliamo presentarvi il nostro detergente:

DETERGENTE INTIMO PROPOLIS TEA TREE OIL

Una miscela di erbe attive che aiuta a mantenere un corretto ambiente intimo e a ridurre la comparsa di irritazioni e altri inconvenienti.

CONTIENE

Lichene islandico: antibatterico
Propolis: cicatrizzante. antimicotico. antibatterico
Eucalipto: rinfrescante. antibatterico
Bardana: antibatterico
Biancospino: lenitivo. cicatrizzante
Menta: rinfrescante
Salvia: disinfettante
Malva: decongestionante, calmante
Timo: antibatterico
Camomilla: lenitiva
Tea tree oil: antibatterico

Modo d’uso

Stemperare poco prodotto nel palmo della mano. quindi detergete delicatamente le parti interessate.
Risciacquate abbondantemente con acqua.
NON CONTIENE SLES (SODIOLAURYLSOLFATO) E PARABENI

Share

La bella stagione è alle porte, come siamo messi a peli?

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

epilazione definitiva con laser
epilazione laser

Epilazione Laser al Diodo

La bella stagione dovrebbe essere alle porte e con il suo arrivo molte donne, ma anche molti uomini vorrebbero che i loro peli sparissero.
Chi almeno una volta non ha desiderato di rinunciare per sempre a creme depilatorie, cerette e SilkEpil vari?
Proprio perché conosciamo i vostri desideri, abbiamo scelto una tecnologia innovativa in grado di risolvere (per sempre) il problema dei peli.
Tutti i sistemi di depilazione tolgono solo la parte superficiale del pelo:
la ricrescita parte subito!
Con il nostro Laser a diodo per l’epilazione definitiva, salutate l’inizio della bella stagione e anche i vostri peli.

Il nostro Laser per epilazione lavora ad una lunghezza d’onda di 808 nm, questo permette al fascio laser un ottimo livello di penetrazione del derma e il conseguente assorbimento dell’energia dalla melanina presente nel bulbo pilifero.
Per questi motivi, siamo in grado di garantirvi risultati ottimi e duraturi.
Già dopo due/tre sedute vedrete che la ricrescita del pelo è cambiata, come anche la struttura del pelo.

Dopo, senza peli…..

Quando grazie al nostro Laser vi sarete sbarazzati dei peli, avrete bisogno di mantenere la vostra pelle liscia ed idratata, ecco allora i nostri consigli per mantenerla tale.

  • Idratate ogni giorno la vostra pelle, usate una crema leggera per il giorno e più ricca per la notte. Fatelo in maniera particolare nei mesi più freddi, in modo da arrivare preparate all’estate. E siccome l’idratazione passa dall’interno, la nostra dietista vi consiglia di bere circa 1,5-2 litri di acqua al giorno.

  • Le cellule morte della pelle vanno eliminate una volta a settimana e se avete una pelle sensibile anche due, impediscono alla pelle di respirare bene e ne riducono la luminosità.
    Come fare?
    Chiedi al tuo centro estetico uno scrub. È il metodo vincente.

  • In estate se rimanete per ore sotto il sole, magari senza protezione per paura di non abbronzarci abbastanza, state facendo un grande errore.
    Dovete proteggete la vostra pelle dai raggi UV usando una crema solare, in questa maniera la vostra pelle rimarrà giovane ed idratata.
  • Sempre in estate, sotto la doccia, non è necessario utilizzare l’acqua ad una temperatura troppo calda. Così facendo si rischia di seccare la pelle e di rovinarla.

Se seguirete i nostri consigli e soprattutto se verrete a provare il nostro Laser al diodo, potrete essere pronte per le giornate che passerete sulla spiaggia!

Share

La radiofrequenza, tanti vantaggi in una sola tecnologia.

scritto da nico il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

trattamento con la radiofrequenza
radiofrequenza

La Radiofrequenza

Oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante nel campo dell’estetica e del benessere, alcuni esempi che sicuramente voi conoscete: l’epilazione definitiva e la radiofrequenza.
Cercheremo di spiegarvi, in poche righe, come funziona una di queste tecnologie.

La radiofrequenza è una tecnologia con la quale possiamo fare sia trattamenti viso che corpo.
La possono ricevere sia persone giovani che meno giovani, sia su uomini che su donne.
Potremmo definire questa tecnologia come una tecnica di ringiovanimento con effetti simili ad un lifting chirurgico!

Come funziona la radiofrequenza?

La radiofrequenza sfrutta l’effetto termolitico di onde radioelettriche, create da appositi sistemi elettromedicali.
L’effetto che queste onde hanno sui tessuti, dipende dal grado di impedenza (resistenza), consiste in un aumento di temperatura locale che, a vari gradi e intensità, ottiene lo scopo di migliorare il microcircolo, ridurre il pannicolo fibroadiposo cioè la cellulite, ma soprattutto quello di determinare un rimodellamento delle fibre connettivali dell’impalcatura sottocutanea del tessuto da trattare.

Il calore stimola l’incremento della produzione di collagene ed elastina sostanze indispensabili per una pelle giovane e distesa.
L’aumento della circolazione stimola scambi intercellulari favorendo l’ossigenazione dei tessuti e migliorando la texture. Si ha inoltre la diminuzione dei ristagni di liquidi localizzati.

I tipi di radiofrequenza

Esistono diversi tipi di radiofrequenza, a seconda del numero di polarità presenti sul manipolo.

La radiofrequenza monopolare agisce con un elettrodo sul manipolo e una piastra di ritorno.
È la tipologia di radiofrequenza che si preferisce utilizzare per il corpo perché agisce più in profondità (ottima come trattamento anticellulite e per combattere adiposità localizzate e lassità cutanea), ma è possibile utilizzarla tranquillamente anche sul viso.

La radiofrequenza bipolare o multipolare presenta invece all’interno del manipolo due o più polarità con la quali è possibile trattare viso o altre parti del corpo.
Questa tipologia di radiofrequenza agisce meno in profondità e si preferisce per zone più piccole come viso e collo con ottimi effetti anti age e per contrastare acne e cicatrici.

Vuoi saperne di più? Visita la nostra pagina

Share

La tisana di Aprile

scritto da nico il . Pubblicato in I Nostri Prodotti, News, Notizie dell'anima

ti solleva la tisana di aprile
la tisana di aprile

I consigli del mese per il nostro benessere

Oggi parliamo di TI.SOLLEVA per le attività del microcircolo.
Le abitudini della “vita moderna” sono diventate più sedentarie e spesso ci si ritrova a stare fermi in piedi o a rimanere seduti per lunghi periodi nell’arco della giornata.
Tutto questo provoca una diminuzione della capacità di drenaggio di liquidi dalle parti più periferiche del nostro corpo, di conseguenza, si inizia ad avvertire sintomi quali gonfiore e stanchezza, soprattutto alle gambe.
A queste problematiche risponde Ti.solleva, la tisana giusta per ritrovare la leggerezza e la bellezza delle tue gambe.

Ti.solleva per avere gambe leggere come piume!

A questa buonissima tisana, aggiungiamo anche Ti.nutre rinforza plus, un integratore naturale che contiene l’Astaxantina.

integratore ti.nutre rinforza plus

COS’E’ L’ASTAXANTINA?
L’Astaxantina è una molecola della famiglia dei carotenoidi, classificata come il più potente antiossidante che la scienza abbia fino ad oggi scoperto.
Ecco i benefici di questo prodotto:

– penetra efficacemente all’interno dei tessuti;

– ha azione antinfiammatoria;

– combatte con vigore l’ossidazione cellulare di tutti gli organi e tessuti.

Non riuscite a venire al centro per acquistare questi prodotti?
Nessun problema qui potrete fare comodamente i vostri acquisti senza uscire di casa!

Share

Il sale blu di Persia, un alleato per il nostro benessere.

scritto da nico il . Pubblicato in I Nostri Prodotti, News, Notizie dell'anima

sale blu di persia per la cellulite
sale blu di persia

Conosci il sale blu di Persia?

Il sale Blu di Persia è un sale naturale che proviene dalle miniere del nord dell’Iran dal giacimento del millenario lago salato della provincia di “Semnan”.
In passato, le popolazioni locali lo usavano anche come porta fortuna: si usava metterlo sui davanzali o davanti la porta dell’abitazione.
È un sale pregiato, ed è ricco principalmente di cloro, potassio, magnesio e calcio, questi ultimi indispensabili per la salute di denti e ossa.
Il suo colore è dato dalla presenza di salvite, minerale grezzo che contiene un elevato contenuto di cloruro di potassio, che dà origine a cristalli di colore blu intenso.
Il sale del sottosuolo è ricco di oligoelementi e minerali “antichi” e soprattutto incontaminati.
A differenza di molti tipi di sale ha un contenuto di sodio moderato.
È invece ricco di potassio.

Share

Il sale rosso delle Hawaii per il benessere della tua pelle

scritto da nico il . Pubblicato in I Nostri Prodotti, News, Notizie dell'anima

sale rosso delle hawaii
sale rosso delle hawaii

Il sale rosso delle Hawaii

È un sale molto prezioso, che nasce nelle isole Hawaii e che prende il suo colore rosso grazie alla Alaea un’argilla rossa di origine vulcanica.

È un sale di origine marina, che viene prodotto grazie al processo di evaporazione dell’acqua marina. L’argilla vulcanica delle isole si unisce al sale marino e lo arricchisce di ferro e di altre preziose sostanze naturali, donandogli il suo caratteristico colore rosso-arancio.

La composizione di questo sale è ricchissima e diversa dagli altri sali in commercio, infatti un grammo di sale hawaiano contiene una quantità di ferro fino a cinque volte superiore a quella contenuta nel sale comune.

È una miscela di minerali e oligoelementi e fin dall’antichità è ritenuto fonte di benessere e di salute.
Inoltre è un prodotto naturale al 100%, perché non viene raffinato.
È privo di additivi e di sostanze inquinanti che solitamente rendono povero il sale marino.

A contatto con la pelle, grazie al contenuto di oltre 80 elementi naturali e oligoelementi, agisce come detossificante, remineralizzante e levigante e ha la capacità di ripristinare l’equilibrio cutaneo ed eliminare le scorie accumulate.

Quindi ricapitolando, il sale rosso delle Hawaii è:

-Rigenerante cutaneo

-Riequilibrio pH

-Attivatore metabolismo

-Rivitalizzante ed energizzante

Share

EasySlim il metodo di Dimagrimento

Sei stanca di essere presa in giro dall'ennesima dieta,di non riuscire a perdere quei chili, che tanto detesti?
Già perchè è proprio questo che non riesci a mandare giù, non riuscire a eliminare quei chili di troppo.
Noi di EasySlim quando parliamo di dieta, intendiamo mangiare meglio! ...

Continua

Nutrigenetica

Abbiamo oltre 30.000 geni che compongono il nostro DNA, una sorta di “ricetta personale esclusiva” per regolare ogni funzione dell’organismo.
Il profilo genetico è unico e irripetibile per ciascun individuo (non esistono due profili DNA identici al mondo, tranne...

Continua

I Nostri Prodotti

La linea Anima e Corpo per la cura del viso e del corpo creata dalla ricerca cosmetica e dall’impegno nell’utilizzo di prodotti naturali, certificati, ingredienti e profumi biologici, attivi fitoterapici unici, dai quali è nata questa linea, per ritrovare l’equilibrio e il benessere che ci appartengono da sempre.
I prodotti sono certificati da enti biologici tra cui l’ICEA, l’Ente per la Certificazione Etica ....

Continua

Percorso Maternità

Anima e Corpo ha pensato una serie di trattamenti specifici dedicati alla donna in maternità. Dai trattamenti estetici passando per la Cranio Sacrale e ultimo ma sicuramente il più bello Acquore il massaggio in acqua calda.
La maternità non toglie nulla alla bellezza e alla femminilità della donna, anzi ne è parte importante.

Continua

Spazio Bimbi

Avendo anche noi dei figli, abbiamo pensato a loro e all’interno del nostro centro abbiamo creato un piccolo spazio dove i vostri angeli possono stare al sicuro, divertendosi per l’ora che voi dedicate a voi. Senza avere l’incubo di non sapere dove o a chi lasciare i bambini.

Continua

Porta un amico...

La Condivisione è conveniente!
Porta un nuova amica da Anima e Corpo e otterrai uno sconto alla prossima visita.
Lo sconto lo faremo anche a lei al suo primo appuntamento.
Se vieni per la prima volta su consiglio di una nostra cliente abituale, dicci il suo nome e riceverà un omaggio alla sua prossima visita.

Continua