La Dieta Ayurvedica per l’Estate

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

dieta ayurvedica

dieta ayurvedica

LA DIETA AYURVEDICA PER L'ESTATE.

Le tre C sono un ottimo modo per ricordare gli alimenti rinfrescanti: usate generosamente nella vostra dieta di questa estate per stare freschi: cetriolo, coriandolo, noce di cocco.

Gli Alimenti rinfrescanti comprendono:

· cereali come il riso bianco basmati, quinoa, amaranto, orzo, avena.

· frutta come anguria, uva, pere, avocado.

· verdure come cetrioli, asparagi, broccoli, verdure a foglia verde, carote ,  patate dolci.

· cocco è particolarmente rinfrescante in tutte le sue forme, compresa l'acqua di cocco.

· erbe aromatiche come coriandolo e menta.

 

Share

La Melanzana

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

melanzane

melanzane

Melanzana: Proprietà e Benefici

La melanzana è originaria dell’India dove cresceva spontanea già più di 4.000 anni fa, cominciò a diffondersi in Italia intorno al 400 d.C. ad opera degli arabi.

È un ortaggio tipicamente estivo, infatti, al di sotto dei 12°, la pianta non cresce. La melanzana non può essere consumata cruda, come altri ortaggi, infatti oltre ad avere un gusto non proprio buono, contiene una sostanza tossica il cui nome è solanina.

Le varietà di questo ortaggio variano dalla forma, ovale, tonda e bislunga.

Tra i minerali contenuti nella melanzana troviamo: potassio, fosforo, magnesio, zinco, rame, selenio, ferro, calcio, manganese, sodio.

Share

Guida alla scoperta dei profumi di madre natura 3 Parte

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

oli essenziali

aromaterapia
Oli essenziali golosi

Appagano il gusto e l’oralità (ovvero la sfera del nutrimento non solo fisiologico, ma anche affettivo e psicologico).
Hanno funzione “nutritiva” quando si è giù di umore o si ha fame nervosa: danno appagamento, senza che si debba mangiare
(di conseguenza metter su peso).

Attenzione: Anche questi oli sono costosi e quindi è facile trovare in commercio prodotti sintetici, a prezzi più bassi (sconsigliati in aromaterapia).

Come impiegarli: diffusi nell’ambiente; uniti a oli o creme per massaggi; con bagni aromatici; annusandoli.

Rientrano in questo gruppo:

cacao (nota di base) – si ottiene dai semi (torrefatti e fermentati) per estrazione in alcol

vaniglia (nota di base) – si ottiene dai frutti per estrazione in alcol

 

Share

KINESIOLOGIA E MAL DI SCHIENA 2 parte

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

mal di schiena

mal di schiena

L’emotività può giocare un ruolo fondamentale nell'originare mal di schiena e cattiva postura.
Basti pensare all’atteggiamento di una persona insicura e timida, che si chiude nelle sue spalle come a difendersi, o a situazioni che provocano ansia e conseguente somatizzazione dello stato emotivo.
Esiste una teoria che mette in evidenza la correlazione tra schiena ed emotività ed è la “Teoria dei Riflessi”, originatasi in Inghilterra nei primi anni del XIX secolo dagli studi di Robert Whytt. Stimolando (con aghi, un martelletto o calore) le creste delle apofisi spinose (delle vertebre), si riesce ad evocare nel paziente un ricordo spiacevole legato al passato.
Secondo questa teoria ogni evento stressante si cristallizza nel corpo mantenendovi il ricordo al suo interno.
La memoria di quest’ultimo risiederebbe proprio in una particolare zona delle vertebre, dunque sulla schiena.
Alle apofisi spinose sono collegati alcuni tozzi e forti tendini che hanno la funzione di mantenere la curvatura corretta della colonna, e quindi l’assetto e l’equilibrio del corpo che, quando errati, possono essere all'origine del mal di schiena.

 

Share

Guida alla scoperta dei profumi di madre natura 2 Parte

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

oli essenziali

aromaterapia


Istruzioni per l’acquisto

L’etichetta dell’olio essenziale è già di per sé una “carta di presentazione” del prodotto e della sua qualità.
In commercio ci sono oli a prezzi molto differenti: occorre prestare attenzione al costo, perché gli oli essenziali sono prodotti di pregio e se venduti a prezzi troppo bassi possono indicare che si è in presenza di prodotti non naturali (e quindi realizzati sinteticamente in laboratorio, perciò non adatti all’aromaterapia).

Sull’etichetta dovrebbero comparire:

Nome in italiano (es. Arancio amaro);

Nome latino, ovvero la denominazione scientifica (es. Citrus aurantium, var. Amara).

Affiancare il nome comune a quello scientifico evita possibili confusioni, anche perché l'aromaterapia si avvale di più specie dello stesso genere: per esempio di Eucalipto (Eucalyptus) si utilizzano tre specie (globulus, citriodora e radiata), diverse per composizione chimica e applicazioni (il citriodora ha spiccate proprietà antimicrobiche, mentre il globus e il radiata hanno proprietà soprattutto mucolitiche, espettoranti e balsamiche).

 

Share

I benefici della Rosa Mosqueta

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

i benefici della rosa mosqueta

rosa mosqueta

Un olio rigenerante e cicatrizzante ideale contro l'invecchiamento della pelle, questi sono solo due delle proprietà benefiche della Rosa Mosqueta, un toccasana per il benessere e la cura della pelle.
La Rosa Mosqueta è originaria del Cile e fiorisce tra ottobre e dicembre fa un frutto di colore rosso, ricco di semi; questi sono la fonte primaria per l’estrazione del prezioso olio, usato anticamente come trattamento per prevenire e lenire imperfezioni quali smagliature e cicatrici.

La rosa Mosqueta è molto ricca di Omega 3, 6 e 9, Vitamine A, C ed E, inoltre è ideale nelle formulazioni antiage con effetto rigenerante e lenitivo.

Le proprietà della rosa Mosqueta sono efficaci nell’attenuazione degli inestetismi causati da cicatrici e dalle smagliature, delle scottature ed eritemi solari, delle macchie dovute all’anzianità, delle rughe di espressione, agendo inoltre sull’invecchiamento prematuro dei tessuti cutanei, sulla pelle secca e sciupata e anche su quella rovinata dall’acne: la sua applicazione rende la pelle più fresca, liscia ed elastica, eliminando i segni di stanchezza e donando una buona idratazione.

 

Share

ACIDO URICO, COS’È E CHE FUNZIONE SVOLGE

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

acido urico

acido urico

L’acido urico è un prodotto di scarto del nostro organismo.
La sua presenza nel corpo è, entro certi valori, normale, ma un eccesso o una concentrazione troppo bassa di acido urico nel sangue può provocare dei disturbi o essere sintomo di qualche squilibrio.

Acido urico: cos’è

L’acido urico è un prodotto naturale dell’organismo.
La sua concentrazione nel sangue, entro certi limiti, non è fonte di malattie.
Livelli di acido urico elevati o troppo bassi, invece, sono da considerare segnali che qualcosa non va.

Il corpo umano è costituito da cellule.
Nel nucleo di ogni cellula è presente il DNA e RNA.
Tutte le cellule del corpo sono soggette ad un ciclo di vita: si formano e si degradano, fino a morire.
Le cellule si rinnovano continuamente, in misura differente a seconda dell’apparato a cui appartengono.
Il rinnovamento cellulare permette la vita del corpo umano.

L’acido urico viene prodotto del corpo nel normale metabolismo cellulare; quando le cellule muoiono i nuclei vengono scissi, formano acido urico.
L’acido urico è quindi un prodotto di scarto del rinnovamento cellulare.

 

Share

Il Meridiano della Vescica

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

meridiano della vescica

Vescica Urinaria: il rilassamento, la capacità di adattamento, la paura, l’energia Acqua.

Quando sento l’energia di Vescica Urinaria in me stesso?

Stai usando Vescica Urinaria (con la maiuscola, questa volta lo potremmo chiamare Luisa) quando fai meditazione o un rilassamento profondo: ti siedi e lasci che il vuoto si crei dentro di te e tutto scorra, quando trasformi un imprevisto in un’opportunità positiva, quando invece no: non se ne parla proprio e questa cosa non può in nessun modo andare così (e poi invece così ci va lo stesso, e tu ci resti male), quando continui a cambiare idea, non sai bene se vuoi stare di qua o di là, quando ti rendi conto di essere una persona complessa, dalle mille sfaccettature, e magari ne sei felice.

Le manifestazioni dell’energia Vescica Urinaria sono tutte quelle che riguardano l’adattabilità, il cambiamento per reagire ad una situazione, oppure il rilassamento e la meditazione.

Di che tipo di energia stiamo parlando?

L’energia di Vescica Urinaria, come quella di Rene, è di tipo Acqua.

 

Share

KINESIOLOGIA E MAL DI SCHIENA 1 parte

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

mal di schiena

I dolori alla schiena sono una delle problematiche fisiche più comuni e diffuse; la maggior parte di chi ne soffre ha la percezione di un dolore limitato a se stesso, da ricondurre magari ad un piccolo incidente o a uno sforzo eccessivo. Nella gran parte dei casi, esso è invece originato da una disfunzione più profonda che deve essere individuata. Particolarmente utile per una risoluzione del problema si rivela una visione olistica dell’organismo, dei muscoli e del loro collegamento con il resto del corpo. La Kinesiologia tradizionale, in questo senso, offre un valido aiuto nell’individuazione della causa che origina il mal di schiena e nel conseguente trattamento cui sottoporsi.

La motivazione per cui un soggetto richiede la consulenza di un kinesiologo è nella maggioranza dei casi algica. Il paziente lamenta un dolore localizzato e il medico cerca di capire quale sia la radice profonda di quel sintomo per operare su di esso, oppure saprà consigliare il paziente sulla scelta dello specialista più adatto. Considerando che il paziente che lamenta un dolore spesso non è in grado di segnalare con esattezza al medico il punto dove avverte il sintomo, il kinesiologo potrà individuare, mediante esami e test, il preciso segmento vertebrale all’origine del disturbo. In base alla conoscenza dell’anatomia, delle fasce muscolari che interessano il tratto individuato e i loro collegamenti a livello organico con il resto del corpo, il kinesiologo può offrire un quadro globale del problema del suo paziente.

 

Share

LA DONNA IN AYURVEDA: FISIOLOGIA E CICLO MESTRUALE

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

ciclo donne

ciclo donne

Costituzione ayurvedica Vata

La donna di costituzione Vata tende ad essere molto magra e non riesce a guadagnare peso in nessun modo.
Spesso soffre di stitichezza, disturbi circolatori,
ha poca energia, il sistema immunitario non la sostiene.
Parla molto, interrompe gli altri, ha sempre fretta.
Nello stato positivo la donna di costituzione Vata è molto creativa e intuitiva, quasi medianica, con qualità di leggerezza, gioia ed entusiasmo.

Nel periodo immediatamente prima e dopo il ciclo la donna di costituzione Vata sperimenta una forte ansia senza motivo apparente, mentre in situazioni di forte stress il ciclo può scomparire per diversi mesi.
Tende alla secchezza vaginale ed è molto stanca nel periodo mestruale.

Costituzione ayurvedica Pitta

La donna di costituzione Pitta ha un fisico medio, è formosa, non grassa, dopo i 40 anni tende però ad accumulare un po’ di peso.
Le compaiono presto i capelli bianchi, presenta forfora e problemi al cuoio capelluto. La pelle tende ad essere infiammata e ipersensibile.
Ha un carattere forte e tende alla critica e al comando.

Nello stato positivo la donna di costituzione Pitta è molto intelligente, capisce la natura delle persone e delle situazioni, è decisa e riesce a trovare sempre le soluzioni migliori per tutti.

Nella fase pre-mestruale diventa nervosa e intollerante con chi le sta intorno e si arrabbia senza motivo.
Quando compare il ciclo prova un senso di sollievo e una certa stanchezza nel primo giorno. Tende ad avere infezioni vaginali o alle vie urinarie.

Costituzione ayurvedica Kapha

La donna di costituzione Kapha è robusta, tende a ingrassare facilmente fin dalla giovane età, deve fare molta attenzione alla dieta.

Ha bei capelli fluenti, un po’ grassi e una pelle liscia e chiara, che si abbronza bene e mantiene l’abbronzatura.
Ha un buon sistema immunitario, soffre di ritenzione idrica e disturbi circolatori.

Nello stato positivo la donna di costituzione Kapha è molto amorevole e materna, irradia sicurezza e stabilità, è paziente e saggia.

Nella fase pre-mestruale manifesta uno stato di vulnerabilità emotiva con il bisogno di sentirsi amata e rassicurata. Durante il ciclo si sente inadeguata, con sensi di colpa e l’impressione di non essere mai amata abbastanza.
Trattiene i liquidi e manifesta gonfiore con tensione a seno e addome.
In genere tende all’accumulo e può sviluppare fibromi o tumori benigni.

Fonte www.ayurvedaitalia.it

Share

Guida alla scoperta dei profumi di madre natura 1 Parte

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

aromaterapia

Gli oli essenziali sono un mix di sostanze volatili e odorose prodotte da piante aromatiche (sono piante che contengono una quantità sufficiente di essenze per cui vale la pena estrarle). Gli oli sono sostanze di pregio: distillando 100 Kg di pianta fresca, si ottengono infatti 3-8 grammi di olio essenziale di rosa, 15-20 grammi di olio essenziale di melissa, 100-300 grammi di olio di timo o geranio, 1-1,2 chili di olio di lavanda, alloro e ginepro e 2-3 chili di olio di eucalipto o cipresso. E ancora per una goccia di olio essenziale di rosa occorrono 30 rose in fiore; per 1 litro di olio essenziale di sandalo ci vogliono 1600 Kg della parte centrale del legno. Si tratta di sostanze molto potenti, perché presentano un’altissima concentrazione: 1 grammo di olio essenziale puro (circa una ventina di gocce), corrisponde al contenuto di 100 o più grammi della pianta originaria, della quale amplifica le potenzialità farmacologiche, ma anche i rischi dovuti a un utilizzo improprio. Gli oli essenziali sono ricchi di componenti chimici (fino a 200 per olio), che ne determinano le proprietà (per esempio i monoterpeni favoriscono le proprietà mucolitiche; fenoli e aldeidi quelle antimicrobiche; i chetoni si trovano soprattutto in oli dalle proprietà stimolanti delle funzioni epatiche, ecc.). Con un metodo specifico (gascromatografia) è possibile stabilire il chemiotipo (ovvero gli elementi chimici dominanti) di un olio essenziale.  Per esempio il rosmarino può presentare tre chemiotipi: rosmarino a cineolo (è il più respiratorio), rosmarino a verberone (stimola fegato e cistifellea) e rosmarino a borneolo (tonico e anti-reumatico).

Dove si trovano?

 

Share

Il Melone e le sue proprietà

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

il melone

il melone

Oggi la nostra Dietista Sabrina Zorzato dell’Ambulatorio Dietistico Anima e Mente di Monselice Pd, ci parlerà delle proprietà e dei benefici del melone.

Questo frutto. insieme è uno dei simboli dell’estate, è un frutto dolce e gustoso, la sua polpa è succosa e profumata, il colore della polpa può variare dal bianco, al giallo, all’arancio, a seconda della varietà del frutto. La cavità centrale del melone appare fibrosa e ricca di semi.

Le proprietà del melone

Contiene una percentuale elevata d’acqua.
È un frutto ricco di vitamine e di minerali ottimi per la nostra salute.
Grazie al suo contenuto d’acqua, esso regala una sensazione di freschezza e di sollievo dalla calura estiva.
Molto utile per depurare i reni e contro il bruciore di stomaco.

Non contiene grassi saturi e assicura uno scarso apporto calorico, pari a circa 60 calorie per una porzione media.
Tra i sali minerali che si trovano in questo frutto ci sono ferro, calcio e fosforo. Le vitamine presenti sono vitamina C, vitamina A e vitamina B.
Inoltre contiene un agente anticoagulante, che permette di prevenire la formazione di grumi nel sangue, che possono essere causa di infarto o di ictus.

I meloni appartengono alla stessa famiglia dei cetrioli e delle zucche gialle, con la differenza che essi vengono consumati come frutti, al massimo della maturazione, per via della loro dolcezza.

I benefici

1) Benefici per la digestione.
Stimola i movimenti intestinali, che possono essere compromessi da eventuali problemi digestivi.
Il suo contenuto di minerali contribuisce a eliminare l’acidità eccessiva dell’organismo, favorendo la digestione.

2) Prevenzione di infarto e ictus.
Grazie all’adenosina contenuta in esso, il sangue si mantiene maggiormente fluido, riducendo il rischio di infarto e ictus.

3) Prevenzione del cancro.
Ricco di carotenoidi, considerati utili per la prevenzione del cancro e per ridurre il rischio di tumore ai polmoni.

4) Benefici per i reni.
Grazie al suo elevato contenuto d’acqua, presenta un buon potere diuretico. Contribuisce a mantenere la salute dei reni.
Se unito a del succo di limone, può contribuire a contrastare la gotta.
Per una maggiore azione benefica sarebbe meglio consumarlo con regolarità, al mattino.

5) Fonte di energia.
È una fonte naturale di energia, non solo per il contenuto di zuccheri naturali, ma anche per il suo apporto di vitamina B, necessaria per la produzione di energia da parte dell’organismo a partire dai carboidrati.

Come mangiarlo

Normalmente lo si mangia crudo come antipasto o come dessert, a colazione o a merenda.
Però può essere anche cucinato, in maniera da ottenere delle composte e delle confetture.
Si può utilizzare anche nella preparazione di macedonie, frullati, gelati e sorbetti, ottimi da gustare durante la stagione estiva, oltre che di centrifugati di frutta.
Ideale per la creazione di spiedini di frutta da servire come aperitivo, oppure tagliato a cubetti e gustarlo mescolandolo a fettine di cetriolo.

Share

Opuntia: proprietà e benefici

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

dimagrire con l'opuntia

dimagrire con l'opuntia

I rimedi dimagranti naturali sono costituiti da un insieme di strategie volte a contrastare il sovrappeso e l’obesità, senza dover ricorrere necessariamente a medicinali. Essi includono:

  • L’adozione di una dieta sana ed equilibrata
  • Una buona attività fisica
  • Piante ed estratti medicinali, che potenziano i benefici derivanti dalla correzione dello stile di vita personale

L‘Opuntia ficus Indica, o Fico d’India, è una pianta adatta per coloro che vogliono tenere sotto controllo il proprio peso corporeo; viene utilizzata principalmente come supporto alla dieta perché aiuta a ridurre l’assorbimento dei grassi.
E ‘stata oggetto di studio in quanto amica del benessere e della salute in virtù delle sue proprietà dimagranti, sazianti, drenanti e ipocolesterolemizzanti.

Questa pianta è molto diffusa in Sardegna, Calabria, Puglia e Sicilia per l’habitat naturale particolarmente favorevole e per lo sfruttamento dei suoi frutti commestibili, dalla polpa delicatamente dolce, ricca di minerali, soprattutto calcio, fosforo, ferro, magnesio, potassio e di vitamina C.

Il frutto si coglie all’inizio dell’estate e nasce da fiori dalle dimensioni considerevoli (dai 7 ai 10 cm).

Il frutto del Fico d’India è una bacca ovoidale che varia il suo colore in base alle fasi di maturazione: è di colore verde quando è acerbo, poi passa dal verde al giallo-oro ed infine al rosso-arancio in piena maturità.

La fitoterapia ha scoperto relativamente di recente l’importanza dell’estratto di Nopal, derivante da giovani segmenti dell’opuntia, che come integratore alimentare aiuta a ritrovare una silhouette armoniosa.

L’estratto di Nopal infatti è adatto per tutte le persone che hanno la tendenza a sgranocchiare cibo tutto il giorno, per le persone in sovrappeso o che soffrono di ipercolesterolemia ed infine per tutti gli individui che presentano dei problemi digestivi.

 

Share

Il Meridiano dell’Intestino Tenue

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

intestino tenueQuello dell’Intestino Tenue è un meridiano di tipo Yang e il suo elemento è il Fuoco.

Le funzioni dell’Intestino Tenue sono connesse all'assorbimento dei nutrienti, alla digestione ed all'eliminazione degli scarti.

Il meridiano comincia il suo percorso dall'angolo interno del mignolo, passa sopra l'estremità superiore della piega posteriore dell'ascella, sulla parte posteriore della spalla, a lato del collo, sulla guancia, per finire davanti all'orecchio in un percorso di 19 punti.

La sua massima forza è espressa tra le ore 13 e le ore 15.
 

Alcuni dei punti più interessanti nel percorso del meridiano sono i seguenti:

 

Share

Il Meridiano del Maestro del Cuore

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

maestro del cuore

LA FUNZIONE DEL MAESTRO DEL CUORE

Questo meridiano è associato al Meridiano del Triplice Riscaldatore, entrambi lavorano assieme nella “circolazione” e nella “protezione”, ovvero fanno in modo che il corpo sia sempre pieno di vitalità ed in grado di difendersi.

È di polarità negativa ed il suo flusso è discendente: parte dal lato esterno del capezzolo, passa nella parte anteriore del braccio, dal centro del palmo della mano e termina nel dito medio.

La sua funzione principale è quella di regolare il funzionamento della circolazione sanguigna e linfatica, dell’energizzazione del cuore, dell’aorta, di vene e arterie, dei dotti linfatici.

LA DISFUNZIONE DEL MAESTRO DEL CUORE

Il Maestro del Cuore è in correlazione con il centro del petto che è in rapporto con l’amore e l’affetto nei confronti dei membri della famiglia e del partner. Una continua tensione in questi ambiti può causare una disfunzione al meridiano anche in assenza di un vero e proprio conflitto.

In alcune persone la causa di disfunzione di questo meridiano è risultata essere una eccessiva pressione o tensione in ambito lavorativo, laddove la persona è particolarmente attaccata quasi sentimentalmente a quel tipo di lavoro.

La pressione sanguigna è indice dello stato di salute di questo meridiano, l’effetto più evidente della sua disfunzione.

A lungo andare, la manifestazione patologica fisica classica è l’aterosclerosi.

Dal punto di vista mentale, una persona con disfunzione al questo meridiano avverte un continuo stato di tensione nervosa, un senso di soffocamento, un continuo senso di ansietà e preoccupazione, difficoltà di concentrazione ed al rilassamento.

Lo svuotamento energetico di questo meridiano può essere causa di tendenza alla depressione mentre l’eccesso energetico di agitazione, isteria, epilessia.

Fisicamente la sua disfunzione si manifesta con palpitazioni, dolore al petto angina pectoris, difficoltà alla respirazione, contrattura del collo e del braccio, sensazione di calore alla testa e freddo nelle estremità.

Spesso la persona risulta predisposta a continue infiammazioni nel cavo orale, alla stomatite, al singhiozzo, alla tendenza all’ulcera duodenale per iperacidità.

Talvolta si manifesta una sensazione di calore all’incavo della mano e lungo il percorso del meridiano.

Le malattie vascolari e l’ipertensione arteriosa sono causate dalla disfunzione cronica del Meridiano del Maestro del Cuore.

 

Share

Cos’é la Fibromialgia, proviamo a conoscerla.

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

cos'è la fibromialgia

cos'è la fibromialgia

La Fibromialgia (FM) è una sindrome clinicamente molto complessa. È caratterizzata da dolore muscolo-scheletrico cronico diffuso localizzato in regioni caratteristiche chiamate Tender Points (TP) e da una varietà di altri sintomi associati come fatica, rigidità, disturbi del sonno, disfunzioni cognitive ed episodi depressivi (1) (2).

EPIDEMIOLOGIA

Dopo l’osteoartrosi, la Fibromialgia rappresenta la seconda malattia reumatica più comune (3). È una patologia che si verifica con maggiore frequenza nelle donne avendo un rapporto femmine : maschi di 3:1 e mostrando un andamento crescente con l’aumentare dell’età, con il picco massimo tra 55-64 anni (4) (5).

Al di là di questi dati, la Fibromialgia può insorgere in qualsiasi età, anche nell’infanzia3. In Italia, uno studio ha rivelato una prevalenza media del 3,7%, nello specifico del 5,5% nelle femmine e dell’1,6% nei maschi (6). 

EZIOPATOGENESI

I meccanismi che stanno alla base della Fibromialgia sono sconosciuti (7).

L’ipotesi più accreditata sullo sviluppo della patologia sembra essere quella della Sensibilizzazione Centrale: l’ipersensibilità verso stimoli sia dolorosi che non, dovuta ad abnorme ipereccitabilità dei neuroni centrali mediata da diversi neurotrasmettitori (serotonina, dopamina, noradrenalina, SP, endorfine, encefaline) e attività neurochimiche, che determina una anormale e intensa amplificazione del dolore.

Questo implica:

  • Iperalgesia, iperpatia, allodinia;
  • Espansione del campo percettivo;
  • Scarica elettrofisiologia prolungata;
  • Spiacevole dolore successivo allo stimolo (es. bruciore e parestesia) che perdura più a lungo del normale.

 

Share

Colon infiammato, le proprietà benefiche delle amarene

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

colon irritato

colon irritato

Le amarene possono rivelarsi importanti per il trattamento del colon infiammato

Contro il colon infiammato possiamo sfruttare l’aiuto che proviene dalle proprietà benefiche delle amarene. Forse non è particolarmente noto, ma queste ultime hanno delle efficaci proprietà antinfiammatorie, garantite dalle diverse sostanze da esse contenute: sali minerali, come potassio, calcio, magnesio e fosforo, vitamine, in particolare vitamina C, vitamine del gruppo B, provitamina A.
Tutti questi elementi sono in grado di stimolare i reni e di favorire la circolazione sanguigna.
Sono molte le proprietà delle amarene, ma quelle antinfiammatorie si rivelano un toccasana per il colon.

Nello specifico sono gli antociani i pigmenti che permettono di ridurre le infiammazioni, combattendo il processo ossidativo portato avanti dai radicali liberi.

Il colon infiammato, oltre che con le amarene, può essere trattato con la radice di zenzero, ma le amarene sono insuperabili.

I ricercatori dell’Università del Michigan hanno condotto uno studio specifico sull’argomento, mettendo in evidenza che le amarene sono capaci di ridurre le infiammazioni che interessano soprattutto alcuni organi, come l’addome e il cuore.

 

Share

L’Aglio e i suoi benefici

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in News, Notizie dell'anima, Salute & Alimentazione

aglio

L’aglio è un alimento che per svariate ragioni è spesso evitato e poco incluso nella dieta quotidiana.
Peccato, perché per i suoi benefici molto importanti andrebbe consumato con maggior frequenza.

La nostra Dietista Sabrina Zorzato dell’Ambulatorio Dietistico Anima e Mente di Monselice (Pd) ci spiegherà oggi in questo articolo tutte le sue proprietà e i suoi benefici.

Innanzitutto il suo potere depurativo!

Sebbene si pensi che l’aglio sia un alimento pesante in quanto difficile da digerire, è certo che le sue note proprietà depurative siano in grado di aiutare l’organismo ad eliminare le tossine.
Uno dei benefici è la sua capacità di combattere l’ipertensione!

E’ uno dei migliori amici del cuore: rende più fluido il sangue, abbassa la pressione e aiuta a prevenire l’arteriosclerosi.

Inoltre, ha la capacità di ridurre il colesterolo, aggiungiamo la sua proprietà antisettica in grado di stimolare le difese dell’organismo e nello specifico: nel prevenire le malattie respiratorie.

Vedete quanti benefici sono presenti nell’aglio; ma non finiscono qui.

L’aglio ha azione sedativa e calmante sul sistema nervoso per la presenza di fosforo e zolfo.

Ricapitolando l’aglio:

-Riduce la pressione arteriosa e il colesterolo
-Aiuta a fluidificare il sangue e a riparare dai danni dell’arteriosclerosi
-Aiuta a prevenire ed alleviare la claudicazione intermittente (dolore nelle gambe provocato dall’arteriosclerosi)
-È un ottimo antinfiammatorio
-Il consumo abituale nella dieta sembrerebbe proteggere da certi tipi di cancro
-Aiuta ad incrementare il livello di insulina nel corpo, riducendo i livelli di zuccheri nel sangue
-Aiuta a combattere un buon numero di funghi, batteri e virus
-Alcuni studi sembrano dimostrare che l’aglio incrementa leggermente il livello di serotonina nel cervello aiutando a combattere lo stress e la depressione.

Attenzione però, le proprietà dell’aglio perdono d’efficacia se questo viene cotto o fritto; infatti l’aglio cotto perde fino al 90% delle sue proprietà salutari.

Share

Le caratteristiche del dosha Kapha

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in I Massaggi, News, Notizie dell'anima

dosha kapha

dosha kapha

Cosa sono i Dosha?

I Dosha sono le tre tipologie di costituzione dell’Ayurveda, creati dalla combinazione dei cinque grandi elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra.
A loro volta, le tre qualità dette dosha si combinano tra loro determinando la costituzione unica e speciale di ogni individuo.

Ognuno di noi è un individuo unico nel suo genere, la cui tipologia costituzionale, secondo l’Ayurveda, è determinata dall’influsso, maggiore o minore, di tre qualità principali, i dosha: vata, pitta e kapha; la loro particolare combinazione ci rende ciò che siamo e ci insegna, in una prospettiva ayurvedica, a comprendere quale sia il modo migliore per prenderci cura della nostra salute.

Letteralmente la parola kapha significa “ciò che unisce”.

Il dosha kapha è composto dall’unione degli elementi Acqua e Terra.

Kapha rappresenta nell’organismo umano il principio che conserva e stabilizza.
Ha sede sopra il cuore, nella parte alta del corpo, sostiene la funzione del sistema linfatico e di quello immunitario
e contribuisce alla formazione del corpo attraverso lo scheletro e la struttura cellulare.
È dolce pesante, solido, tenero, freddo, oleoso, grasso, lento, opaco, umido.

Le persone con kapha dominante sono pazienti, belle, forti, dotate di autocontrollo, generose, consapevoli dei propri obblighi e per nulla egoiste; sono costanti nei loro rapporti, ma a volte possono essere un po’ maldestre e lente. Tendono all’obesità (terra e acqua unendosi formano materia) alla ritenzione idrica e alla lentezza interiore; hanno sonno profondo e prolungato, acquisiscono le informazioni con lentezza, hanno digestione lenta, tendono alla possessività e all’attaccamento.

Se Kapha non è in equilibrio

Kapha viene disturbato da alimenti dolci, acidi, salati, freddi, grassi; da vino, zucchero, carne di animali d’acqua;
da un’alimentazione eccessiva, dall’assunzione di cibo quando ancora non è stato digerito il pasto precedente;
vivere in un ambiente umido.

I problemi che sorgono sono legati al sistema linfatico, sonnolenza, apatia, perdita delle energie fisiche, patina sulla lingua, raffreddore cronico, bronchite.

Riconosciamo Kapha nella stagione della primavera, nelle fasi del giorno che vanno dalle 6 alle 10 e dalle 18 alle 22, nelle fasi della vita da 0 a 16 anni.

Tratto dal sito leviedeldharma.it

 

Share

Ciglia belle senza rischi con il mascara: le regole per un uso corretto

scritto da Anima e Corpo | Centro Estetico e Massaggi | Monselice (Padova) il . Pubblicato in L'Estetica, News, Notizie dell'anima

mascara istruzioni per l'uso

mascara istruzioni per l'uso

Allunga, volumizza, incurva e colora. Per farlo sfrutta l'azione di molecole chimiche, ma i maggiori rischi sono associati ad un uso scorretto. Bastano, però, poche mosse per un utilizzo in totale sicurezza

Allunga le ciglia, le rende più scure e le fa sembrare più spesse: sono questi gli effetti immediatamente visibili dell'uso del mascara, uno dei prodotti per il make-up più amati dalle donne. Ma quali sono le conseguenze a lungo termine della sua applicazione? E quali sono gli accorgimenti da seguire perché il suo utilizzo non danneggi le stesse ciglia che riesce a rendere più belle?

Nel cercare di rispondere a queste domande è facile focalizzare l'attenzione sugli ingredienti del mascara per capire quali sono le sostanze potenzialmente pericolose.

In realtà la maggior parte dei prodotti oggi in commercio è sicuro dal punto di vista della composizione e, da questo punto di vista, la possibilità di conoscere tutti gli ingredienti consultando l'etichetta può rassicurare anche i consumatori più scettici. I veri problemi possono insorgere quando non si seguono le regole di una corretta applicazione, soprattutto per quanto riguarda la rimozione quotidiana del trucco.

Gli ingredienti ammessi e i possibili rischi

 

Share

EasySlim il metodo di Dimagrimento

Sei stanca di essere presa in giro dall'ennesima dieta,di non riuscire a perdere quei chili, che tanto detesti?
Già perchè è proprio questo che non riesci a mandare giù, non riuscire a eliminare quei chili di troppo.
Noi di EasySlim quando parliamo di dieta, intendiamo mangiare meglio! ...

Continua

Nutrigenetica

Abbiamo oltre 30.000 geni che compongono il nostro DNA, una sorta di “ricetta personale esclusiva” per regolare ogni funzione dell’organismo.
Il profilo genetico è unico e irripetibile per ciascun individuo (non esistono due profili DNA identici al mondo, tranne...

Continua

I Nostri Prodotti

La linea Anima e Corpo per la cura del viso e del corpo creata dalla ricerca cosmetica e dall’impegno nell’utilizzo di prodotti naturali, certificati, ingredienti e profumi biologici, attivi fitoterapici unici, dai quali è nata questa linea, per ritrovare l’equilibrio e il benessere che ci appartengono da sempre.
I prodotti sono certificati da enti biologici tra cui l’ICEA, l’Ente per la Certificazione Etica ....

Continua

Percorso Maternità

Anima e Corpo ha pensato una serie di trattamenti specifici dedicati alla donna in maternità. Dai trattamenti estetici passando per la Cranio Sacrale e ultimo ma sicuramente il più bello Acquore il massaggio in acqua calda.
La maternità non toglie nulla alla bellezza e alla femminilità della donna, anzi ne è parte importante.

Continua

Spazio Bimbi

Avendo anche noi dei figli, abbiamo pensato a loro e all’interno del nostro centro abbiamo creato un piccolo spazio dove i vostri angeli possono stare al sicuro, divertendosi per l’ora che voi dedicate a voi. Senza avere l’incubo di non sapere dove o a chi lasciare i bambini.

Continua

Porta un amico...

La Condivisione è conveniente!
Porta un nuova amica da Anima e Corpo e otterrai uno sconto alla prossima visita.
Lo sconto lo faremo anche a lei al suo primo appuntamento.
Se vieni per la prima volta su consiglio di una nostra cliente abituale, dicci il suo nome e riceverà un omaggio alla sua prossima visita.

Continua